HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per gennaio 21, 2014

Pure snapshot


Confezioni di pura estensione psichica si rivelano momenti torcenti del fisico, istantanee realizzate col suono del Nulla senziente dentro.

Parole e ludibrio


La visione esponenziale mi catapulta verso una percezione lunga, lontana, come vedere l’evoluzione di una singola vita con la lente della razza di appartenenza. Trovo impressionanti estensioni di derelitti vagoni, polarizzati dall’angoscia collettiva, sulle mie parole mentre le espongo ed enuncio al pubblico ludibrio.

Come ti rendi


Dovrei controllare le effettive disponibilità del luogo, poi aggiornare le complesse procedure di diffrazione e infine lasciarmi sciogliere sulle tue effettive percezioni, così da renderti fallace e perfettamente postumana.

Lev Manovich – Software Takes Command | Neural


[Letto su Neural.it]

Più di una decade dopo la pubblicazione del suo best seller The Language of New Media e cinque anni dopo aver iniziato a pubblicare le bozze sulle mailing list, una nuova opera di Manovich è finalmente sugli scaffali delle librerie. Il ruolo preponderante del software nella contemporaneità è stato sottolineato da tempo, quindi la domanda ora è quella di capire i suoi elementi fondamentali (in termini di norme e media) e il loro ruolo strategico nell’influenzare l’intera società. Questo è parte del progetto di sviluppo di una critica costruttiva che potrebbe finalmente dare agli studi sui software la dovuta rilevanza. Manovich si concentra sui software popolari come After Effects, Photoshop e Google Earth, che tratta come casi-studio di “software culturale“ o di “software per costruire oggetti culturali”, analizzando le interfacce e il significato culturale degli standard di riferimento. Partendo da Alan Kay e dalla definizione di Adele Goldberg del computer come un “metamedium”, Manovich sottolinea l’importanza dei software di emulazione nei primi sistemi. Questo non solo è molto utile per una filologia dei sistemi ma anche per renderli espandibili in maniera originale e consapevole della propria storia (al tempo stesso sottolineando come i modelli di business delle aziende IT sono basati sul “dimenticare”, invece di celebrare il loro passato). L’autore insiste sui benefici che potrebbero derivare dalla “ibridazione” dei sistemi e dal rimescolamento profondo (deep remixability) di media e contenuti. Simbolicamente Lev Manovich considera questo libro un pezzo di “software”, una pubblicazione digitale aggiornabile e gratuita, distribuita online, caratterizzata da un costante work-in-progress (per il quale le precedenti versioni sono mantenute e rese disponibili in una sorta di “versioning” delle pubblicazioni).

Ingenting Kollektiva – Lost Beyond Telling | Neural


[Letto su Neural.it]

In Lost Beyond Telling, uscita edita da Invisible Birds, subito notiamo fra le note di copertina l’apporto al progetto d’un maestro dell’ambient, seminale nella cura per i suoni dilatati, organici e/o sintetici. La scelta di un sound-artista come Taylor Deupree, chiamato per l’occasione alla masterizzazione del cd audio sembra quantomai opportuna e in sintonia con lo spirito assai meditabondo, elegiaco ed evocativo delle sequenze musicali organizzate da Johannes d’Église e Matthew Swiezynski, sperimentatori che danno vita a frammenti originati dalla reinterpretazione dell’album Fragments Of Night, uscita a firma dell’Ingenting Kollektiva, arricchita adesso anche con ulteriori materiali tratti da opere di Js Bach, Ingmar Bergman e Olivier Messiaen. Le ambientazioni sono esplicitamente ispirate al lavoro dei moderni poeti di scuola transalpina – quell’onda che genericamente da Charles Baudelaire arriva a Yves Bonnefoy e Philippe Jaccottet – e l’effetto è comunque quello di droni, pattern e sovrapposizioni sonore molto fluide e dinamiche, sia pure in alcune evoluzione scure nei passaggi e ritorte in iterazioni non sempre quietistiche. Impressione che è sottolineata dalle immagini dei materiali video (in DVD allegato), sequenze che vibrano in movimento, iper-vivide, frutto della collaborazione di Matthew Swiezynski con Tarrl Lightowler (image, editing, sound) e che vedono ancora la partecipazione di un altro sound artista – questa volta italiano – Giuseppe Ielasi, chiamato a dare il suo contributo sempre in fase di mastering. Suggestive anche le immagini ed i suoni approntati con Diane Granahan all’harmonium, dalle visioni iterate e umbratili, sfuggenti e delicatissime.

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

©Nebulaspage.org

- Daily thoughts to go | Pocketphilosoph.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Non siamo soli

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Francesca Di Meo

Rosa Francesca Di Meo. Ua poetessa ,tra Spleen, Horror e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: