HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Una vibrazione oltre la Soglia – Carmilla on line ®


Di Danilo Arona, l’introduzione al libro di Mauro D’Angelo, La Dea Nera, Atmosfera Edizioni, 2013. Da CarmillaOnLine.

Le suggestioni o meglio, le realtà alternative, quantistiche, estorte da Danilo sono potenti e disseminano di memi connettivisti il continuum. Un estratto che parla di Pazuzu, messo in antitesi con la Dea Nera, Lilith:

La vicenda “connettivista” di William Peter Blatty con l’imago di Pazuzu è sorprendente e offre ancora il fianco all’ipotesi vibrazionale. Coltissimo sceneggiatore formatosi all’Università di Georgetown sotto la guida dei padri Gesuiti, ecco come Blatty rievoca il suo (primo?) incontro con Pazuzu :

«Durante gli anni Sessanta mi trovavo in Libano, dove lavoravo per l’Information Service degli Stati Uniti, e dovetti recarmi a Mosul per raccogliere del materiale per un settimanale che si chiamava The News Review. Alla fine del mio incarico, mi ritrovai con parecchie ore da trascorrere in attesa dell’Orient Express che doveva riportarmi a Baghdad e andai a visitare un sito archeologico, dove vidi degli operai caricare con un montacarichi una figura umanoide grande più o meno come la statua di Pazuzu nel film e trascorsi la giornata a rimuginare su cosa avrei potuto scriverne in merito. Così, quando cominciai ad accumulare elementi per il romanzo, scoprii la foto di una statuetta di Pazuzu in un libro di saggi sul demonio intitolato Satana e scritto dall’ordine cattolico dei Padri del Deserto. Pensai allora di usarlo, esclusivamente nella mia mente s’intende, come il demonio che fronteggia Merrin in un precedente esorcismo in Africa e che ritorna a combatterlo di nuovo ne L’esorcista”.

Come sostenevo diversi anni fa ne L’ombra del dio alato (libro che tornerà a breve in digitale e in nuova versione), una vibrazione transpsichica potrebbe avere guidato Blatty verso una connessione con l’Archetipo in una zona non conoscibile ed extra-temporale.  La sequenza da Blatty stesso descritta è esemplare: in una fase forse particolare e stressante della sua vita, lo scrittore-sceneggiatore (che, di solito,  lavorava su soggetti brillanti e solo dopo il successo planetario de L’esorcista si dedicherà quasi in esclusiva alle tematiche horror) non è probabilmente in grado di fronteggiare l’irruzione nel suo inconscio di contenuti archetipici. Vede una grande statua simile a un demone e ne resta colpito al punto da iniziare subito un’elaborazione mentale al suo riguardo. Quando vede la vera immagine di Pazuzu in un libro dei “Padri del Deserto”, considera immediatamente di avere trovato il “contenuto” per quella “forma” psicoide, ed ecco così nascere il personaggio “che Merrin ha già fronteggiato in un precedente esorcismo avvenuto in Africa e che ritorna a combatterlo ne L’esorcista”. Così l’archetipo-Pazuzu si costella di elementi che gli sono propri, anche da un punto di vista storico e antropologico.  Non vorremmo andare troppo lontano, ma la possibilità che tanto Blatty che i successivi autori del film L’esorcista 2 – L’eretico (John Boorman e lo sceneggiatore William Goodhart) abbiano attinto ulteriormente e inconsapevolmente da una realtà intrapsichica, il cosiddetto continuum vibrazionale, non poi è così audace. Ne L’esorcista 2 il terreno di scontro tra Pazuzu e Merrin è appunto l’Africa, evento reiterato anche ne L’esorcista – La genesi di Renny Harlin e in Dominion di Paul Schrader.

Enhanced by Zemanta

No comments yet»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Fuliggine

“The books gave Matilda a comforting message: You are not alone." Roald Dahl

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Nerxes.com

– Daily writings | for thoughtful & reflective moments.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana del cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: