HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per luglio 31, 2014

Ridondare


Ricordo i memi espansi di pura senzienza, ne disperdo ogni traccia nei continuum adiacenti, un ridondare di energia plastica ed estetica…

Annunci

Inerzia quantica


Sembra soltanto un urlo, è la conflagrazione delle derive sinaptiche applicate all’inerzia.

Calore frattale


Raccolgo i miei disturbi e ne conseguo i limiti, lasciati lì a essiccare al calore frattale.

Hypnos: Rivista di letteratura weird e fantastica. Numero 3. Primavera 2014 | Ver Sacrum


La recensione alla rivista Hypnos, su Versacrum. Il numero 3. Viene l’acquolina in bocca. Per la serie, il Fantastico non muore mai.

Nuovo  numero per Hypnos, la rivista italiana consacrata al fantastico e al “weird”. Il nome “forte” di questo fascicolo è quello del grande Fritz Leiber, uno dei giganti del fantastico del XX secolo, l’unico forse che è riuscito a proseguire e riammodernare la tradizione del fantastico delirante di H.P.Lovecraft, di cui peraltro è stato un discepolo. Lo scrittore americano è stato una colonna di tutti sottogeneri del fantastico come l’horror, la fantascienza e il fantasy. Qui vengono presentati 2 racconti inediti in Italia (“Il fonditore di bottoni” e “Dormi ancora, Biancaneve”), In particolare il primo è straordinario: si tratta di una riflessione “filosofica” e cosmica sul bisogno e sulla ricerca costante dell’essere umano dello sconosciuto (“In Search of the Unknown” appunto come è intitolato l’editoriale di Andrea Vaccaro). L’altro racconto ha invece una convincente atmosfera sessualmente perversa e necrofila: in ogni caso un’altra grande prova di talento. Il profilo di Fritz Leiber viene poi completato da un competente saggio di Davide Mana e da un’interessante articolo di Andrea Vaccaro che esplora gli aspetti bibliografici della sua opera. Anche il resto dei contenuti si rivela, come di consueto, stimolante: Andrea Bonazzi ci introduce, dopo Laird Barronn, alla scoperta di un altro scrittore americano dell’horror contemporaneo – anche lui sconosciuto purtroppo in Italia-  ovvero John Langan. Di Langan viene pubblicato “Technicolor”, una storia scritta in uno stile originale, sorta di omaggio a Edgar Allan Poe e al suo “La maschera della morte rossa” che non mancherà di sorprendere. Franco Piccinini ci parla di Washington Irving, altro nome importante del fantastico americano di cui viene presentato un piccolo classico come “Il diavolo e Tom Walker”. Spazio poi al Premio Hypnos, vinto all’unanimità da Moreno Pavanello. C’è da dire in effetti che “Il suo sguardo” è un racconto con una vena apocalittica che non lascia indifferenti. Gino Andrea Carosini questa volta esplora l’universo fantastico di Jack Finney sceneggiando a fumetti una sua storia. Spazio infine a “Weird New World”, la consueta rubrica sulle novità editoriali “weird” in lingua inglese curata da Andrea Bonazzi. Come di consueto i contenuti grafici – la suggestiva copertina è di Ivo Torello – sono raffinati e in linea con le ambientazioni oscure evocate dai racconti. La rivista si può acquistare direttamente nel negozio online di Hypnos o sul Delosstore o su Ibs .

Il Grande Avvilente: Anatoliy Volkov Commissario Politico – 5


Un blog di letture, di razza: quello di Alessandro Forlani. Leggete i suoi flussi letterati, imperdibile appuntamento; questo, per esempio…

5.
Plotnikov e Medvedev si svegliarono obnubilati, lo invocarono farfugliando da…
… da dove, diocristo?!
Le loro voci gli si smorzarono e spensero nell’abisso ovattato dello sguardo dell’essere: non c’erano il soffitto, le pareti con i tubi, le cisterne degli alieni che gocciolavano formaldeide; non c’era, quell’abominio pinnato, che era consapevole lo guardasse dal vetro: c’era solo una coltre. Anatoliy sentì il gelo scorticargli la pelle, … se ancora avessi un corpo… e la pelle; il dolore, la scossa elettrica, gli irrigidì gambe e braccia; lo schiacciò al pavimento.
Ma non c’erano il pavimento né si sentiva le estremità.
Soffrì il corso di ogni singolo istante di un milione di anni, ohgggesù; d’un milione di anni, sentì il senno liquefarsi, soffocarlo, tracimargli la gola; lo strozzò l’impressione e l’olezzo di vomito.
Ma non aveva le viscere e la gola.
Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: