HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per agosto 8, 2013

Collassando


Incontri i disfacimenti ogni volta che senti di essere all’apice della tua potenza. Li incontri, e ne interpreti i segni e presagi ascoltando ciò che risuona quantisticamente, collassando istante per istante ogni realtà.

Balze


Balze del Valdarno

Le definizioni si spalmano sui significati delle balze, e delle vegetazioni spontanee e artificiali che si modellano su ciò che è vivo. Non è possibile vederle completamente, o sentirle, ma tu sai che tutto ciò è vero.

Discutibile


Accuratamente dissolvo ogni traccia lasciata dal tuo passaggio, affinché si ripristinino i contatti originali del simbolico passato: il conoscere disattiva i ricordi, l’istinto, l’immediatezza.

Superamento


Infiniti stralci tesi a ridicolizzare le estensioni umorali della notte. Infine, il suono che si riverbera continuamente nelle cellule senzienti della carne e della consapevolezza: è il principio del superamento dell’incarnato.

“Liebe macht nicht frei, baby!”: graphic novel di Francesco D’Isa. – Una recensione | unbuonpostoperriprovarci


Altra recensione per Liebe macht nicht frei, baby!, di Francesco D’Isa, che ha realizzato questa splendida graphic novel già segnalata qui, qui e qui. È la volta ora di UnBuonPosto; un estratto:

Un  ritorno del Führer  per via ultraterrena o per la mancata dipartita non è esercizio particolarmente originale, ma porlo al centro di un quadro parodistico, a tratti comico, in un mondo – l’attuale – dominato dal potere dei social network piuttosto che da sobillatori di folle (anche se questo è un punto sul quale potremmo tornare, in effetti), deve aver convinto l’editore, o chi per lui, che forse valeva la pena correre il rischio del peso che una tale scelta può avere a Berlino, diversamente che a Roma o a Copenaghen. La percezione di ciò che il potere nazista ha rappresentato, del dominio esercitato ai danni dell’umanità tutta,  non può essere la stessa ovunque se esiste un terreno fertile che ha visto quel potere muovere i primi passi e consolidarne il successo. Probabilmente solo il popolo ebraico può comprendere il profondo abisso – ma da un punto, quello delle vittime, umanamente opposto – il senso della vita di un uomo che tutti vorremmo liquidare come un demone lucido e folle o uno scherzo della Storia. Ciò che conta è provare una volta ancora a comprendere, resettando i nostri sguardi e i nostri giudizi, il modo in cui il consenso popolare nella Germania della prima metà del secolo scorso, coincise con le fondamenta di quell’incubo. Di come quel consenso fu chiesto al popolo tedesco e pienamente ottenuto: tema che ancora oggi resta tra i grandi del ‘900, come recentemente sottolineava Paolo Mieli nel bel documentario “Hitler: illusione e inganno”, proposto dalla Rai all’interno de “La grande Storia”.

Un nostro bravo autore, un illustratore quale Francesco D’Isa, un’idea con al centro Adolf Hitler e il suo mistero interiore, l’aveva già pensata e messa in opera nel 2006, forse con meno tedio autoreferenziale che solo un autore tedesco può sentirsi addosso, ma sicuramente con il carico di rischio, non da poco, che una scelta tale comporta. Una breve  graphic novel, impubblicabile per tema, lunghezza e stile – come lo stesso artista trentatreenne ammette – che oggi rivede la luce in una nuova edizione, grazie alla collaborazione con la Retina Comics  di Davide Catania e Elena Orlandi, piattaforma di distribuzione e promozione di fumetti in formato digitale.  L’intento, come spiegato dall’autore nelle righe introduttive, è quello della realizzazione di un’ovvietà che la Storia stessa pare negare: se come Albert Eistein ci convinciamo che l’unica razza al mondo è quella umana (contrariamente a quanto la propaganda nazista voleva far credere), allora dobbiamo accettare il fatto che il Grande Dittatore non apparteneva ad una stirpe di mostri ma alla nostra.

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

Be Different...Be Free !!

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: