HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per maggio 10, 2011

“AAA cercasi, iPhone munito” Tu fotografi, l’azienda ti paga


"Leopard" Icons in Black

Image via Wikipedia

PICCOLI lavori in cambio di un piccolo compenso. L’idea viene da lontano (si pensi alla paghetta che i ragazzini prendono per buttare la spazzatura o togliere le foglie dal vialetto), ma nell’era dei videofonini si declina in maniera inedita: Gigwalk è un social network che permette ai suoi membri di guadagnare soldi compiendo attraverso iPhone semplici incarichi, richiesti direttamente dalle aziende interessate.

Questo è l’incipit di un articolo apparso su Repubblica.it che mostra come l’evoluzione della nostra società passi anche per i piccoli oggetti tecnologici in grado, però, di modificare le nostre abitudini più minute. Personalmente non amo l’iPhone, ma devo riconoscere ad Apple il merito di aver rivoluzionato il mondo dei telefoni mobili, e non solo. Grazie alla tecnologia touch da lei introdotta per prima i gesti della vita quotidiana tecnologica sono diventati più fluidi, intuitivi, e ciò si riflette, come in uno scenario cyberpunk, nella rimappatura dei nostri gesti e pensieri.

Leggi il seguito di questo post »

Cantanti digitali nel prossimo futuro? Ricercatori riproducono la voce umana col pc in modo fedele


Covers of the Sprawl trilogy novels: Neuromanc...

Image via Wikipedia

Questo post apparso su GadgetBlog ci ricorda come fin dai tempi del cyberpunk – almeno dal cyberpunk – molti scrittori si siano misurati con il tema in questione delineando, con fantasia oppure con prevedibilità tecnologica, scenari sociali e cerebralità di ogni tipo. Lo stesso connettivista Mario “BlackM” Gazzola, nel suo romanzo di esordio Rave di morte prevede, tra i molti scenari, una voce sintetica da pop-star coincidente con le capacità ed estensioni vocali umane.

Ora, pare che la sintetizzazione perfetta dello strumento umano e musicale per eccellenza sia stata raggiunta. Dall’articolo originario estrapolo ciò che segue; voi cosa ne pensate?

Se in un prossimo futuro i media digitali sostituiranno completamente quelli tradizionali, allora in un ipotetico mondo plagiato dai robot anche le star della canzone saranno letteralmente rimpiazzate da voci digitali, generate per imitare fedelmente la voce umana, ma con una perfezione che di umano avrà ormai poco.

È lo scenario che si può ipotizzare guardando alle ricerche di alcuni studiosi dell’IBA Laboratory dell’Università di Tokyo, che sono riusciti a creare un primo prototipo di voce computerizzata, un suono che riproduce in modo praticamente perfetto le sembianze di una voce umana, eliminando la sensazione artificiale delle riproduzioni finora utilizzate nel campo della sintetizzazione vocale.

L’ipotesi è interessante, anche se nel senso più morboso ed inquietante che possa esistere: davvero inneggeremo a fantomatiche star digitali inesistenti? Davvero ci accontenteremo di fruire della perfezione di una macchina anzichè di una voce umana? Oppure stiamo correndo troppo?

Nero


Cade come una catalessi estrema, l’umore è un fluido in evaporazione e trovo importante solo sublimarmi nel nulla senziente.

Ebook reader finalmente a basso costo


L’evoluzione tecnologica passa, tra le varie cose, anche per la fruibilità e l’offerta che i costruttori hardware, i fornitori software e il marketing architettano per diffondere una tecnologia prima costosa e poco invasiva, poi popolare e passibile di abbassamento dei prezzi.

L’incontro tra la cultura e la tecnologia si materializza anche con gli ebook reader. Cosa sono gli ebook reader e cosa, quindi, gli ebook? I primi sono dei supporti fisici, dei piccoli computer in grado di visualizzare i libri elettronici (i secondi) tramite uno schermo che emula parecchio fedelmente la carta, schermo scritto con un inchiostro elettronico (e-ink) pari pari, almeno visivamente, a quello tradizionale.

Finora questo oggetti ebook reader costavano non meno di 200€, ma da ieri (la fonte della notizia è KippleBlog e prima ancora il portale Hi-Tech Italy) sappiamo che sta per uscire il modello Onda Biblet, a soli 99€, certo piccolino come schermo (6 pollici) ma assimilabile a un libro come quelli della collana Urania. Significa che, con l’abbattimento dei prezzi, si dà la possibilità di diffondere la cultura tramite i libri digitali, visibili su un supporto che, al contrario dei tablet e degli altri schermi lucidi da PC o da smartphone, alla luce del sole diventa estremamente leggibile e non affatica gli occhi. Esattamente come la carta.

Pensate sia finalmente arrivata l’ora di leggere in digitale e abbandonare i vetusti libri cartacei, buoni solo – ormai – per edizioni particolari o di lusso?

Tersicore on line di nuovo di mercoledì


Torna Tersicore di mercoledì, l’11 maggio alle 22.00, su RN1. News e liriche connettiviste in salse sonore elettroscure, acide, nozie & ambient. Disponibile la chat e un contatto SMS: +393343844411.

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Fuliggine

“The books gave Matilda a comforting message: You are not alone." Roald Dahl

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Nerxes.com

– Daily writings | for thoughtful & reflective moments.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana del cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: