HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per aprile 18, 2014

Eggregore


La scelta della complessità interiore è agganciata alla continua epifania dei simboli, che si eternano attraverso le aggregazioni energetiche e le espressioni usate. I concetti enunciati, però, sono sempre gli stessi.

Annunci

Ancient name | Alcune recensioni


Alcune piccole recensioni che riguardano il mio racconto Ancient name, edito da La Mela Avvelenata, leggibili su Amazon. Ringrazio chi ha apprezzato.

Racconto di grande bellezza, scritto con uno stile e una forma che all’inizio possono disorientare, ma poi ti prendono e non ti mollano più. La storia si svolge su due piani temporali diversi, ma questo non affatica affatto la lettura, anzi la rende ancora più coinvolgente e accattivante. Da notare anche lo sfrenato erotismo che affiora in più punti della storia, mai però gratuito o fine a se stesso. Per chi ama i racconti e le storie non “usa e getta”, anzi da leggere e rileggere per cogliere tutte le sfumature e le sottigliezze narrative. Insomma, un gran bel racconto. Consigliatissimo.

Flavius, un funzionario dell’Impero Connettivo, “Stato sconfinato, interminabile, basato giuridicamente e fattivamente sul dominio dello spazio e del tempo, in similitudine all’Impero Romano”, si trova a partecipare a una festa all’interno di una sontuosa villa. Lì dentro si srotolerà la vicenda che lo vede protagonista…

Un racconto di fantascienza in cui non mancano scene erotiche e similitudini con la nostra realtà, descritte da una penna sapiente quanto agile.
Sono qui ancora una volta a commentare un genere che non mi appartiene, però devo dire che questo racconto e ben scritto e la storia è interessante.
Mi sono piaciute molto le descrizioni e lo scritto sfrenato che non a pesato la mia lettura.
Complimenti all’autore.

Punto di origine


Controllo le forme fin nel loro incunearsi nelle cadenti insistenze mesmeriche. Ogni parola acquisisce la sua vera identità olografica, sinestetica, semantica; il gioco di far significare le parole con il loro senso onomatopeico indica l’avvicinamento al punto di origine.

Lascio andare la manovra


Il contributo alla complessità delle dichiarazioni si fa continuamente palese, sempre di più; concordo sulle modalità della fruizione, non sui contenuti che mi appaiono gretti, inconcludenti, non elevati. Lascio andare la mia manovra di avvicinamento siderale.

∂| FantasyMagazine | Una clip da Ritual – Una storia psicomagica


Su FantasyMagazine la segnalazione di un esperimento video, Ritual, di psicomagia, la disciplina che Alejandro Jodorowsky fondò letteralmente alcuni lustri fa. Prendendo dal post, vi incollo qui sotto alcuni passi; e anche se il trailer incluso non mi lascia pensare a cose pregevoli, posso dire che il concept mi affascina comunque, mi predispone a una ricerca maggiore dell’argomento.

La psicomagia è una forma “artistica” di psicoterapia che consiste in un’azione curativa diversa per ogni paziente, un atto simbolico che parla direttamente all’inconscio utilizzando il linguaggio dell’immaginazione, e cura ferite dovute a traumi passati. Alejandro Jodorowsky (autore di opere cult come El Topo, La Montagna Sacra) è il padre fondatore di questa disciplina, tanto quanto Freud è il padre fondatore della psicoanalisi. Le due discipline sono molto diverse: Jodorowsky sostiene che la psicoanalisi non cura realmente, ma blocca, congela il sintomo, così come fa un analgesico, mentre la psicomagia rimuove il trauma passato, guarisce realmente, sanando in maniera definitiva la ferita. La psicomagia è tratta da riti ancestrali sciamanici che derivano dalla tradizione popolare: Pachita, una curandera messicana, insegnò al regista cileno la sua pratica curativa, basata in gran parte sulla suggestione.

Tra gli obiettivi di Ritual vi è anche quello di riportare alla luce l’antico folclore della tradizione popolare veneta. Oggi in Veneto, come in gran parte d’Italia, a causa del cambiamento della struttura societaria e della scomparsa della generazione più anziana, sono andati persi (quasi totalmente) usi, costumi, mitologie e rituali propri della nostra cultura. Leggende legate a figure mitiche come l’Anguana e i Salbanei, o ancora riti come L’uovo di San Giovanni, sono rappresentati con cura e cognizione nel film, in più occasioni. Ritual vuole riportare l’accento sulla comune credenza nel magico, sul potere suggestivo dell’immaginazione, che un tempo serviva a spiegare gli eterni problemi del vivere e che oggi, con discipline come la psicomagia jodorowskiana, può curare le più profonde ferite dell’animo umano.

Nonostante l’interesse per i temi e gli studi di Alejandro Jodorowsky, Ritual non è un film surrealista e percorre scientemente una strada del tutto personale. Come dichiarano i due registi, Brazzale e Immesi: «Non era nostra intenzione emulare i film visionari del grande maestro cileno. Abbiamo voluto seguire, invece, un filo narrativo molto classico. Tuttavia Jodorowsky ha approvato la sceneggiatura, ha definito il film “terapeutico” e si è prestato per un cameo straordinario».

Enhanced by Zemanta
Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: