HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per giugno 11, 2014

∂| FantasyMagazine | Goodbye Topolinia


Recensione su FantasyMagazine a Goodbye Topolinia, saggio di Laura Cassarà e Sebastiano D’Urso, rispettivamente ingegnere edile e ricercatore universitario alla facoltà di Architettura di Catania, che vuole illustrare i rapporti, le relazioni che si susseguono dai tempi più remoti e lo stretto legame che intercorre tra il mondo dell’architettura e il mondo del fumetto, portando a esempio opere che in qualche modo possiamo considerare manifesti di questo connubio.

Argomento estremamente interessante, da seguire attentamente. Un estratto:

Il disegno del fumetto e d’architettura è probabilmente il capitolo più tecnico ma al tempo stesso più affascinante perché propone di guardare all’architettura come racconto, proprio perché in epoche diverse l’architetto stesso si è servito del“racconto” per proporre la propria idea progettuale. Un esercizio che ancora oggi si richiede nelle facoltà di architettura anche se con una certa fatica perché paradossalmente si sta perdendo la gioia del disegno, la capacità di insegnare a raccontare. Ed è proprio in questo esercizio che, però, si ritrova una grande vicinanza col fumetto perché si lavora di immagini, pochi testi perché deve parlare, appunto, l’immagine da sola, deve trasmettere nel modo più efficace possibile se stessa e non c’è un modo univoco, e l’architetto, come il fumettista, deve compiere lo sforzo creativo di spiegare al meglio la propria idea lavorando sulla rappresentazione più efficace. Il capitolo è prettamente concentrato sulle tecniche necessarie alla riuscita di un disegno che parli da solo senza troppi supporti ulteriori, e non sono stati lesinati esempi in entrambi gli ambiti.

∂| FantasyMagazine | Daniele Picciuti tra superpoteri e sesso virtuale


Su FantasyMagazine un’intervista a Daniele Picciuti, autore del secondo episodio della neonata collana Urban Fantasy Heroes diretta da Emanuele “Manex” Manco, direttore dello stesso webmagazine. Un estratto:

Ciao Daniele, qual è il tuo genere Fantasy?

Non credo di avere un genere fantasy preferito. Mi piacciono le ambientazioni in stile Signore degli Anelli — ho masterizzato un gioco di ruolo simile a D&D per diversi anni — così come adoro la saga di Harry Potter. Ho scritto un romanzo fantasy — dovrebbe essere pubblicato entro l’anno — che ha una forte contaminazione hard boiled e grottesca. Insomma, non sono una persona che si “limita” a un genere.

Cosa ti ha colpito più del progetto Urban Fantasy Heroes? E perché secondo te è una saga interessante quanto vincente?

Sicuramente il fatto che a gestirlo fosse un professionista come Emanuele Manco, e poi, dopo aver letto il primo episodio, qualcosa è scattato in me e mi è venuta subito l’ispirazione per scrivere. Inoltre ho da poco terminato la visione delle puntate di Heroes — certo, è una serie tv che ormai ha qualche anno ma non l’avevo mai seguita per bene — e avevo proprio voglia di creare dei personaggi con superpoteri particolari. Ecco, penso che questa possa essere la forza di Urban Heroes, i superpoteri hanno sempre attirato il pubblico e penso che chiunque, di fronte a un film di supereroi, si sia interrogato su come sarebbe stato vedere un supereroe fatto in un modo piuttosto che in un altro. Ora ne abbiamo la possibilità.

Holonomikon | Ai margini del caos, sul bordo dell’infinito


Sul blog di “X” De Matteo la segnalazione, relativamente al suo eccellente Corpi spenti, Urania di questo mese che sto leggendo, di alcune recensioni comparse in Rete; per la precisione, su BooksBlog, ThrillerMagazine e sul blog di Daniele Barbieri, qui sotto:

Siamo nel Sud di un’Italia federale, dalle parti del 2061, bicentenario dell’Unità. La terza guerra mondiale è alle spalle, meno catastrofica del prevedibile ma il mondo fa comunque schifo. La «Pi quadro» è una polizia speciale – dopo 11 anni in via di smantellamento? – «psicografica» capace di recuperare (in parte) ricordi e informazioni dai morti. E su questi «necromanti» più non vi dirò. Con un buon ritmo Giovanni De Matteo ci guida nelle toste indagini dell’ispettore capo Corrado Virgili, detto Guzza, di Vincenzo Briganti e di altri sbirri quasi super: fra droghe «ad assimilazione ultrarapida», mafie russe, il «regressionismo» del reverendo Giona Fleischer,«soldati universali», cadaveri ibernati e molto altro. Difetti? Come nel precedente romanzo vi è qualche eccesso di stereotipi ma per chi ama il cyberpunk e i suoi cugini è lettura obbligata.

Della Carne e dell’Amore – Intervista ad Atelier du Bizarre | WSF


Su WorldSocialForum un’interessante intervista, a cura di Ksenja Laginja, all’ Atelier du Bizarre, blog di cultura fetish e BDSM in cui i dettami della moda si modellano sulle preferenze interiori ed estetiche dei creatori dell’atelier stesso. Dei passi della chiacchierata rivelatrice:

Il nome Atelier du Bizarre evoca visioni potenti e suggestive, che si riflettono anche nel vostro logo: un cuore di anatomiche oscurità, sezionato e con due iniziali. Com’è nato il vostro rapporto con la cultura e l’estetica BDSM?

Il nostro rapporto con l’estetica BDSM è nato da bisogni e sentimenti in effetti viscerali. Così come il nostro logo appunto, un cuore diviso che rappresenta tale dualità: non solo nelle nostre individualità unite nella vita e nel lavoro e rappresentate dalle nostre iniziali, ma anche dalla dicotomia che anima l’estetica che viene rappresentata attraverso le nostre “creature”. Le atmosfere che amiamo respirare, di cui ci circondiamo e che sono fonte di ispirazione, sono sia quelle date dalla cinematografia di genere e ancora più quelle che provengono dalla cultura musicale di entrambi, la quale fa propria l’estetica fetish e BDSM: il punk, il post-punk, l’industrial, il noise e il dark con le loro varie sfumature; senza però dimenticare la mitica coppia dei Cramps, Poison Ivy ed Lux Interior, che del fetish ne hanno fatto un vero e proprio marchio di fabbrica. Insomma, tutte quelle correnti musicali più oscure e marce, che ci hanno formato e che fanno parte della nostra cultura.

GIUSEPPE PANELLA RECENSISCE “PARTITA DI ANIME” | Giovanni Agnoloni – Writing and Travelling


Sul blog di Giovanni “Kosmos” Agnoloni la recensione del suo Partita di anime, Edizioni Galaad, a cura del prof. Giuseppe Panella, opera che ho recensito e apprezzato anche io, qui. Un estratto:

I personaggi del breve testo narrativo che si intitola Partita di anime e che segue (a mo’ di spin-off – come si suol dire oggi con qualche approssimazione) il precedente e più lungo Sentieri di notte del 2011 sono tutti calati in questa dimensione che, però, ha sicuramente una paternità più illustre connessa alla nota teorizzazione sulla bivalenza tra animus e anima dovuta alla ricerca psicoanalitica di Carl Gustav Jung. Il breve romanzo di Agnoloni, nonostante le dichiarazioni di fede connettivista del suo autore che è comunque legato a questo movimento innovatore nell’ambito della scrittura d’anticipazione italiana, non ha nulla a che vedere con la fantascienza, semmai con il fantastico e le sue molteplici facce e sfaccettature. Lo stesso vale per la figura (non solo letteraria) del Doppio cui bisognerà fare riferimento per comprendere le intenzioni narrative di Agnoloni.” (CONTINUA A LEGGERE QUI).

Enhanced by Zemanta
The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

Duff Beer, feeling no pain / Made from Canadian rain

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Gallerie da Vinci

Paesaggi dell'Anima

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: