HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

.:: Un nuovo manifesto « PEJA TransArchitecture research


Dal blog di Emmanuele “Peja” Pilia la notizia dell’uscita del nuovo libro di Riccardo Campa, il vate del Transumanesimo in Italia e non solo. Riccardo, in questa pubblicazione rafforza i motivi ideologici che pongono il Transumanesimo come ponte tra la vecchia umanità e le nuove manifestazioni antropologiche future, usando argomenti assai importanti e, credo, forti. Alcuni di essi sono:

Noi rifiutiamo l’ipocrisia antiscientifica che si sta diffondendo in Occidente. Viviamo di tecnologia, tanto che se regredissimo solo di pochi decenni, milioni di persone non sopravviverebbero. Esistiamo grazie all’industria, alla chimica, alla meccanica. Eppure domina un ingenuo pensiero unico: ciò che è naturale è buono, ciò che è artificiale è cattivo o, nella migliore delle ipotesi, un male necessario. Noi invece accettiamo la cultura della razionalità scientifica e tecnologica. Che è la vera radice dell’Occidente.

Naturalmente, non neghiamo che la tecnologia porti con sé insidie. Basta pensare all’effetto serra, alle armi atomiche, alle droghe sintetiche, ai dubbi etici intorno alle biotecnologie. Tuttavia, non possiamo nemmeno essere troppo ingenui quando passiamo dalla ricostruzione dei fatti alla loro valutazione. Intanto, non c’è una sola morale. È forse etico fare morire o soffrire un ammalato che potrebbe essere curato con l’ingegneria genetica? Noi sposiamo un’etica eudemonistica che tende alla massimizzazione della felicità. Sappiamo perfettamente che la tecnologia non è sempre figlia, talvolta è figliastra. Ma allo stesso modo la natura non è sempre madre, spesso è matrigna. Spesso si dimentica che non è natura solo un prato in fiore o un uccellino che cinguetta. Natura è anche malattia, invecchiamento, morte.

Con il suo Mutare o perire, Riccardo Campa scopre tutte le sue carte, e mette la firma su quello che può essere considerata come la prima, vera, monografia del transumanesimo in lingua italiana, quasi un manifesto (anche se il “Manifesto dei transumanisti italiani” è composto dal dodicesimo capitolo). Chi segue abitualmente questo blog, dovrebbe aver intuito di cosa sia questo misterioso Transumanesimo: transumanesimo è quella classe di filosofie che si prefigge lo studio e l’analisi della rosa di possibilità (o aspettativa) della ricaduta “futura” (breve, medio e lungo termine) in ambito sociale, antropologico, architettonico, ect, delle tecnologie emergenti, secondo un indirizzo pienamente prometeico. Ed il titolo già denuncia questo indirizzo:

MUTARE E PERIRE sono due implacabili leggi di natura, alle quali nulla sembra sfuggire. Tutto scorre, diceva Eraclito. Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma, sentenziava Lavoisier un paio di millenni più tardi. Ecco: tutto muta, tutto si trasforma. E perisce. Ovvero, muta a tal punto da rendere insensato l’uso della stessa parola, per indicare quella stessa cosa. In fondo, se è vero ciò che dice Lavoisier, la differenza tra mutare e perire, è dovuta solo ai limiti del nostro linguaggio.

Essendo destinati a mutare, periremo come specie, ci estingueremo. Ma per la prima volta nella storia, abbiamo la possibilità di comprendere ed indirizzare questa evoluzione. Un’evoluzione che condurrà dapprima allo stadio di transumano, e poi a qualcosa che ancora non siamo capaci di descrivere. Per chi trovasse sgradevole la parola transumano, si ricorda che il termine deriva dal Paradiso di Dante, e nei dizionari italiani è segnalato il verbo intransitivo “transumanare”, coniato proprio dal padre della lingua italiana.

Emmanuele continua così il suo intervento, che vale anche come mia chiosa personale della segnalazione:

Mutare o Perire è una raccolta di saggi, alcuni dei quali già editi in altre sedi,  divisi in tre sezioni. La prima, I fondamenti del transumanesimo, presenta e spiega il concetto di transumanesimo ed i suoi legami con l’umanesimo storico, la politica, la società, ed in qualche modo dà gli strumenti per formare una breve genealogia. La seconda parte, Il transumanesimo ed i suoi nemici, raccoglie ed analizza in maniera sistematica i principali attacchi scagliati contro il movimento, cercando di argomentare il perché di questi attacchi. La terza ed ultima parte, Apologia del transumanesimo, risponde puntualmente alle critiche dei capitoli precedenti, cercando di dimostrare che ciò che il transumanesimo propone, non è niente altro che il proseguimento di un fenomeno secolare.

Capire quale importanza potrebbe avere questo testo in Italia è semplice: in una situazione di perenne allarme (allarme economico, allarme idrogeologico, allarme idrogeologico…) e di perenne stasi, fermi nella risoluzione della contingente crisi di turno, e nell’impossibilità virtuale di tentare di prevedere tali allarmi, cercare di comprendere un approccio opposto rispetto il tipico agire italiota, non può che essere un lenitivo ed uno stimolo ad un’azione decisiva e finalmente efficace.

1 commento»

  emmanuele wrote @

Grazie amico mio! 🙂

"Mi piace"


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Alessandro Rolfini

Be Different...Be Free !!

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: