HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per dicembre 15, 2011

Sonda di probabilità


Gli aggiustamenti prevedono uno scostamento dal punto d’impatto previsto; le tracciature sembrano penetrare fin nel bosco più recondito, quello metafisico, scandagliato da sonde dimensionali a probabilità quantistica.

Grammatiche e comprensioni


Ipersensibilità conclamata, i comportamenti derivanti si sfaldano come grammatiche infrante sul muro dell’incomprensione. I suoni diventano non riconoscibili, lo stuolo empatico frantuma anche i riferimenti interiori.

Resoconto della NeXT-Con Firenze_20111214


Ieri sera si è svolta la prima NeXT-Con fiorentina. Sono ancora nel cono d’ombra delle emozioni che, ogni volta, s’impadroniscono della mia percezione: il viaggio di avvicinamento e di ritorno, il periodo estremamente buio, visto che siamo in prossimità del solstizio, ma soprattutto l’ordalia di emozioni che si è scatenata in me durante l’evento mi ha portato verso la frenesia, verso la preoccupazione di non farmi sfuggire niente di quanto era in mio potere affinché tutto procedesse per il verso giusto; così facendo ho dimenticato i fondamenti, e non ho ringraziato abbastanza chi si è sbattuto per questa Con, ovvero Giovanni “Kosmos” Agnoloni e tutto il Joshua Tree Pub; e non ho ringraziato abbastanza tutte le persone fantastiche, connettivisti e spettatori, che hanno reso possibile l’empatia completa. Purtroppo, mancavano troppi connettivisti ieri sera, e per questo noi presenti abbiamo fatto di tutto per non farli rimpiangere, accorgendoci alla fine di esserci riusciti ma che comunque, se siamo tutti insieme, è sempre meglio.

Una serata perfetta, dove la vicinanza con chi è incuriosito dal Movimento si è rivelata come intimità; alla prossima convention, quindi, sapendo che siamo sempre sulla strada giusta.

Hi-Tech Italy | Una nuova versione dell’e-reader Biblet


Ricorderete, credo, questo post di maggio, dove magnificavo le doti dell’eBook reader Onda Biblet, prima ancora che uscisse il Kindle che sembra, ora, sbaragliare tutti i concorrenti. C’è un aggiornamento che desidero segnalarvi, e viene dal portale Hi-TechItaly; un aggiornamento che riguarda proprio lo stesso eBook reader:

* * *

Da domani, 16 dicembre 2011, sarà in vendita una nuova versione di Biblet, l’ebook reader che consente di accedere in modo semplice e diretto alla libreria Biblet store, con un ricco catalogo di 18.500 titoli di 240 case editrici.

Come il predecessore, anche questo nuovo modello di e-reader, caratterizzato da display touchscreen, tastiera e collegamento Wi-Fi, dovrebbe essere prodotto per il gestore telefonico dall’italiana ONDA Communication.

Il device è caratterizzato da un display touchscreen di 6″ a inchiostro elettronico (e-Ink) che rende più agevole la lettura offrendo la sensazione del foglio di carta, anche sotto la luce del sole.

A bordo del Biblet troviamo anche 2 GB di memoria (corrispondenti a circa 1500 titoli) e gestisce tutti i file nei quali vengono proposti gli e-book sul mercato (tranne, credo, il MOBI di Amazon – n.rd.r.), con la possibilità di regolare la grandezza del testo e di scegliere l’orientamento verticale e orizzontale nella lettura.

Inoltre con il nuovo ebook reader sarà possibile ascoltare file musicali MP3, grazie a speaker stereo o tramite gli auricolari in dotazione, gestendo le funzioni audio (play-stop-avanti-indietro) direttamente dalla tastiera.

Il nuovo Biblet sarà disponibile in anteprima da domani 16 dicembre al prezzo di € 99 presso i negozi Telecom Italia di Milano, Roma, Bologna, Firenze, Napoli, Palermo e Catania e, successivamente, presso tutti gli altri punti vendita.

***

Significa che forse c’è un concorrente, e del tutto italiano, al ricercatissimo oggetto di Amazon; il vantaggio più palpabile di questa proposta Onda è che non c’è bisogno di fare nessuna conversione nel formato MOBI, operazione necessaria perché il Kindle non gradisce l’ePub, perché qui ePub è accettato, insieme ai formato Word e PDF. Il tutto allo stesso prezzo di Kindle; non male, vero? La guerra sui device si va scatenando, è proprio arrivato il momento di leggere digitale.

Fantascienza connettivista a Firenze: interviste su L’Asino Rosso


Due interviste a Marco “pykmil” Milani e a me sono apparse su L’Asiono Rosso, il blog di Roberto Guerra; i link da cliccare sono qui e qui. Dei brevi stralci:

* * *

14 dicembe 2011- Firenze. Connettivisti a congresso ovvero la nuova fantascienza italiana, dei vari Battisti, Verso, Tonelli, Milani e molti altri.

Tra i protagonisti appunto EDS, Edizioni Diversa Sintonia dello stesso Marco Milani…

D- Milani, connettivisti nella città d’arte di Michelangelo e delle Giubbe Rosse futuriste…

R- La location di Firenze è significativa, dopo, negli anni scorsi, Bergamo, Roma, Rovigo, eccetera: la prova diretta della continuità in progress della nostra avanguardia letteraria e avveniristica. Nata nel web, ormai molto solida anche  off line…

* * *

D – Edizioni Diversa Sintonia di Marco “pykmil” Milani, Kipple di Kremo, Tersicore e NeXT di Zoon, trailers e iconografia spesso curata da un’artista grafica: ormai la new wave conettivista è quasi uno tsunami senziente, anche molto accreditato da media e nell’area ambiente fantastico. Quando salterà la casta contro il futuro e la ScienceFiction, davvero, in Italia?

R – Aggiungerei all’elenco anche NeXT-Station.org di Giovanni “X” De Matteo e Salvatore Proietti, insieme a una pletora di blog e siti web che fanno, tutti, Connettivismo, ognuno dal suo punto di vista. Voglio aggiungere che mentre le case editrici (EDS e Kipple) producono anche del Connettivismo, e hanno in sé il germe creatore che le spinge a sondare il resto del Fantastico con il metodo connettivista; NeXT, NeXT-Station e tutti gli altri siti web sono punti di aggregazione del Movimento e non sono riconducibili a una sola persona o idea. Ciò significa che si cerca di eliminare il più possibile i distinguo individuali per far squadra, ma far squadra significa anche porre in rilievo le caratteristiche di ognuno del collettivo, così da creare un amalgama sempre unico e in continuo movimento, ridefinizione, espansione; nel Connettivismo non c’è nessuna dottrina cui aderire, bisogna usare solo la sensibilità e il ragionamento rivolto al futuro con l’attenzione verso il passato, usando come filtro il presente. Non c’è nessuna religione da rispettare, esiste solo del misticismo.

Sin dall’inizio del Connettivismo siamo partiti con l’idea di rinnovare, laddove giusto e possibile, il Fantastico; ecco, direi che in qualche modo ora ci siamo dentro il Fantastico e diciamo la nostra, portando così l’umanità un po’ più in là, verso l’età transumana e poi, si spera, postumana. Per poi andare ancora oltre, verso i sacchi di gas, verso il disincarnato senziente.

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Fuliggine

“The books gave Matilda a comforting message: You are not alone." Roald Dahl

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Nerxes.com

– thoughts to go.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: