HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per marzo 3, 2014

Vertigo


Il trasporto della tua comprensione si rafforza di notevoli dosi immaginifiche, mentre scruti l’orizzonte sul basso ventre del pozzo gravitazionale. Vertigine, fino a perdere l’equilibrio.

Annunci

Travasando


Controlli la mia desinenza mentre la deglutisco, e ne destino ogni particolare significato al completo assorbimento dell’influsso empatico. Come in un travaso dimensionale.

Matrix: I Wachowski preparano una nuova trilogia ∂ Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la notizia di una possibile nuova trilogia per Matrix, sotto la sapiente (speriamo più per quanto riguarda il primo capitolo che per gli altri due) dei fratelli Wachowski. Nulla di certo in questa voce che circola da qualche giorno, ma dalla loro intensità e ricorrenza sembra davvero che questa sarà la strada per il prossimo futuro; quindi non un reboot, ma un vero e proprio sequel. Rimaniamo in attesa…

De bello mirabile | ucronicamente


Su Ucronicamente, il blog di Giampietro Stocco, un post_recensione di Francesco Troccoli per quanto riguarda la pubblicazione – citata già qui De bello mirabile, di Davide Del Popolo Riolo, vincitore del Premio Odissea di quest’anno e perciò pubblicato dalla Delos Books.

Il parere di Troccoli è diviso tra l’apprezzamento e una pacata delusione, per i motivi che vi spiega lui stesso nel post; io vi incollo qui sotto solo una parte della critica. Comunque, è un libro che secondo me val la pena leggere.

Lo dico subito a scanso di equivoci: questo romanzo mi è piaciuto. E mi è piaciuto perché è sfrontato, rompe coi generi come un mattone infrange una vetrina, anche se ovviamente si inserisce a pieno diritto nel novero dei romanzi di genere. Un fantasy, per la precisione. Un fantasy molto particolare, va detto, che corre su più binari, e non solo perché ci sono le locomotive.  Questa deve essere la spiegazione del suo successo al prestigioso premio Odissea. Steampunk ma non solo, o comunque non proprio, fantascientifico per ispirazione, e comunque non fino in fondo, ucronico per aspirazione, anche se dell’ucronia calpesta le regole fondamentali.

Kipple blog: Diana Lama recensisce Malanima, di Alessandro Manzetti


[Letto su KippleBlog]

Arrivano già le prime impressioni a Malanima, di Alessandro Manzetti, uscito due giorni fa (il 28 febbraio) per Kipple Officina Libraria nella neocollana K_Noir. Apre le danze la scrittrice noir Diana Lama, che dopo aver divorato i racconti di Alessandro contenuti nella raccolta ha vergato la recensione sottostante. Vi ricordiamo che Malanima è disponibile in eBook senza DRM, in formato sia ePub che Mobi, anche sul market Kipple al prezzo di 1.99€.

“Malanima” di Alessandro Manzetti è un’esplosione di fantasia e di parole avvolte nella magica rete di un immaginario orrorifico che va oltre le parole stesse, le visioni e le supposizioni. È un’immersione in una realtà alterata in cui tutto e il contrario di tutto è possibile, l’innocenza spietata dell’amante di bimbi ballerini in un campo di pomodori, la fame oscura di una Mietitrice sempre pronta a divorare e rigenerarsi, la tradizione familiare della cura di un essere mostruoso che vive in agguato famelico nelle viscere di casa propria, l’amore malato del collezionista di una marmellata di odore di donna, troppo amata e conservata sottoterra. Questi e altri mostri creati dalla mente e dal cuore, a volte patetici, altre solo orridamente spaventosi, si susseguono in un continuo sfamarsi l’uno dell’altro, in un alternarsi di ruoli, da preda a cacciatore, da divoratore a divorato, da mostruosità a vergognosa consapevolezza di non essere del tutto umano.
Alessandro Manzetti si evolve da scopritore di talenti nel vasto campo dell’horror e del fantastico a creatore egli stesso di un incubo avvolgente ed esteticamente impeccabile di storie nerissime che rimbalzano in un’altalena angosciante da un baratro all’altro di grottesca, sapida, crudele e innocentissima disumana e mostruosa umanità.
“Malanima” si legge tutto di un fiato, ma non si dimentica, rimane a lungo come un sogno disturbante e ipnotico, annidato nel fondo del cervello, come un grumo di luce pulsante di inquietudine, la speranza che non sia proprio così, e il dubbio, che quello che si aggira appena oltre il confine della normalità, sia già qui, sia già presente, stia già accadendo.

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: