HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per ottobre 25, 2012

∂| ThrillerMagazine | Cogan


ThrillerMagazine recensisce Cogan, film di particolare fascino che esula un po’ dai miei gusta ma, che vi devo dire, leggere la rece mi ha davvero incuriosito. Qualche stralcio:

Il regista stesso afferma di credere che “i film sulla criminalità siano fondamentali per il capitalismo, perché mostrano il funzionamento della teoria capitalista nella sua forma base.”  Secondo me ha persino ragione quando afferma che è ‘l’unico genere in cui viene totalmente accettato che i personaggi agiscano spinti solo dalla brama del denaro. Niente stronzate sulla morale come “i valori della famiglia” o “segui il tuo sogno”.’Siamo quindi davanti a un film che sembra parlare di criminali,  ma alla fine parla, mutatis mutandis, di lavoratori e padri di famiglia in crisi, di persone perennemente bisognose di denaro che hanno a che fare con vertici sociali incompetenti che mandano tutto letteralmente a “puttane”.
Quando poi la Mafia tratta sul prezzo delle consulenze criminali, invocando la recessione come una qualsiasi azienda odierna, immagino partite IVA vessate che riascolteranno le stesse parole, le stesse surreali situazioni. Si ride per non piangere in questo caso.

Due ragazzi allo sbando, due delinquentelli che definire di mezza tacca è eccessivo,  Frankie (Scott McNairy) e Russel (Ben Mendelsohn), vengono ingaggiati da un altro personaggio minore, Johnny Amato, dal pittoresco soprannome di Scoiattolo (Vincent Curatola) per un colpo talmente idiota che, forse, potrebbe anche riuscire: rapinare una partita di poker organizzata nelle bische mafiose.
Quello che fa gola allo Scoiattolo è che è convinto di poter sfuggire alla vendetta mafiosa perché un colpevole c’è già, a fare da parafulmine, il biscazziere Markie Trattman, che in passato ha fatto lo stesso giochetto, organizzando una rapina che ha provocato il crollo dell’economia criminale della zona.
All’epoca la passò liscia, perché il fatto si riseppe quando ormai la momentanea crisi economica era stata superata, ma ora Amato è convinto che Markie sarebbe il primo sospettato, e verrebbe ucciso senza troppi problemi e altre storie, giusto per ridare fiducia all’ambiente.
Ed è quello che avviene, in un primo momento. L’avvocato delle famiglie, che conosceremo solo come l’”Autista” (Richard Jenkins), contatta lo sbrigafaccende Dillon (Sam Shepard), perché trovi i colpevoli. Ma questi è malato e incarica al suo posto Jackie Cogan (Brad Pitt), uno che “vuole fare le cose per bene”.
Cogan è convinto che Trattman non sia così stupido da rifare due volte lo stesso giochetto, ma è convinto che uccidere il biscazziere sia un modo per “ridare fiducia all’ambiente”, per fare sì che la gente torni a giocare, i soldi a circolare.

Il Debord.net di Ray Galante


Nuovo ebook (33) per l’editing on line neofuturista Futurist Editions curato da Roberto Guerra, attività del laboratorio futurista connesso ai transumanisti italiani di Riccardo Campa ecc. Ebook per Ray (Raimondo) Galante, giovane filosofo di Venezia, dedicato al celebre situazionista Guy Debord, scomparso nel 1994, figura centrale per la cosiddetta industria culturale e il mondo dei media. L’ebook – La società della Rappresentazione Update 2012 – scaricabile gratuitamete qui – è innovativo e originale; è un download critico sul grande rivoluzionario situazionista, scomparso nel 1994, celebre per le sue analisi radicali sull’Industria Culturale. Opera  inedita complementare di Galante  a quella cartacea per Tracce (2011), in origine tesi di laurea presso  l’ateneo di Ferrara. Nel download, Galante connette Debord all’era del web e ai suoi effetti attuali sui media contemporanei.  Ecco un breve stralcio dall’intervista all’autore  mandata in questi giorni dalla stampa romana (Eccolanotiziaquotidiana) : 

D-Debord precursore del web?
R -Certamente, questa è la tesi di fondo di tutto il mio lavoro e la piattaforma dalla quale muove tutta la mia riflessione su Debord e l’industria culturale. Internet infatti è la dimensione virtuale ove tutto ciò che nel reale ha un effettivo e valido valore di scambio si è trasferito. Debord dunque aveva visto giusto quando nella sua ”Società dello Spettacolo” scriveva: “La società moderna si presenta come un’immensa accumulazione di spettacoli in cui tutto ciò che era direttamente vissuto si è allontanato in una rappresentazione”. Internet che quindi costituisce una sorta di Akasha elettronica , una memoria ed una coscienza collettiva dell’essere umano e del mondo.

>°< La fantascienza di Francesco Verso – Report PT.3 « PEJA TransArchitecture research


La terza parte dello speciale che Emmanuele “Peja” Pilia ha dedicato alla SF di Francesco “Xabaras” Verso e alle sue intuizioni di architettura trans e postumana. Qui la prima parte e qui la seconda.

“Moana Lisa Cyberpunk”: la fantascienza porno-soft di Roby Guerra | Luuk Magazine


Prendo questa segnalazione da LuukMagazine per parlarvi, ancora una volta dopo un bel po’ di tempo, di Moana Lisa Cyberpunk, il romanzo_poema_futurista_fantascientifico_sessuale e non solo di Roberto Guerra. Lo faccio incollando qui sotto i passaggi più significativi della segnalazione, ricordandovi una mia recensione apparsa più di due anni fa su Fantascienza.com.

FuturGuerra continua a stupire con iniziative ed opere neofuturiste tese a sconvolgere il panorama culturale italiano mediante una vis polemica che ben rispecchia il futuristissimo cognome dell’autore.
Roberto Guerra convoglia la riflessione artistica del futurismo italiano del nuovo millennio in un romanzo -o meglio un collage di storie- non certo aderente al perbenismo ed al political correct, ma appunto determinato a minare quell’ormai “umano, troppo umano” modo di sentire radicato nell’Occidente moderno.
Un testo costituito da una cinquantina di “fiabe wireless antifemministe”, così definite dal futurista ferrarese in quanto capaci di far sorgere un ologramma di un mondo fantascientifico e cybernetico decisamente distante dagli stereotipi femministi; un volume che rivendica come padri nobili Philip K. Dick, Oscar Wilde, Valentine De Saint Point e Friedrich Nietzsche, in un’ alchemia talmente esplosiva da suggerire realmente l’icastica affermazione nietzscheana, “Io sono dinamite”; una simbiosi fra arte, scienza e poesia calata in una narrativa lirica e sagace; un’opera organica, insomma, che le recensioni dell’artista futurista Graziano Cecchini e di Sandro Battisti inseriscono in una tradizione dinamica inesausta, connessa ai Manifesti sulla Donna Futurista, alla fantascienza cyberpunk di Gibson, all’estetica punk, fino ad arrivare alle riflessioni di Calvino sulla cibernetica.

Leggi il seguito di questo post »

Deaf Center – Plateaux | Trascende senziente


Ogni aspetto è placido
i movimenti della natura scoloriscono in bianco e nero e zigrinature lente
io sono soltanto una pallida ombra che si distende sull’erba
poi trascende senziente.

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Thinkingmart.com

- Daily thoughts to go.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Non siamo soli

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Francesca Di Meo

Rosa Francesca Di Meo. Ua poetessa ,tra Spleen, Horror e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: