HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per luglio 10, 2014

Sfuggente, volatile


Elencando le premesse e le opere di ridistribuzione del software craniale, sono evidenti le operazioni di oblio operate dagli eventi trascendenti, piccoli brandelli di impressioni riemergono ma sono state depurate di ogni significato profondo, sono molto meno di atti vuoti e ripetitivi.

Doglianze


Distendo le parole sulle continue recriminazioni tossiche, le significanze che usi per non affondare sono essenze di pura catarsi evocata, mai applicata.

Differenze esposte


Ti riconosci nel continuo rimestare le onde e le percezioni? Lascia che ogni iato si rivesta di consequenzialità quantistica, e che tutto si distrugga nella differenza informativa esposta nei salti dimensionali.

Deserto, calore


Continuano le sciarade interiori sulla scena del cambio temporale; si perpetuano e rimangono piccole variazioni cromatiche sull’angolo estremo del campo visivo, come ombre di sabbia quando avanzi nel deserto infuocato di demoni.

Lanfranco Fabriani: Lungo i vicoli del tempo. Intervista all’autore di Iannozzi Giuseppe | Iannozzi Giuseppe – scrittore e giornalista


Sul blog di Giuseppe Iannozzi una bella intervista a Lanfranco Fabriani, Premio Urania 2001 con il romanzo Lungo i vicoli del tempo, uscito nuovamente in queste settimane per i tipi della DelosBooks.. Persona squisita e valente autore di SF, in quest’intervista esce fuori la personalità di Lanfranco; vi allego qui sotto un sample della chiacchierata:

Dopo “Lungo i vicoli del tempo”, i progetti per il futuro: qualche anticipazione, se puoi…

I progetti sono propri dell’autore, ma il futuro non firma opzioni. In realtà c’è un secondo romanzo della stessa serie con qualche problema strutturale da aggiustare. Non perché io sia partito con un ciclo ma perché mi sono ritrovato con molto materiale a disposizione e personaggi piuttosto tignosi che non vogliono lasciarsi zittire. Il problema del secondo romanzo, il grosso problema, è che bisogna evitare che il pubblico scuota la testa dicendo: “Sì, carino, però il primo era meglio”. Sto aspettando di capire cosa è piaciuto e cosa no. Ci sarebbe poi un’idea per un terzo romanzo della stessa serie che mi sta stuzzicando da un bel po’ ma qui stiamo veramente parlando del futuro remoto.

Una domanda a carattere squisitamente politico: c’è un messaggio politico, sociale, nel tuo romanzo? E se sì, quale?

Non ci sono messaggi nel senso che non ce ne ho voluti mettere. Possiamo però dire che in parte il romanzo è giocato sulla mancanza di controllo democratico. Mentre l’Ucci vive e prospera in zone d’ombra dove il controllo non arriva, la democrazia vive e prospera se c’è controllo. E non dobbiamo mai permettere che qualcuno, chicchessia, a prescindere dalle ragioni che adduce, possa credere di potersi sottrarre ad esso.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Television, and Music Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

corruptio pessima optimi

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Sincronicità Spicciola

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana del cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: