HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per febbraio 8, 2012

Tuxedomoon – Desire


Respiro ogni pagina di sperimentazione, ogni secolo di secondi che discerno, e osservo il caleidoscopio sonoro che si forma…

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Costrutto


Concrezione di frattali in aggregazione, forme complesse in rapida definizione, staminali perfette per la costruzione di questo sofisticato Sistema Complesso Olografico.

L’uomo specchio della rete: una questione rizomatica | Sitosophia


Interessante questa riflessione di Roberto Bommarito sulla rizomizzazione della nostra società e delle informazione che vi circolano, uno studio accurato che esalta la mancanza di centralità nella gestione del flusso informativo.

Il rapporto fra essere umano e tecnologia non è a senso unico. A dispetto dell’antropocentrismo insito in ognuno di noi, l’effetto feedback che la tecnologia ha sulla nostra vita quotidiana potrebbe essere molto più profondo di quanto preferiamo credere.
L’emergere di fenomeni come Anonymous riecheggia il discorso rizomatico delineato già negli anni Ottanta dai francesi Gilles Deleuze e Felix Guattari. Nella loro opera Mille piani. Capitalismo e schizofrenia, i due filosofi fanno uso di una metafora, quella del rizoma, prestata dalla natura per identificare i modelli sociali emergenti della condizione postmoderna.
In natura, il rizoma è un fusto sotterraneo capace di fungere da riserva di cibo per la pianta. Ma è il suo comportamento a rivelarsi fondamentale nel comprendere le nuove dinamiche che determinano il transito delle informazioni nella società odierna. Il rizoma può infatti clonare se stesso e produrre una fitta trama di radici a sviluppo orizzontale. Trasponendo il modello in un contesto sociale, osserviamo che, «Rispetto ai sistemi centrici (anche policentrici), a comunicazione gerarchica e collegamenti prestabiliti, il rizoma è un sistema acentrico, non gerarchico e non significante»1.
Ogni elemento di un sistema aperto può infatti venire a contatto con qualsiasi altro, scambiandosi informazioni. Nell’arena mediatica ciò si traduce in una disintegrazione di qualsiasi gerarchia istituzionale dedita alla filtrazione dei dati che raggiungono il pubblico. A più di trent’anni di distanza dalla pubblicazione di Capitalismo e schizofrenia, la metafora di Deleuze e Guattari è diventata una delle realtà più importanti della nostra società contemporanea: internet.
Se è vero però che la rete è un’invenzione dell’uomo, è altrettanto vero che la sua natura rizomatica sta modellando l’attività umana. Che si tratti della possibilità di fare shopping online o di attivismo politico, le nostre azioni sono sempre più prive di un unico centro d’origine. Questa decentralizzazione delle dinamiche sociali potrebbe portare a dei benefici inaspettati.

Leggi il seguito di questo post »

Steampunk in Mobili « HyperNext


Un bel post di Oedipa_Drake è comparso oggi su HyperNext; argomento: lo steampunk.

Vi lascio un breve estratto, l’intro, per incuriosirvi:

Il filone steampunk sta attualmente vivendo un momento di riscoperta, suscitando attenzione non solo negli ambienti prettamente legati al fantastico e alla fantascienza. In realtà questo riacceso interesse spesso si discosta dalla vera natura dello steampunk. Potremmo piuttosto definire ciò che sta accadendo come un fenomeno di costume, un effetto scenografico, una sensibilità d’ascendenza steampunk che va a ispirare campi quali il design, le arti e persino la moda, tanto che, ad esempio, bijouxdi siffatto stile affollano le vetrine virtuali di Etsy e nelle gallerie virtuali di artisti e designer si moltiplicano i lavori ad esso riconducibili.

Anche in Italia il fenomeno non è da meno: un punto di riferimento è la recente riedizione, nella collana Odissea Fantascienza di Delosbooks, del libro cardine del genere, La trilogia Steampunk di Paul Di Filippo, nella cui stimolante introduzione il traduttore Salvatore Proietti, oltre ad un excursus sulla storia del genere, pone l’attenzione proprio sul significato autentico di ciò che significa steampunk e sul suo messaggio originario.

Un suggestivo esempio invece di quello che si può far rientrare in un più generico gusto d’ispirazione è l’esposizione Mobilis in Mobili, allestita tra novembre e gennaio presso il Wooster Street Social Club, celebre tattoo studio di New York. La mostra ha rappresentato un’opportunità per ventisei artisti di esporre le proprie opere, ma soprattutto un’occasione di ritrovo per gli appassionati, come ha confermato subito la serata di apertura, alla quale hanno partecipato decine di persone, animata dall’esibizione dei Frenchy and the Punk, duo stravagante che propone un’eccentrica combinazione di cabaret, burlesque, sonorità folk-gypsy, in costumi steampunk, e dalla sessione di tattooing organizzata dagli artisti di spicco del WSSC durata l’intera notte. Il tutto annaffiato da una buona dose di gin.

Leggi il seguito di questo post »

Nordvargr – Hascimh Reborn


Nella vallata, interminabili sentieri mi portano per gironi mefitici e neri; ho perso ogni mio riferimento umano, sono fagocitato da orrende estensioni matematiche che non comprendo, ma sento.

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

multa paucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Il fumetto quotidiano di Michele Nuzzi. Poche parole... solo per le opere per cui vale la pena spenderle... Sponsored by CSBNO

Il Caos dentro

...che genera una stella danzante

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 27 y/o ♍

✏Drawings are the window to the soul 📚Book cover artist @edizioniunderground/@edizioniopen 🌋Sicilian blood ♥Goth lover 📨evelynartworks@virgilio.it 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Sabbiature Magazine

Società, costume, cultura

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

PAROLE LORO

"L'attualità tra virgolette"

Ottobre

Giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: