HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per eBook

Kipple blog: Esce Venus Intervention, silloge in inglese di Corrine De Winter e Alessandro Manzetti


[Letto su KippleBlog]

Kipple Officina Libraria è lieta di presentare la versione digitale della collana VersiGuasti, interamente dedicata alla poesia e alla letteratura lirica. Inauguriamo questa prima uscita con un omaggio alla poesia anglofona, attraverso la silloge Venus Intervention di Corrine De Winter e Alessandro Manzetti.

Due voci, due oceani, due poetiche affini in questo volume a tinte dark, in grado di mostrarci l’ampio spettro della Poesia e la sua discesa oscura nell’immaginario di Venere, in cui per la prima volta, un autore italiano pubblica insieme al vincitore e plurifinalista del Bram Stoker Awards. Prefazione a cura di Benjamin Kane Ethridge.

La quarta

L’intervento di Venere attraversa i tempi dell’uomo per giungere a noi nell’inquietudine lirica di Venus Intervention, ridefinendo e ampliando quel richiamo di bellezza e oscurità che solo una dea può, con la sua potenza, attirare a sé. L’unione complice di energie e parole è il “sentire” a due voci, sul diurno e notturno alternarsi di una poetica carica di tensioni emozionali e suggestioni che vi cattureranno dal primo all’ultimo verso.

Leggi il seguito di questo post »

Kipple blog: VersiGuasti: una collana di poesia


[Letto su KippleBlog]

Una nuova collana è in arrivo nel mondo Kipple Officina Libraria, la seconda novità in pochi mesi dopo l’inaugurazione di eXoth.
Ritorna in formato digitale VersiGuasti, la collana cartacea inaugurata da Ettore Fobo, poeta e nome conosciuto da chi segue i Connettivisti e non solo. VersiGuasti debutterà con una silloge di poesie gotiche in lingua originale.

Stay Tuned!

Kipple blog: Recensione a Dermathopia, Premio ShortKipple 2014. Su BeatiLotofagi


[Letto su KippleBlog]

La prima recensione al vincitore del Premio ShortKipple 2014, Dermathopia di Alberto Vertighel, è già giunta. La possiamo trovare sul sempre più segnalato BeatiLotofagi, ed è una perfezione di emozioni che ci trova pienamente concordi. Un estratto:

Alberto Vertighel in Dermathopia,  il racconto vincitore del Premio ShortKipple 2014, viviseziona la pazzia dell’oggi in uno scenario futuro. La pazzia contemporanea è la convinzione di riempire quegli enormi e multipli vuoti della nostra vita con dei cunei esterni. Cunei che noi adattiamo mordendo a sangue o svuotandoli perché ciò che interessa è solo ciò che appare, la chitina che costituisce e mantiene la struttura riempitiva. Cunei che non possono far altro che esser rigettati come organi estranei trapiantati in maniera folle e compulsiva.

La pazzia moderna è il non capire che i vuoti della nostra anima devono essere riempiti attraverso l’espansione di essa. Emozioni. Passioni. Esperienze. Poiché a furia di riempire non facciamo altro che comprimere e ridurre il nostro stesso essere e la nostra stessa vita.

Alberto Vertighel, Dermathopia
cover di Ksenja Laginja
Kipple Officina Libraria
Collana Capsule (vol. 13) — Formato ePub e Mobi — Pag. 29 — 0.99€
ISBN 978-88-98953-04-2

Kipple blog: Esce per Kipple Dermathopia, di Alberto Vertighel, il racconto vincitore dello ShortKipple 2014


[Letto su KippleBlog]

Kipple Officina Librariaè lieta di presentare Dermathopia di Alberto Vertighel, il racconto vincitore del Premio ShortKipple 2014 che attraversa le mutazioni indotte dalla Medicina evolutiva e postumana; la pubblicazione esce in formato eBook per la collana Capsule, la cover è di Ksenja Laginja.

Sinossi

In un mondo traslato su un prossimo futuro adiacente al nostro presente, una vacanza completamente pagata dalla stravagante Zia può apparire un elegante stratagemma per allontanarsi dalle paranoie di un’esistenza vissuta in collegio. Moss, il nipote, non immagina però la vertigine che lo coglierà non appena gli eccentrici amici della Zia si riveleranno. L’imprevedibilità di un’atmosfera alla “Isola del Dr. Moreau” si rivela folgorante, segnando l’esordio letterario di Alberto Vertighel, coinvolgendo il lettore in un’avventurosa e imprevedibile spirale di pura iperbole tecnologica.

Leggi il seguito di questo post »

∂| HorrorMagazine | Danilo Arona – Santanta, l’alito del diavolo


Su HorrorMagazine la notizia di una nuova pubblicazione per Danilo Arona: Santanta, l’alito del diavolo, per i tipi della DelosBooks.

27 giugno di un anno imprecisato, in epoca contemporanea. Il rientro dello Shuttle della missione spaziale STS 117 viene spostato dalla Base Kennedy in Florida alla Base Edwards del deserto del Mojave, in California. Qualcosa però va storto negli ultimi secondi dell’atterraggio. Per colpa forse di una inaspettata e violentissima folata di vento, lo Shuttle sbanda all’improvviso e si sfracella al suolo con la perdita di tutti e sei membri dell’equipaggio. Mese di settembre dell’anno successivo. Dal deserto del Mojave l’inferno si scatena sulla sottostante Marina del Rey. Catastrofici incendi, pazzia dilagante e il suicidio collettivo di una comunità di indiani. E il Santa Ana che urla sempre più come un animale preistorico. E’ solo vento?

Impossibile non notare l’accurata mano di Danilo che copre i fatti di una impalpabile patina di angoscia crescente, collegata al soprannaturale che si configura come substrato concreto delle nostre vite. Un marchio di fabbrica, ormai, per Arona.

Kipple blog: Danilo Arona – L’ombra del dio alato. Il saggio su Pazuzu esce per Kipple Officina Libraria


[Letto su KippleBlog]

Su Kipple Officina Libraria è disponibile la nuova edizione, rivista e ampliata, del saggio L’ombra del dio alato, di Danilo Arona, scrittore e saggista dell’occulto che indaga in tutte le sue forme i territori dell’oscurità; è un ritorno in Kipple, quello di Danilo, già presente dal 2011 nel catalogo con il romanzo Palo Mayombe 2011, nella collana Avatar/eAvatar. La prefazione è del maestro Mauro D’Angelo che introduce e disegna perfettamente il territorio di ombre che Arona attraversa.

L’ombra del dio alato esce in formato digitale nell’ambito della nuova collana esoterica eXoth, un contenitore destinato a portare nuove e profonde sorprese agli adepti delle scienze occulte. Prossimamente L’ombra del dio alato sarà disponibile in versione cartacea per Atmosfera Edizioni.

Arona ricostruisce – con una trama impeccabile – l’antica tela della civiltà umana, partendo dai tempi arcaici dove ogni connessione, sapientemente esaminata, ci riporta alle origini in cui Pazuzu e Lilith, la sua partner, costituivano il duopolio su cui ruotava l’umanità e dove le regole dell’odierna Fisica quantistica si applicano perfettamente al mondo esoterico, dove Pazuzu svetta come essere primigenio ed è causa di eventi apparentemente ordinari.

Leggi il seguito di questo post »

Kipple blog: Iscriviti alla newsletter Kipple e ricevi un eBook Gratis


[Letto su KippleBlog]

Non siete ancora iscritti alla newsletter Kipple? Dal 25 al 27 giugno avrete un motivo in più per farlo: inserendo il vostro indirizzo e-mail nell’apposito form, presente sulla pagina Facebook Kipple Officina Libraria, riceverete periodicamente tutte le novità editoriali e una copia gratuita dell’eBook Codice Morto di Giovanni “X” De Matteo, il connettivista che sta spopolando, in questo mese di giugno, in tutte le edicole della nazione con il romanzo Corpi spenti (Urania – Mondadori).
 
E per stuzzicare la vostra curiosità, ecco la sinossi di “Codice Morto”:
 
“Le cose sono cambiate, nella mia vita, da quando ho esplorato “quella” foresta, quei luoghi. E’ stato tanti anni fa, e non pensavo certo di rientrarci. Non volevo più saperne delle fluttuazioni caotiche della realtà, dello stravolgimento del tempo, non volevo più ricordare le urla di chi lì dentro c’è morto. Non pensavo di rientrarci…”
* La promozione è valida dal 25 al 27 giugno.

Terminal shock | Mangialibri


In circolazione per il web dal 2013, questo romanzo breve sancisce la conferma di De Matteo dopo il premio “Urania” vinto nel 2007. L’autore qui dispiega la sua vena da fantascientista hard con una storia ipertecnologica ma, allo stesso tempo, ricca di venature horror. Alcuni elementi della trama ricordano perfino film cult del genere, quali Punto di non ritorno (1997), Pandorum(2009) ma anche Prometheus (2012). Come nelle opere citate, l’autore fa cozzare le rassicuranti potenzialità della scienza e della tecnologia contro l’imponderabilità dell’ignoto. Da questo punto di vista, il salto quantico della conoscenza mette l’individuo davanti alla destabilizzante infinità dell’universo. L’orrore nasce come la dimensione della mente umana posta davanti all’ignoto, poco al di là dei limiti della possibilità di conoscenza. Non solo. La condizione di paura è acuita dalla caduta di ogni visione mitica, ormai sostituita dall’approccio razionale e scientifico. La visione scientifica, insomma, tende a rendere l’essere umano indifeso dagli orrori che lo attendono oltre la nube di Oort.

Questa la recensione di Terminal Shock, il romanzo breve di Giovanni “X” che è uscito l’anno scorso per i tipi di Mezzotints e che è stato valutato, assai bene, su Mangialibri. Cos’altro aggiungere, se non che l’orrore inconoscibile dello spazio siderale, perché non realizzabile dall’umano, è ancora una volta parte di noi?

Dario Tonani • Mondo9, ultimo atto o quasi


Sul sito di Dario Tonani aggiornamenti e letture riguardanti il suo nuovo lavoro, Miserable, che chiude (forse) il ciclo di Mondo9. Nello specifico, dliccando qui e qui aggiornamenti sulla pubblicazione (in uscita per Delos) e su dettagli relativi a Mondo9, mentre cliccando qui potrete leggere un estratto di Miserable:

La creatura ritrasse il dito dal barile e se lo cacciò in bocca. Nonostante fosse pura come cristallo, l’acqua doveva essere lì da secoli. E aver trascorso nel ferro almeno le ultime mille stagioni, alternandosi tra l’essere brodo caldo e maleodorante d’estate e ghiaccio azzurro e pesante d’inverno.

“È buona?” chiese timidamente Sargàn. A parlare non era il saggio aviatore, solo la sete che si portava appresso fin dal mattino.

Erano saliti ormai da giorni sopra l’anello dei relitti, ma tra i sentieri di montagna, se ne incontravano ancora, incastonati tra le rocce, più marci e arrugginiti di quelli a valle. O quasi impossibili da individuare perché ridotti a piatti rottami che affioravano appena dai prati d’erica ciliaris.

Nell’ultimo, Sargàn aveva scorto una fila di fusti all’apparenza ancora integri, colmi fino all’orlo di un’acqua che sembrava distillata da Dio in persona. “Allora, si può bere o no?” incalzò la sua guida.

La creatura scosse la testa e batté le nocche sull’esterno del barile. “È qui dentro da quando tu non eri nato. Può darsi che sia ottima per tornare da dove sei venuto”.

Aaaah, che ne sai tu? Al massimo sarà neve sciolta e risciolta!”.

Al massimo…”. Ma c’era qualcosa che non gli aveva detto.

∂| HorrorMagazine | Carnacki, Il Cacciatore di Fantasmi


William Hope Hodgson

Su HorrorMagazine la segnalazione della riedizione, in ebook e a cura della Dunwich Edizioni, di un classico di William H. Hodgson: Carnacki, Il Cacciatore di Fantasmi. È una raccolta di racconti incentrati su una figura di investigatore dell’occulto, che tanto seminale risulterà da essere ampliata e perfezionata anche da quel genio empatico di Algernon Blackwood, col suo dottor Silence.

Piccola nota: La Dunwich Edizioni non vorrebbe limitarsi a tradurre ex novo i testi classici di Hodgson, ma vorrebbe dare vita a nuove avventure di Carnacki. Gli autori interessati possono scrivere a infodunwich@gmail.com per inviare le loro idee, sinossi e racconti completi.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 234 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: