HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per marzo 10, 2014

Non raggiunto


Il racconto è stato fatto con una breve interpolazione delle parole estratte dal continuum, la fonte razionale il più possibile vicina all’irrazionale. Ma l’obiettivo di comprendere oltre il postumano non è stato certo raggiunto.

Annunci

Il Dune che non c’è mai stato ∂ Fantascienza.com


Alejandro Jodorowsky

Cover of Alejandro Jodorowsky

Confesso: non ho mai letto Dune né ho mai visto il film, ma a mia incompleta scusante posso affermare che so di avere un enorme tassello mancante nella mia cultura SF, che riempirò presto. Fantascienza.com ci fa sapere che un grande regista e non solo dei decenni scorsi, Alejandro Jodorowsky, nel 1974 aveva provato a farne una versione cinematografica, parecchio estrema, parecchio acida e al limite del megalomane, coinvolgendo artisti quali Pink Floyd o Salvador Dalì, in un crescendo lisergico che, a dirla tutta, mi intriga come poche cose al mondo.

“La mia ambizione era tremenda. Volevo realizzare qualcosa di sacro, un film che desse l’esperienza allucinatoria dell’LSD senza usare l’LSD, e cambiare le giovani menti di tutto il mondo.” Così Jodorowsky inizia il racconto di quel 1974, anno in cui, su proposta di un consorzio di produttori francesi guidato da Michel Seydoux, provò a visualizzare ciò che Herbert aveva scritto. Il risultato furono oltre tremila tra bozzetti, disegni e grafici che il documentario mostra ampiamente, e che definire psichedelici è poco. Nella sua mentalità rivoluzionaria, Jodorowsky aveva in mente un progetto grandioso, e per realizzarlo aveva raccolto intorno a sé il meglio che l’arte visiva e grafica esprimeva in quegli anni: da Moebius, che curò gran parte dei bozzetti, a H.R. Giger, che avrebbe dovuto occuparsi del design dell’intero set. E poi Dan O’Bannon per la sceneggiatura, e l’illustratore Chris Foss.

Per non parlare poi del cast che Jodorowsky aveva in mente: David Carradine nei panni di Paul Atredeis, Salvador Dalì in quelli dell’imperatore Shaddam, il grande Orson Wells e Mick Jagger (il cui ruolo, curiosamente, andò poi a un’altra rockstar, Sting). Il tutto condito da una colonna sonora originale dei Pink Floyd, per dare il massimo della psichedelia.

Enhanced by Zemanta

∂| FantasyMagazine | L’orrore e altre storie del soprannaturale


Segnalazione da FantasyMagazine: per le Edizioni Hypnos è in uscita un nuovo volume: L’orrore e altre storie del soprannaturale, un’antologia di racconti di John Berwick Harwood. Questa pubblicazione s’inserisce nel solco ben scavata da Hypnos che prevede il recupero di opere del Fantastico dimenticate o addirittura sconosciute, almeno qui sul suolo italico.

Una vera chicca per tutti gli appassionati del fantastico! L’opera fantastica di John Berwick Harwood è stata riscoperta di Claudio Di Vaio, Dottore di Ricerca in Anglistica, che ha riportato alla luce testi da oltre un secolo inediti come The Painted Room at the Blackstor Manor e Our Best Bedroom. La presente edizione comprende i racconti L’Orrore, Il fantasma sotterraneo, La stanza dipinta a Blackston Manor e La nostra camera migliore, impreziosita dal testo a fronte.

Conoscendo la cura che i tipi Hypnos mettono nelle loro opere, non faccio fatica a credere che anche questo libro si presenti estremamente interessante, a cominciare dai contenuti: John Berwick Harwood, L’orrore e altre storie del soprannaturale – Edizioni Hypnos — Collana Impronte n. 2 — Pag. 328 — 15,90 € – ISBN 9788896952092

Enhanced by Zemanta

Lo spazio deserto su Urania di marzo ∂ Fantascienza.com


Un titolo che acquisterò quanto prima: Lo spazio deserto, di M. John Harrison, in uscita per Urania. Ne dà notizia Fantascienza.com, sottolineando che:

Si tratta della parte finale della trilogia iniziata con Luce dell’universo (Light, 2002) e proseguita con Nova swing (2006), romanzi che hanno collezionato un premio James Tiptree Jr. (ex æquo nel 2003 per Light), un Arthur C. Clarke nel 2007 e un Philip K. Dick nel 2008 (entrambi per Nova swing).

Si tratta di storie ambientate in un grandioso scenario galattico, dominato dal Kefahuci Tract, perturbazione spaziale descritta come “Una singolarità senza orizzonte degli eventi”; le storie hanno in comune scenario e alcuni protagonisti, ma sono perfettamente leggibili anche da sole.

I capitoli precedenti li ho divorati, mi sono fatto avvolgere dalla matematica e interiorità espressa dalle pagine dell’autore che mi hanno segnato, come solo pochi altri testi hanno saputo fare. Bramo dal desiderio di possedere anche questo romanzo.

Enhanced by Zemanta

Swans – The Center of Your Heart


Ascoltare ogni movimento e lamento del mondo incarnato rende prossimi alla discesa finale nell’abisso. O forse alla cognizione di esso, e alla fuoriuscita immediata dalla spirale distruttiva.

Leggi il seguito di questo post »

BREAKFAST COMICS

Il fumetto quotidiano di Michele Nuzzi

Il Caos dentro

...che genera una stella danzante

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Flavio Torba

Scrittore con predilezione per l'horror.

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

Drawing artist 🇮🇹 26 ♍️ I'm an artistic spirit. 👩‍🎨 I draw, therefore I am. 📨 evelynartworks@virgilio.it 🌛🌓🌜 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti Editoriali

parlo di editoria e creo eBook

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Con me, nell’universo!

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: