HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per gennaio 11, 2014

Marilyn Manson – Long Hard Road Out Of Hell


Singolo misconosciuto di Marilyn Manson, Long Hard Road Out Of Hell è una perla del primo periodo del reverendo, e del suo modo graffiante ed eretico di performare. Grandioso…

Dimenticando


Sto discutendo with myself sui complessi palinsesti dei miei obiettivi, infilzando la noia nella cassetta da seppellire e lasciando solo delle luci per segnalare dove sono occultati; luci a bassa durata, e intensità.

Manifesto del laboratorio di poesia del Mangiaparole | ilcantooscuro


Dal blog di Alessio “Galessio” Brugnoli rimbalzo la segnalazione del locale/editore Mangiaparole. Il loro Manifesto:

Lo scopo ultimo sarà crescere, diventare migliori e per questo noi… MANGEREMOPAROLE!!!

1.Ogni metro si servirà della parola
2.rinnovata e resa sacra
3.per giungere a nuova conoscenza.
4.Con radici antiche accoglieremo il nuovo
5.ma soprattutto accoglieremo
6.attraverso sintesi e comunicazione
7.persone per riconciliarle con la poesia.
8.La poesia nell’appartenere a tutti
9.sarà l’occhio che vive attraverso il mondo
10.di una nuova modernità nascente.

Leggetevi tutto il post, il senso di letteratura vi prenderà.

Se scrivi devi avere un blog | N I G R I C A N T E


Riflessioni amplificate nella blogosfera da Michele “Dottore in Niente” Nigro, che però condivido appieno. Per scrivere bisogna essere tenutari di un blog, a meno che non si sia autore professionista; questo perché il blog è un esercizio continuo di scrittura. Dal blog StrategieEvolutive.

Gestire un blog è un impegno di scrittura.
La cadenza temporale ha poca importanza.
Conosco blog che pubblicano anche due o tre post al giorno, blog quotidiani, blog settimanali.
Seguo anche un interessante blog mensile – un post al mese, non di più.

A parte gli effetti di ordine pratico – tipo, ammaestrare i lettori – la cadenza regolare impone una pianificazione, ed impone, soprattutto, di inventarsi qualcosa di nuovo con una certa frequenza.
strategie evolutive è quotidiano – anche se a volte pesa – con post da 450-800 parole.
Karavansara ha quattro uscite fisse settimanali, più varie ed eventuali, con 250-450 parole a post.

Ragionando in termini molto spannometrici, questo significa circa 4500 parole alla settimana per questo blog, e 1000 per Karavansara.
Sono oltre 280.000 parole l’anno.
Due best-seller di quelli da spiaggia.

E qui si potrebbe dire, ah, quanto tempo e quanta creatività sottratti alla scrittura!

Ma non è così.
Perché l’impegno necessario a scrivere questo post non è sprecato – e non perché questo post sia particolarmente illuminante o intelligente, ma perché ho avuto un’idea (beh, ho riciclato un’idea), l’ho sviluppata, l’ho scritta e l’ho postata.
Tutte cose che devo saper fare a comando, se scrivere è ciò con cui voglio pagare le bollette.

E difficilmente si può battere l’esercizio che si accumula mettendo giù 5000 0 6000 parole alla settimana, tutte le settimane dell’anno.
E se invece di 5000 fossero 500, o 50.000, sarebbe lo stesso.
Scrivere aiuta a scrivere.
Non importa cosa si scrive, o quanto si scrive – importanti sono l’impegno e la regolarità.

Desiderii Marginis – Where I end and you begin


Rumori di ambiente organizzati in melodie non comprensibili, il suono si fa etereo e potente.

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Thinkingmart.com

- for thoughtful and reflective moments.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Non siamo soli

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Francesca Di Meo

Rosa Francesca Di Meo. Ua poetessa ,tra Spleen, Horror e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: