HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per novembre 6, 2012

Altezze immemori


Ritrovo le esitazioni di un tempo e ne ricavo un flusso
un fiume di pura esistenza rigata addosso alle pestilenze psichiche
rovi che sembrano cadere da un’altezza immemore delle mie nuove fatiche.

Annunci

Il regno di Osiride sorge a Lucca ∂ Fantascienza.com


Segnalo questo (secondo me) bellissimo videogioco, Sine requie, riportando corposi stralci dell’articolo apparso su Fantascienza.com. Come ben sa chi mi conosce, non sono per niente esperto di videogame, però la trama, la sceneggiatura, il meme sotteso a questo gioco mi sembra notevole, bell’esempio di cybergoth.

Anno 1957 alternativo, dove la seconda guerra mondiale è finita il 6 giugno 1944, quando i Morti hanno iniziato a rialzarsi. Dai tragici eventi seguiti al “Giorno del Giudizio” il mondo è uscito sconvolto. Poche nazioni sono riuscite a mantenere una qualche forma di organizzazione, le altre sono collassate sotto l’assalto dei Morti. In Italia, ora denominata Sanctum Imperium, Papa Leone XIV ha restaurato il potere temporale della Chiesa, una buona parte dell’Europa centrale è sotto il dominio del IV Reich, mentre le lande orientali sono sottoposte al potere di Z.A.R., una macchina molto più spietata del vecchio regime comunista.

Il resto d’Europa è una landa desolata conosciuta con il nome di Terre Perdute, dove i pochi umani sopravvivono a stento, poco si sa del resto del mondo. Sulle rive sud del Mediterraneo c’è un altro paese dove esiste una solida organizzazione statale: è l’Egitto, dove gli antichi faraoni sono risorti e uno di loro, Ramesse III, ha preso il potere. Il modulo dedicato a quest’ultima ambientazione è Il regno di Osiride, presentato nei giorni scorsi a Lucca 2012 completa, almeno per il momento, l’universo di Sine requie.

Un altro dei punti di forza del gioco è la varietà degli scenari: si passa dal cupo medioevo del Sanctum Imperium alle atmosfere Cyberpunk di Soviet, dal (difficile) survival delle terre perdute alla spietata dittatura del IV Reich. In Il regno di Osiride, anche se non mancano armi, fucili e carri armati, i poteri degli antichi faraoni, le creature mitologiche e la presenza del pantheon egizio donano una connotazione quasi fantasy all’ambientazione.

Il sistema di gioco, basato sull’uso delle carte dei tarocchi, accentua questa caratteristica. Niente dadi ma tanta narrazione, questi gli elementi che rendono Sine requie estremamente coinvolgente.

Shifting


Per un attimo la visuale si è spostata, di gradi e inspiegabilmente di tempo; è bastata la presenza di due piccole piante in vaso, allineate in assonometria davanti ai miei occhi, per scatenare le visioni del tempio che era. Improvvisamente ogni calpestio è mutato, ogni odore o riverbero si è spostato di innumerevoli istanti dilatati; mi sono trovato altrove, ma lì, in quello stesso preciso punto. In quell’istante ho sentito e capito chi è Lei, e la quotidianità che esplodeva all’epoca lì intorno…

Luigi Milani, L’estate del diavolo. Recensione su BooksBlog


Pochi giorni fa segnalavo l’uscita della raccolta di racconti di Luigi Milani, L’estate del diavolo, ed ecco che puntuale arriva la prima recensione su BooksBlog. Ve ne copio qualche estratto:

L’estate del diavolo è una raccolta di dieci racconti che si muovono in tempi e spazi diversi e tutti hanno in comune una presenza demoniaca, diciamo così. Ma non si creda di trovarsi di fronte a testi che affrontano argomenti triti a cui ci ha abituati, purtroppo, una certa editoria che, scovato il filone, martella sempre sugli stessi argomenti. I racconti di Luigi Milani sono molto più sottili: del resto ognuno di noi riconoscerebbe il Male se si presentasse con le sue vere fattezze…

Quello che ho apprezzato particolarmente di questi racconti di Milani è la capacità di cambiare registro, stile e linguaggio da un testo all’altro.

Luigi Milani – L’estate del diavolo – Delirium, 2012 – ePub con Social DRM – euro 3,99

Blur


Sfumato verso il calore che annienta, ogni immagine si sublima in un diverso continuum di appartenenza. La luce è dissoluzione, esattamente come il buio: la realtà non esiste, ogni visione è fake.

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: