HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per marzo 13, 2014

Per completezza


Incontrastati incontri sul limite del precipizio, per completare la competizione resa indiscreta e distante dalla mia coscienza.

Slave


Il controllo è reso impervio dalla continua repressione delle idee e degli atti, come se ogni immagine fosse un meme estraneo e da combattere, a favore della coercizione che schiavizza.

Death In June – The Bunker


Siamo macchiati profondamente di biologia. Fino all’orlo e oltre della nostra coscienza.

Leggi il seguito di questo post »

Lo spazio deserto di M. John Harrison | NetMassimo Blog


Una recensione al romanzo che sto leggendo in questi giorni: Lo spazio deserto, di M. John Harrison. Su NetMassimo.com.

Dopo alcuni anni, M. John Harrison è tornato al Fascio Kefahuchi con un romanzo che è in parte il seguito sia di “Luce dell’universo” che di “Nova Swing“. Tuttavia, chi ha letto questi due romanzi sa che in questa serie nulla è semplice e soprattutto non lineare. Lo spazio deserto riprende varie tematiche e molti personaggi già apparsi ma non i loro protagonisti, che sono spariti, presumibilmente morti. Anche in questo caso, le cose non sono così semplici.

Lo spazio deserto continua in parte le sottotrame iniziate nei romanzi precedenti ma sia in quella ambientata nel XXI secolo che in quelle ambientate nel XXV secolo salta avanti di parecchio tempo. Tutto ciò non vuol dire che questo romanzo abbia pochi legami con i precedenti, anzi essi formano una grande storia che sarebbe meglio leggere tutta assieme per cercare di orientarsi nelle sue complessità.

La struttura de Lo spazio deserto è più simile a quella di Luce dell’universo che a quella di Nova Swing, nel senso che c’è una sottotrama ambientata nel XXI secolo e altre sottotrame ambientate nel XXV secolo. Ancora una volta, il collegamento è la misteriosa anomalia cosmica chiamata Fascio Kefahuchi.

Lo stile de Lo spazio deserto è quello già sperimentato nei romanzi precedenti. La trama è per molti versi vaga, frammentata in episodi che a volte non sembrano avere connessioni con il resto della storia. In realtà c’è una sorta di percorso, anche se tutt’altro che lineare, ma anche se c’è una conclusione gli elementi di base di tutta la serie rimangono inspiegati.

Se cercate una storia che hanno una risoluzione in cui trovare risposte alle domande poste in essa, i romanzi del Fascio Kefahuchi non fanno per voi. Anche alla fine del terzo romanzo, non aspettatevi di aver capito la natura di quest’anomalia cosmica né di scoprire chi sia l’entità conosciuta come Shrander e occasionalmente con tanti altri nomi.

Enhanced by Zemanta

Linea Aspera – Synapse


Confermo: mi piacciono i Linea Aspera. Synth-pop DarkWave da splendido ascolto…

Enhanced by Zemanta
Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Thinkingmart.com

- for thoughtful and reflective moments.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Non siamo soli

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Francesca Di Meo

Rosa Francesca Di Meo. Ua poetessa ,tra Spleen, Horror e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: