HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per maggio 5, 2012

La via secca onirica


Ricordo un sogno, paesaggi decuplicati con le stesse fattezze della sua base minima; lo ricordo insieme al brumoso di quelle giornate oniriche, alla definitiva sensazione di via nascosta nella matematica e quindi nel tutto che non è conoscibile da chi imbocca soltanto la via secca.

∂| FantasyMagazine | Symposium


Su FantasyMagazine.it la segnalazione si Symposium, esperimento letterario capitanato da Alexia Bianchini (molti la ricorderanno in numerose pubblicazioni EDS) in cui un manipolo di altri scrittori completa un’antologia Fantastica. Tra gli invitati, Maurizio “Scarweld” Landini.

Ecco i racconti presenti nell’opera: Le figlie dell’arca di Samantha Baldin (fantascienza, post apocalittico), Tagli netti sulla nuda pelle di Alexia Bianchini (fantasy, dark weird), Deterso nella brace delle mie dita di Maurizio Landini (fantascienza militare), Polvere di Nicola D’Onofrio (fantasy classico), Anche gli orchi piangono di Stefano Sacchini (fantasy demenziale), Genetrix di Gaetana Fiorella (fantascienza cyberpunk), Libertus di Serena Barbacetto (fantascienza, time travel), Stavros di Anna Grieco (fantasy mitologico), Servo della luna di Sabrina Rizzo (fantasy, licantropi), Filakismeno soma di Claudio Cordella (fantascienza, post umani).

Istituito un gruppo segreto su Facebook, sono stati dati termini e condizioni per partecipare. Oltre alla lunghezza del testo, è stato fatto in modo che nessun racconto si accavallasse, se non per minimi particolari, imponendo un identico incipit per tutti: “Lungo la strada…“. Postato poi il racconto nel gruppo Facebook era possibile ricevere un feed back in tempo reale da parte degli altri partecipanti al progetto.

RICERCA, INDIVIDUAZIONE, SUONO, PAROLA – PostPopuli


Riporto integralmente questo post di Giovanni “Kosmos” Agnoloni preso dal blog multiautoriale PostPopuli, con cu Kosmos collabora. È breve, ma significativo, e intensamente connettivo.

L’arte è una ricerca. E la ricerca è un’arte. La chiave è l’individuazione. Nella psicologia junghiana questo è un processo/percorso che porta alla graduale messa a fuoco del nucleo dell’identità, il Sé, mediante la progressiva presa di coscienza degli aspetti di Ombra che ci impediscono di lasciarla emergere.

In altre parole, la questione è: liberarsi dell’Ego, delle maschere/proiezioni/false credenze che non ci dicono nulla su chi siamo (e cosa possiamo fare) veramente. Questo è il livello al quale si prende coscienza della ferita dell’anima: momento cruciale in ogni percorso creativo, per sciogliere le energie bloccate e farle confluire in un’esperienza costruttiva e per sua natura, e quasi paradossalmente, tanto centrata sul profondo di se stessi quanto aperta all’Altro.

Chi si dedica a un’attività artistica, di qualunque tipo, svolge bene il suo compito se traduce immediatamente i “grumi dell’essere” in suoni e parole. In questo senso, l’opera di un musicista e quella di uno scrittore seguono “logiche” simili. Ogni parola (in ogni lingua) ha una sua nota specifica, che deriva dalla sua radice semantica. Così, ogni nota in quanto espressa in un certo momento e con un certo timbro, veicola uno specifico stato d’animo, ovvero una vibrazione.

Cogliere la parola/nota “giusta” significa calarsi in una zona del proprio essere molto calma e silenziosa, nonostante il trambusto che la può sconvolgere: e lo è nella misura in cui i significati, ovvero le vibrazioni nette, pure, senza compromessi, sono chiare al di là di ogni possibile confusione. Significa, dunque, fare un’opera di profonda onestà con se stessi e dirsi le cose come stanno, raccogliendo un messaggio di cui, in definitiva, non siamo autori, ma tramiti.

Le note, il suono e la parola ne deriveranno automaticamente, e avranno il sapore (e l’efficacia) di un messaggio inequivocabile.

Fragment Spread – Beast Asleep


Ogni sensazione si ripercuote nel vuoto magmatico in cui ogni energia affoga, viene permeata: guardando attentamente, ne trovi le tracce.

No Heaven – Sur une mer en colère il sortit des Abysses 2010


Ho lasciato tutto nell’interiore. Le zaffate sonore sono soltanto interazioni di iterazioni ectoplasmiche oscure.

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

J. Iobiz

Scrittore. In realtà, sono solo un personaggio di fantasia, ma di quale fantasia non ricordo più

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Television, and Music Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

corruptio pessima optimi

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana sul cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: