HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per ottobre, 2013

Here Samhain


Mischiando le disinvolte estensioni del mio carapace ricavo le vibrazioni, le fluttuazioni quantiche oltre le soglie del postumano. So parlare in molte lingue inumane, descrizioni dei miei prossimi stati.

Lascio andare


Mi sono esteso oltre le porte percettive, riportando indietro ectoplasmi in esadecimale e linee di conoscenza non usuali. Lascio andare la notte, ne ricavo pure vitalità interiori.

∂| FantasyMagazine | Halloween: un incontro per sfatare le false credenze sul gatto nero


Interessante articolo, che riposto integralmente per le implicazioni animaliste. Devo aggiungere altro? Da FantasyMagazine.

Stasera, giovedì 31 ottobre, presso  il Museo del Manifesto Cinematografico, in Via Gluck 45 a Milano ore 20, si terrà la conferenza Misteri Bestiali, sfatiamo il mito del gatto nero e di altri animali.

L’evento è organizzato dall’OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali), Radiobau (la web radio di Radio Montecarlo) e il sito Luoghi Misteriosi.

Isabella Dalla Vecchia (membro direttivo OIPA, fondatrice di Luoghi Misteriosi e collaboratrice della trasmissione Mistero di Italia 1 e di Radiobau) presenta una serata all’insegna del mistero e degli animali, con un percorso indietro nel tempo alla ricerca dell’origine dei miti.

Perché si dice che il gatto nero porti sfortuna e sia in rapporto con le streghe? Perché i pipistrelli mettono paura? Lupi e licantropi sono davvero così negativi?

 L’incontro cercherà di dare risposta a queste domande, mostrando in particolare che il gatto, di qualsiasi colore o razza, nella sua natura è sempre stato libero, si è moltiplicato, è sopravvissuto nel tempo nonostante le persecuzioni, le superstizioni e la cattiveria dell’uomo.

Verrà anche allestito un tavolo informativo con il materiale e i gadget OIPA, in quanto la conferenza è finalizzata alla divulgazione e alla beneficenza.

Per chi lo desidera, dopo la conferenza, sarà possibile partecipare alla festa di Halloween organizzata dal Museo del Manifesto Cinematografico Halloween al Museo! con cinema, giochi, musica dal vivo, trucchi mostruosi, visite guidate e… torte da paura, a partire dalle ore 21.00 (ingresso festa € 10,00).

LIBRI – Fisica quantistica per poeti « Oggi Scienza


Su OggiScienza un bel post, riguardo scienza e poesia. Non faccio mistero del fatto che, da ormai lungo tempo, consideri gli scienziati come dei sommi poeti, perché scavano la materia e ne traggono la sostanza eterea, impalpabile eppure creativa, che è il nostro stesso continuum esteriore e interiore. Un passo del post che segnala una pubblicazione, Fisica quantistica per poeti, scritto da Leon LedermanChristopher Hill:

“Vedere un mondo in un granello di sabbia e un paradiso in un fiore selvatico, tenere l’infinito nel palmo della mano e l’eternità in un’ora.” Possono questi versi scritti da William Blake più di due secoli fa racchiudere in sé una rappresentazione della fisica moderna? E ha senso in genere ritenere impensabile un dialogo tra questi due linguaggi, quello matematico e quello lirico?

La sfida che Leon Lederman, già Premio Nobel per la fisica nel 1988, e Christopher Hill, per sette anni a capo del Dipartimento di Fisica teorica del Fermilab, si pongono qui è rispondere a questo genere di domande affatto retoriche. Tuttavia, sebbene il titolo provocatoriamente beffardo lo suggerisca, Fisica quantistica per poeti (Bollati Boringhieri 2013, trad. di Luigi Civalleri) non ha come obiettivo quello di spiegare il mondo dei quanti ai poeti: al contrario, desidera mostrare agli scienziati che ci sono delle componenti della loro disciplina che il linguaggio della poesia può in qualche modo riuscire a raccontare. “I fenomeni quantistici sfidano la nostra primitiva concezione della realtà – scriveva il fisico Euan Squirese ci obbligano a riesaminare l’idea stessa di esistenza”. Sono proprio questi tratti di contro intuitività che secondo gli autori rendono possibile, o per lo meno interessante, considerare un dialogo con il linguaggio poetico.

La teoria delle stringhe è un tipico esempio di questo possibile incontro. Una stringa è infatti un modo attraverso cui concepire le particelle, non più come entità puntiformi, e quindi a zero dimensioni, ma come oggetti unidimensionali. Una delle congetture più intriganti, più “concrete” e al tempo stesso più contro intuitive nel campo della teoria delle stringhe è la cosiddetta “Congettura di Maldacena” secondo cui un certo spazio può essere descritto tramite un altro di dimensione inferiore. Per dirla “in soldoni”, la congettura, sfruttando il concetto di ologramma, cioè la proiezione di uno spazio su un altro avente una dimensione in meno, suggerisce che la fisica dell’intero universo può essere rappresentata descrivendo quello che accade sul suo bordo. Idea che a chiunque parrebbe contro intuitiva, come se “il capitano Kirk e la sua Enterprise fossero atterrati su un pianeta simile a quello trovato da Alice dopo la sua caduta nella tana del coniglio”.

PlayList Tersicore 30.10.13 (9th – Halloween)


Kirlian Camera – Heaven’s Corridor (Dying Culture)
Trentemøller – Chameleon
Diary of Dreams – Never Tell The Widow
Archive – Again
Aghast – Sacrifice

—–

Lustmord –  Dark Companion
Cocteau Twins – The Hollow Men
Monoma – Il delta del Po
Fields of the Nephilim – Blue water (electrostatic)

∂| ThrillerMagazine | Intervista a Valerio Evangelisti


Bella intervista a Valerio Evangelisti, su ThrillerMagazine, in relazione alla sua nuova uscita editoriale: Storia del Partito Socialista rivoluzionario 1881-1893. Si tratta di storie romanzate fortemente basate su ciò che è davvero successo poco più di 100 anni fa, le lotte degli oppressi e dei proletari di allora che, forse, tanto distanti da noi non erano.

Il PSR nacque dalla necessità di creare una struttura locale che si riferisse non tanto agli operai, quanto ai braccianti agricoli spesso stagionali (precari, diremmo oggi), componente più rappresentativa della classe lavoratrice nella Romagna di quegli anni. Il primo passo fu quello di uscire dalla clandestinità e proporre una via libertaria alle riforme, anche in parlamento. Quella che veniva presentata come una mossa necessaria per la propaganda fu in realtà più una strategia che una tattica, nonostante lo statuto del partito parlasse un linguaggio simile a quello dei rivoluzionari internazionali. Andrea Costa fu la personalità che rappresentò il partito in parlamento, non senza critiche della componente più anarchica.
La real politik riformista che occhieggiava alla componente repubblicana e si batteva per il suffragio universale oltre che per un miglioramento delle condizioni di vita nelle campagne.
Certi che, come scrisse Marx, il capitalismo sarebbe esploso nelle sue stesse contraddizioni, i fiduciosi “rivoluzionari” si apprestavano a costituire l’avanguardia della classe lavoratrice che avrebbe preso le redini della società alla caduta del capitalismo. Un’utopia che però rimase salda nel fare politico sempre più istituzionale e sempre meno rivoluzionario, se non a parole. Sullo sfondo delle vicende di congressi e mozioni, detrattori e fautori della linea di Costa, si staglia la situazione economica dell’Italia di quel periodo. “Il 24 novembre 1884, cinquecento braccianti, accompagnati da cinquanta donne addette ai servizidomestici, partirono cantando alla volta dell’Agro Romano.” Era il grande progetto della bonifica del litorale di Ostia che coinvolse le cooperative del ravennate, le prime d’Italia, che sollevarono la questione della produzione gestita dagli stessi lavoratori.
Uno spaccato di storia davvero poco frequentato per il progetto di un’operazione unica nel suo genere: lo stesso autore propone entrambi i côté della storia, i fatti e la fiction.

Quando la fantascienza si tinge di rosso ∂ Fantascienza.com


Tracce di Futurismo in questa segnalazione di Fantascienza.com in cui la F.1 s’intreccia con tracce di estensione della vita e quindi, di SF, di futuro, di probabilità. Scrittore del romanzo è Roberto Boccafogli, commentatore TV per la F.1, il titolo del libro è Eterno rosso. Uno stralcio dell’articolo:

È possibile immaginare un mondo senza i Gran Premi, le corse, e soprattutto senza la Ferrari? Terenzio Toduini proprio non ci riuscirà! Ispettore dell’Agenzia delle Entrate, stanco di una vita dall’orizzonte troppo stretto, sfrutta la sua eccezionale propensione per la matematica per vincere un concorso televisivo e trovarsi così proiettato nel futuro. Un po’ più lontano del previsto… In compagnia del più grande team di tutti i tempi — Michael Schumacher, Jean Todt, Rory Byrne e Ross Brawn — partecipa alla realizzazione di un grande progetto: rivedere in pista, tre secoli dopo, la scuderia del Cavallino alla conquista del trono planetario della velocità. Sarà tuffandosi in questa nuova ed emozionante avventura che si troverà persino ad assecondare le sue inclinazioni “genetiche” verso il crimine per rendere eterno un sogno speciale: un sogno Rosso, Rosso Ferrari…

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Foglie da collezione, cm 12 x 12 x 3 - By Mayoor

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

My Alethεiα

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

mondo dolce

Food Lover.

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente di Comunicazione e ricerca sociale. Scrivo di politica ed economia, europea e internazionale, attraverso un'ottica globale dei fenomeni della società

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

L'AlTrO (lato)

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

Simone Morana Cyla Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla.

LA FLOTTA DI VEGAN

Cucina verde e ispirazioni nerd

Lezioni Sul Domani

Blog di Fantascienza

Salvatore Leone

Il vizio dell'aria

la Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

Antares666's Weblog

Just another WordPress.com site

Dimensione Visiva Personale

.....semplicemente quello che vedo e niente più

Indice di lettura

Fantastico e immaginario

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: