HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per maggio 23, 2011

Esce Antidoti umani, romanzo di Francesco Verso


Da KippleBlog apprendiamo della nuova uscita editoriale per la Kipple Officina Libraria:

Antidoti umani, romanzo di Francesco Verso, è disponibile in versione eBook sul sito Kipple e sui maggiori portali di eBook.
Ne parla Pino Cottogni:
“L’azione si svolge nel 2080 e il racconto ricorda un poco la tematica dei romanzi di Philip K. Dick con il suo Blade Runner, per quanto riguarda l’atmosfera cupa che si incontra all’inizio del romanzo, e qualcosa del film Nirvana di Gabriele Salvatores, per quanto riguarda l’uso di tecnologie avanzatissime.”
E Sandro Battisti:
“Stiamo leggendo un romanzo di Science fiction con un retroterra culturale che sa di Gibson, di Sterling e di qualsiasi altro ammennicolo tecnologico caro al Cyberpunk, come protesi craniali e olodisk da inserire nel flusso cerebrale.”
Antidoti Umani è risultato finalista al Premio Urania nel 2008 ed è uscito originariamente per la Giovane Holden Edizioni. Questa edizione Kipple, nella collana eAvatar è rivista e migliorata.

neo.futurismo 2000


Filippo Tommaso Marinetti (1876-1944)

Filippo Tommaso Marinetti (1876-1944) (Photo credit: Wikipedia)

È disponibile per il download il PDF del libro neo.futurismo 2000, a cura di Roberto Guerra.

La società liberale oggi è intesa in senso piuttosto restrittivo, confinata all’interno di un’economia di mercato nevrotica e di una democrazia formale in declino. Eppure, in via di principio la dimensione della libertà potrebbe accogliere un dibattito ben più ampio della scelta tra i pochi metodi disponibili per continuare a produrre merce senza mandare a picco il pianeta. In teoria, in epoca postideologica sarebbe anzi opportuno ricercare nuove prospettive di pensiero, nuovi strumenti concettuali, al fine di progettare più efficaci forme di convivenza serena tra esseri umani, e tra esseri umani e crosta terrestre.
Tra i pochi a sfuggire ai bassi numeri del conformismo odierno, Roberto Guerra ha cercato e trovato questi pensatori a prima vista eccentrici dell’era postcapitalista, comunque pacifici, liberali appunto e ragionatori. Così esperienze tecno-libertarie e neoutopistiche sono state catalogate, descritte analiticamente e in qualità di risorse messe a disposizione dell’opinione pubblica. Da questo lavoro, importante e innovativo, sono nate le macchine selvatiche di Roberto Guerra, teste pensanti di un transfuturismo cui nessuno prima aveva rivolto l’attenzione.
Se l’Europa diventerà qualcosa di diverso da un’isterica fabbrica di cemento i cui operai sono comunque tutelati da un ipocrita regime sindacale, dovremo ringraziare anche questi animali-robot scoperti dal nostro futurista-esploratore digitale.

Al di là dell’evanescenza di questa presentazione, ricca di termini e di suggestioni forse un poco troppo oltre la comprensione standard, la pubblicazione è necessaria per comprendere le dinamiche dei Neofuturisti di questi anni, che si muovono sul territorio italiano e sul postumanismo con molta dinamicità ed ecletticità riconoscendo, tra l’altro, la frammentazione del Futurismo stesso in tanti rivoli di figli legittimi che, a malapena, riconoscono tutta la paternità di Marinetti (Il Connettivismo è tra questi, essendo nato sì da un pensiero Futurista, ma pure da altre suggestioni, a volte del tutto contrapposte al Futurismo).

Nel libro è dunque presente un paragrafo che riguarda il Connettivismo, in particolare una bella critica a PtaxGhu6, scritto a quattro mani da Marco “Pykmil” Milani e me, ed edito da EdizioniDiversaSintonia, nella collana Connectiva.

Non perdete questo PDF; Roberto Guerra ha fatto, com’è suo solito, un ottimo lavoro.

Controfantascienza


È da poco online un nuovo blog: Controfantascienza. Non è un sito che si professa contro la Fantascienza ma, come spiegano i due autori, Ivo Torello e Francesco “DeadToday” Cortonesi:

Controfantascienza non significa “contro la fantascienza”. La controfantascienza è semplicemente un punto di vista alternativo alla fantascienza come viene intesa oggi.
È nostra opinione che la fs sia cristallizzata. Immobile su posizioni che ormai trascendolo la speculazione scientifica e la riflessione sul reale (nel senso più ampio possibile), imparentandola ogni giorno di più alla fantasy. Intelligenze artificiali, mitologie astronautiche prive di fondamento, mode “punk”, concezioni pseudoscientifiche vecchie di decenni la stanno imbrigliando, la stanno depotenziando. Oggi si sente parlare di “crisi” della scienza, in un periodo in cui la scienza stessa sta svelando meraviglie inimmaginabili. A essere in crisi è proprio la fantascienza, e quella moltitudine di scrittori ormai completamente sconnessa dal presente, e dedita anima e corpo al culto di un “retrofuturo” destituito di ogni fondamento, e quindi del tutto simile a una mitologia postmoderna. La situazione è ancora più grave in Italia, dove la fs tenta disperatamente di sdoganarsi presso l’editoria tradizionale, e lo fa parlando per “metafore” dei “sofferti tempi d’oggi”, elemosinando così un po’ di attenzione da parte di chi è del tutto disinteressato a qualsiasi forma di scienza non sia la sociologia.
Ma, fortunatamente, non tutto è perduto. C’è, sovrapposto alla “via ufficiale”, che è quella di Matrix, dei Replicanti di Blade Runner (in realtà nient’altro che homunculus alchemici), dei retrofuturismi, dei pistolotti morali e sociali, un controcanto ancora interessato al tessuto ultimo della realtà, a una visione antiantropocentrica del cosmo, e capace di cogliere la fascinazione della scienza quale effetivamente è (e non come speravamo o temevamo che fosse trenta o quarant’anni fa). Questo controcanto qui lo chiameremo controfantascienza. Senza la pretesa di esserne protagonisti, ma semplicemente seguendone le mosse e offrendogli uno spazio.

È un punto di vista particolare, sfiora la singolarità, ma conoscendo i firmatari di questo elenco di volontà e opinioni direi che una lettura giornaliera è d’obbligo, con annessa riflessione; i pochi post già resi pubblici sono assolutamente interessanti, e del resto il link di questo blog è lì, tra gli amici…

I post-it di Nimiel


Storia del rock a Milano


Mercoledì 25 maggio 2011
alla Libreria Booklet di via Marco Pichi 3 scala B a Milano (zona Navigli)

MARCO DALLABELLA e LUKHA KREMO BARONCINIJ presentano “DA WOODY GUTHRIE A WOODSTOCK”,
La storia del rock dalle radici folk e blues al movimento Hippy.
Un viaggio ideale, una strada lunga un secolo cha parte dalle scarpe dei vagabondi del blues, passa per Liverpool, Londra per arrivare a Woodstock.
Storia completa del rock con dizionario enciclopedi con gli album storici, la Top10, il Beat italiano, le Hit Parade, la filmografia e la bibliografia.

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Fuliggine

“The books gave Matilda a comforting message: You are not alone." Roald Dahl

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Nerxes.com

– Daily writings | for thoughtful & reflective moments.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana del cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: