HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Olonomico ∂ Fantascienza.com


Recensione al mio romanzo Olonomico. Su Fantascienza.com.

Quando si incomincia a leggere fantascienza da giovani si imparano un mucchio di cose, esempio lampante la la straordinaria Antologia scolastica (Where do we go from here?, 1971), curata da Isaac Asimov con il dichiarato intento di verificare la fondatezza dei principi scientifici che stavano alla base dei racconti.

E quante parole nuove in quelle storie straordinarie, che obbligavano a tenere a portata di mano un dizionario: tesseratto, iperspazio, tensione superficiale, anomalia gravitazionale, tachione, clone, insomma tanti termini trovati per la prima volta tra le pagine dei romanzi di fantascienza.

Nonostante il passare del tempo capita ancora di trovare parole sconosciute, anche se internet può sostituire il vecchio dizionario: è il caso di Olonomico, l’ultimo romanzo di Sandro Battisti.

Il termine olonomico è riferito ai gradi di libertà di un sistema robotico (ma non solo), cioè quante direzione può controllare il nostro soggetto.

Per dirla alla Francesco De Gregori la locomotiva ha la strada segnata, mentre il bufalo può scartare di lato e cadere, quindi il bufalo ha un maggior grado di libertà, il che non sempre è un vantaggio.

Una lezione che l’imperatore Totka_II, il potentissimo alieno guida e sovrano assoluto di un impero che domina il tempo e lo spazio, imparerà a sue spese.

L’umanità è passata allo stadio postumano, ma le antiche leggi che governano le civiltà non sono per questo passate di moda, dopo un periodo di espansione è iniziata la crisi.

Solo sotto la guida ferrea degli Imperatori Alieni sono tornati gli antichi fasti,adesso visto dall’esterno l’Impero Connettivo è un monolite granitico e colossale, le sue legioni sono invincibili, la volontà di potere indeflettibile, le sue guerre rapide e vittoriose, la sua popolazione postumana sterminata.Tuttavia ci sono elementi di debolezza, sebbene Totka_II governi con pugno fermo e il suo funzionario Sillax lo coadiuvi egregiamente, il resto della sua corte non è all’altezza, e alla prima difficoltà dimostrerà tutta la sua pochezza.

Peggio ancora all’esterno dell’Impero ci sono forze che sfuggono al controllo di Totka_II, e contrappongono alla sua pretesa di controllo totale uno sfuggente individualismo.

Privato dell’appoggio del suo fedele consigliere l’imperatore si scoprirà indebolito, e dovrà impegnarsi personalmente per risolvere una situazione difficile.

Servendosi di Lycia e Storm, due giovani postumani, un misterioso avversario cerca di ostacolare i piani di Totka_II con una tattica subdola ma efficace, si preannuncia un conflitto in grado di minacciare l’esistenza stessa dell’Impero.

A volte la fantascienza è una deliziosa miscela di nuovo e antico, un vecchio tema mescolato a una nuova idea danno origine a un romanzo dal sapore originale.

E che un impero stellare costruito sul modello dell’impero romano abbia radici profonde è indubbio, l’esempio più famoso è quello presentato sempre da Isaac Asimov nella sua trilogia galattica.

Cuore di un corpus narrativo corposo e mutevole la trilogia prospetta un impero che dalla capitale Trantor si estende su tutta la galassia, i richiami all’antica Roma sono espliciti, basti ricordare il proverbio “Tutte le strade portano a Trantor”.

Nemmeno l’Impero Connettivo immaginato da Battisti nasconde il modello di provenienza, ma la sua peculiarità emerge con forza, le sue strade non portano in un posto solo, e spesso non portano da nessuna parte, se non tra le grinfie di Totka_II.

La storia procede in una serie di sequenze dapprima scollegate che si riuniscono mentre la vicenda si sviluppa, intrecciando le storie di Lycia e Storm con quelle dell’imperatore e di Sillax, ma anche con un “terzo incomodo” dai fini oscuri.

Lo stile fluido e il continuo alternarsi delle varie scene rende la lettura scorrevole, ma Olonomico non è un romanzo facile, per apprezzarne appieno i cambi di scena e le visioni oniriche occorrono una minima esperienza fantascientifica e una lettura attenta, peraltro ampiamente ripagate dalle sensazioni che scaturiscono dalle pagine.

Il romanzo fa parte di una immaginaria “storia futura” che Battisti, scrittore che da tempo ha raggiunto la maturità artistica, sta componendo da diverso tempo, questo costituisce forse il maggior limite di Olonomico, infatti il finale non è conclusivo, restando quasi sospeso.

Il lato positivo è che ci sono i presupposti per un nuovo romanzo che ci racconti altre storie dell’Impero Connettivo, del suo imperatore alieno e del misterioso avversario.

Olonomico è disponibile anche in eBook, al prezzo di 5 Euro, sul sito della CiEsse Edizioni.

No comments yet»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

La Ragazza con la Valigia

Ironia e parodie, racconti di viaggio e di emozioni…dentro, fuori e tutt’intorno !!

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

corruptio pessima optimi

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Fuliggine

“The books gave Matilda a comforting message: You are not alone." Roald Dahl

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Sincronicità Spicciola

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana del cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: