HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per novembre 25, 2012

Ode


Distendi le dita fino a lasciare le impronte nell’aria psichica che respiri. Queste sono le avvisaglie dell’abbandono della lotta, stai soccombendo alle ombre temibili e terrificanti, un’ode all’oscuro annichilente.

Lascia che il buio


Lascia sfogare l’attività empatica del suono. Lascia che si profili il buio oltre la porta, quando attraversi il corridoio e ti tuffi nell’oscuro memetico notturno, l’abisso della tua mente psichica.

Le cognizioni


Estrazioni anomale nel mercato rionale dell’angoscia psichica. Qualcuno spara, qualche altro dileggia, ogni unità acquisisce le conoscenze per crescere, o annullarsi in un attimo.

Deleyva Editore – LA SPECIE ARTIFICIALE – Produzioni Dal Basso


Segnalo questa interessante e meritevole iniziativa degli amici di ALTA che, tramite la loro casa editrice, la Deleyva, si stanno facendo largo nel mondo editoriale relativamente ad argomenti correlati col Transumanesimo e l’architettura della nuova umanità. Parliamo di esperimenti di crowdfunding, ovvero di finanziamento dal basso affinché una determinata opera veda la luce: finché non si raggiunge una cifra critica, l’opera non viene prodotta. L’opera in questione è un saggio di Riccardo Campa, presidente della AIT: La specie artificiale.

“La specie artificiale” è un libro che si propone di affrontare le tematiche bioetiche e biopolitiche secondo una prospettiva diversa. Lo scopo della ricerca non è argomentare pro o contro questa o quella biotecnologia, come fanno la maggior parte dei libri in circolazione, ma studiare da un punto di vista sociologico le varie posizioni in campo, tutte trattate alla stregua di “bioideologie”. Oltre che sociologico – ovvero descrittivo più che prescrittivo – l’approccio della ricerca è anche “neoantropologico” (da neoantropo-logia), perché parte dalla consapevolezza che l’interazione dinamica tra biotecnologie e bioideologie ha quale effetto finale l’evoluzione autodiretta dell’uomo, la continua generazione di un uomo nuovo. Assumendo questo punto di vista, la classica contrapposizione di campo tra “laici” e “cattolici”, pur essendo analizzata in dettaglio, passa in qualche modo in secondo piano, giacché una volta che le tecniche sono state forgiate, non importa se si è contrari o favorevoli: qualunque scelta determinerà l’evoluzione della nostra specie. Quello che davvero importa è capire da dove veniamo, dove stiamo andando, dove vogliamo andare. Ad ispirare le pagine di questa ricerca non è dunque l’orizzonte breve della politica, che piega queste problematiche all’interesse elettorale immediato, ma l’orizzonte lungo delle scienze umane.

“SENTIERI DI NOTTE” SU LETTERATITUDINE. INTERVISTA A GIOVANNI AGNOLONI « Giovanni Agnoloni – Writing and Travelling


Sul blog di Giovanni “Kosmos” Agnoloni c’è una bella intervista che ha concesso a Massimo Maugeri per letteratitudinenews, imperniata sul suo romanzo Sentieri di notte (Galaad Edizioni – Collana “Larix”, a cura di Davide Sapienza). Molti i temi toccati, a partire dalla genesi del romanzo fino a parlare di Connettivismo. Qui sotto, un estratto.

– L’Europa del 2025 che immagini viene privata dalla Macros, multinazionale informatica, di internet e dell’energia. Pensi che dipendiamo un po’ troppo dalla Rete?

Penso di sì, nella misura in cui questa ci sta allontanando dalla dimensione naturale, che è patrimonio essenziale dell’uomo, scrigno di benessere fisico e spirituale e sede di un possibile ritorno all’incontro dell’uomo con Dio. Ma è anche vero che un rapporto equilibrato con la tecnologia è fondamentale per la vita. Io, che oltre a scrivere sono un traduttore, senza internet non lavorerei. Solo che dobbiamo sempre ricordarci che internet è un mezzo, mentre la Natura è un fine. Ecco perché, nel mio romanzo, faccio una singolare scommessa: che cosa succederebbe se, una notte del prossimo futuro, per una ragione qualunque (qui, le brame di potere della Macros), internet si spegnesse? Riusciremmo a “respirare” senza questo “polmone d’acciaio” informatico?

– Leggiamo che questo romanzo è figlio della poetica del Connettivismo. Cosa deve intendersi per “poetica del Connettivismo”?

Il Connettivismo è un movimento di avanguardia, nato nel 2004 dagli sforzi comuni di Sandro Battisti, Giovanni De Matteo e Marco Milani. È figlio del cyberpunk americano, ma anche del futurismo e del crepuscolarismo, e ha un suo manifesto, che peraltro contiene non tanto delle linee-guida, quanto delle suggestioni. Infatti amiamo definirci “i Connettivisti”, piuttosto che parlare di “Connettivismo”, nella misura in cui ognuno di noi confluisce spontaneamente in un filone di sensibilità comune, e da un diverso angolo visuale: il Manifesto, insomma, fotografa quello che già siamo, non ci vincola a “essere in un certo modo”.
I temi di fondo sono il rapporto dell’uomo con la macchina e con la Rete, la sua evoluzione in senso post-umano, ovvero dopo il punto di convergenza tra la sua componente naturale e quella sintetica, ma anche le profonde risonanze del cosmo, la percezione dell’unità del tutto (olismo) e il contatto con il profondo.

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

listen to the tales as we all rationalize

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Gallerie da Vinci

Paesaggi dell'Anima

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: