HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per febbraio 15, 2014

Fatiscenza e decadenza


Contro le essenze ritrovo negazioni estese e ludiche, miriadi di microesplosioni che si assestano sul suolo lasciandosi dietro soltanto macerie di piccole schegge, un castello fatiscente oltre il decadente.

Annunci

Indietro


Trovami ancorato al nulla e trovami le parole giuste per destinare ogni essenza alla mia sapienza, alla mia elevazione a potenza. Nessuno dovrebbe rimanere indietro.

Comprendo intorno


Ancorato alle complesse emanazioni del Nulla rispondo di estensioni karmiche; sono dentro al mio distante espandermi, e non comprendo nulla che sia definito dietro di me, nulla che non possa riproporsi davanti, che non sia dentro me.

GIOVANNI DE MATTEO E IL SUO “TERMINAL SHOCK” » PostPopuli


Splendida intervista di Giovanni “Kosmos” Agnoloni a Giovanni “X” De Matteo, su PostPopuli. Casus belli è il romanzo breve di De Matteo Terminal Shock, uscito qualche tempo fa per la Mezzotints eBook. Seguiamo i due in un estratto della loro chiacchierata, che copre un vasto territorio dell’immaginario del lettore di SF e di coloro che amano speculare sulla consistenza della realtà.

Il nuovo libro di fantascienza di Giovanni De Matteo è un e-book di notevole interesse. Terminal Shock ci pone davanti a un’esplorazione dello spazio profondo, ai margini del sistema solare, là dove si trova Terminus, un misterioso corpo celeste che da un secolo e mezzo invia un segnale, la Sequenza, scoperta nel 2023. Così i terrestri hanno deciso di organizzare una rischiosa spedizione, per arrivare a scoprirne la fonte. Ma il primo tentativo, a quanto pare, è finito male, perché gli esploratori non hanno più mandato notizie. Sarà il secondo, sotto la guida dello psiconauta Thomas Qilliam, a permettere di affrontare il mistero oscuro di quell’enigmatica entità frattale.

In questa intervista a Giovanni De Matteo affrontiamo i punti salienti della sua nuova opera. Segue (gradito omaggio dell’autore a Postpopuli) il suo racconto – già uscito solo sulla rivista ufficiale del Connettivismo NeXT, ma inedito in rete – Destinazione Antartide 1911-12.

Leggi il seguito di questo post »

Kipple.it: Kipple intervista Tessa B. Dick: la scrittura, le esperienze anomale e la fantascienza / Kipple’s interview with Tessa B. Dick: writing, anomalous experiences and science fiction


Su KippleBlog una sensazionale intervista a Tessa B. Dick, autrice e quinta moglie di P. K. Dick. Serie eccellente di domande rivolta alla donna che ha condiviso l’ultima parte di vita dello scrittore americano. Accanto alla traduzione ci sono le parti originali della chiacchierata, fatene buon uso 😉

Forse questa è una domanda molto grossa ma, basandoti sulle tue esperienze e quelle di Philip K. Dick, a quali conclusioni sei giunta riguardo alla natura della realtà? Si tratta davvero di un’illusione?
La realtà sembrerebbe essere un ologramma o, come sosteneva Phil, un universo programmato dal computer. Gli atomi di cui siamo composti consistono per il 99 per cento di spazio vuoto, e le particelle subatomiche di cui dovrebbero essere costituiti gli atomi sembra che in realtà non esistano nemmeno. Ad esempio, un elettrone salta da un’orbita all’altra senza appunto attraversare lo spazio che separa le due orbite. D’altro canto, sembra che tanto “vuoto” lo spazio dopotutto non lo sia affatto. Secondo la fisica quantistica, un centimetro cubo di spazio “vuoto” contiene più energia di tutta la materia nell’universo conosciuto messa assieme. In altre parole, l’universo è fatto di “nulla”. Eppure andare a sbattere contro un muro di mattoni fa comunque male.
Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: