HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

TinyRiot, il suono di un migliaio di piccole rivolte – Neural.it


Per la maggior parte delle dimostrazioni e proteste di piazza è difficile individuare esattamente chi lancia la prima bottiglia. In mezzo a un tale mare di persone coinvolte in uno stato d’animo collettivo, il senso di anonimato generato può essere molto potente. Nel mai nascosto, internazionale abisso del mondo dell’iPhone (le reti, gli utenti e l’apparato stesso), la percezione dell’anonimato nella collettività è frenata dal numero di telefono registrato e dal tracciamento delle coordinate GPS. Gli sviluppatori di social network stanno cercando di trovare sempre più espedienti per implementare le attuali piattaforme e migliorare l’utilizzo e il fascino delle loro applicazioni. Le app per iPhone che riguardano la condivisione di esperienze e contenuti, che offrono senza dubbio una serie di vantaggi, richiedono però nomi utente nuovi o pre-esistenti, indirizzi email, oppure spesso coinvolgono terze parti richiedendo per la condivisione account pre-registrati su piattaforme di social network come Twitter, Facebook e Youtube. Una delle caratteristiche principali dell’applicazione ‘TinyRiot‘, che fornisce una colonna sonora catartica ai suoi utenti scossi da ‘piccoli’ attacchi di frustrazione, è che non richiede agli utenti di accedere o registrarsi per condividere contenuti. Non appena gli utenti si registrano, nominano e danno l’autorizzazione, i loro video sono automaticamente caricati su un account condiviso su YouTube che agisce come un sotto-piattaforma dove gli utenti possono condividere e guardare i video di tutti gli altri in tempo reale.

A loro volta, i video appaiono incorporati nella homepage dell’applicazione che mostra anche le coordinate GPS tramite un GoogleMap API modificato, con icone a comparsa che mostrano dove i TinyRiots si sono verificati in tutto il mondo. Oltre alla localizzazione, ciò che rende unico ogni video è la modalità di utilizzo delle funzioni audio e video dell’ iPhone. Lo scuotimento così come da prassi indicata, e le principali funzioni dell’applicazione beneficiano di due aspetti della conformazione tecnica dell’iPhone – cioè le posizioni relative della fotocamera e del flash così come il microfono e l’altoparlante. Con l’altoparlante a soli pochi centimetri di distanza, viene attivato un ululante e riverberante feedback in modo che il microfono interno inizi la registrazione audio. Allo stesso tempo, gli utenti agitano il loro iPhone facendo una ripresa video, mentre l’impulso del flash della fotocamera è sincronizzato e dal momento che l’obiettivo è a pochi millimetri di lato, appaiono nanosecondi di flash accecanti e feedback visivi sullo schermo-mirino dell’utente. Esteticamente, quello che sarebbe un normale video assume un effetto disorientante che è allo stesso modo divertente e accecante. La colonna sonora si basa su una serie di campioni pre-caricati e non appena l’utenti si agita, viene emesso un assortimento casuale di suoni heavy metal. Per semplicità è stato scelto un formato di chitarra 8-beat e batteria poichè gli sviluppatori hanno notato una somiglianza dll’applicazione al modo degli adolescenti, i quali solitamente una volta avuti gli strumenti e indipendentemente dalle abilità musicali, iniziano subito a suonare con grande e aggressivo impeto. TinyRiot sta all’essere un’applicazione così come stanno al rock gli adolescenti, che suonano in modo violento agitando tutto il più possibile. In tal modo, il metodo di campionamento basato sul gesto e remixaggio compie un ulteriore passo verso la costruzione di una propria piattaforma. Vedendo il potenziale nel formato, gli sviluppatori principali di TinyRiot Sembo Kensuke del gruppo di media-artist Exonemo e Taeji Sawai, che ha lavorato a lungo su composizio musicale e tecnologie con i The Boredoms, hanno collaborato con il frontman degli Atari Teenage Riot Alec Empire e hanno recentemente pubblicato Atari Tiny Riot come applicazione. Gli utenti sono invitati a giocare con campioni di battute e accordi degli artisti. Versi di un testo come “Anonymous Teenage Riot” ridondano di cacofonia e si allineano con lo spirito degli sviluppatori e della band. In termini di partecipazione il progetto è inquadrato nella tradizione dei movimenti collettivi e di collaborazione, i video anonimi degli utente vengono caricati sulla pagina di TinyRiot in cui i fan guardano i propri “riot” con il solito meccanismo virale. Grazie al caricamento anonimo, l’applicazione crea un collettivo anonimo internazionale. Poichè il social networking non si combatte più, ma si sviluppa e intensifica il proprio imperativo di connettività sempre costantemente, i parametri della condivisione e della privacy si manifestano in una forma controversa per gli utenti. Gli utenti di TinyRiot trovano più o meno se stessi, uniti da una pressione associativa o condividendo l’imbarazzo delle connessioni di amici mantenute sui social network in cui essi partecipano. Gli utenti TinyRiot possono eludere la scelta di nomi utente o avatar, comunque, anche una volta che un video è stato caricato sull’account apposito di YouTube, poiché gli sviluppatori dell’applicazione hanno incluso un prompt per gli utenti propensi a condividere ulteriormente i propri video sulle attuali piattaforme sociali. Il modello di condivisione anonima o di registrazione video di spazi pubblici è riemerso negli ultimi anni come un problema intrecciato sia con la privacy che con l’etica. Entrambi sono stati messi in evidenza dall’ampio livello di copertura di Wikileaks e dalle sue procedure e politiche di sottoscrizione, così come nella recente legislazione in alcuni stati degli Stati Uniti dove è diventato illegale registrare video di applicazione della legge. Infatti, questi problemi rimarranno un fastidioso impedimento per gli sviluppatori di social networking, e su come possano portare avanti l’idea di contenuti sempre più generato dagli utenti contro il dominio delle superautostrade dell’informazione.

No comments yet»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Mareducata

Chi volete che io sia?

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

Tesla Afterburner and the Infinite Sadness

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

Giuseppe Travaglini

Musica, cinema e altro

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: