HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

INTERVISTA AD ALASTAIR REYNOLDS di Fabio F. Centamore | CRONACHE DI UN SOLE LONTANO


Bella intervista a Alastair Reynolds realizzata da Fabio Centamore. È la prima volta che leggo un’intervista al grande scrittore gallese, ed è un po’ come sbirciare dal buco della serratura un’alcova di idee e suggestioni unica, impareggiabile, grandiosa. Uno stralcio della chiacchierata:

Da Mary Shelley ad Arthur C. Clarke, passando da Herbert George Wells e Conan Doyle, la tradizione FS britannica è forte e davvero importante per la letteratura europea. Ti senti parte di questa tradizione? C’è qualcosa di essa nelle tue opere? Cosa pensi al riguardo?

No. Non mi sento particolarmente parte di quella tradizione – o di alcun altra tradizione, in verità. La FS britannica, dal punto di vista gallese, rappresenta uno sviluppo letterario molto importante, con chiare pretese di voler essere qualcosa di più serio che mero intrattenimento – che ci porta attraverso Huxley, Orwell, Wyndham, Ballard e così via. Ma in generale sono arrivato a quegli autori solo tardivamente rispetto alla mia carriera, quindi non posso onestamente considerarli come influenze formative. Avrebbero forse dovuto esserlo, invece! D’altra parte, la tradizione della fantascienza americana, la grande narrazione dai pulp a Campbell, a Heinlein e oltre, in realtà, non mi dice comunque granché. Essenzialmente, ho letto Clarke e volevo essere come Clarke e questa è la mia tradizione personale. Le mie pietre di paragone sono una manciata di scrittori un po’ strani – Cordwainer Smith, Gene Wolfe, Kenneth Graham e pochi altri. Mi sento mentre ancora scrivo, o tento di scrivere, in una vena prevalentemente clarkiana, solo con alcuni toni weird e tutti gli strumenti e le sensibilità di uno scrittore del 21 ° secolo a mia disposizione.

Parliamo dell’idea di Rivelazione. Come sei riuscito a sviluppare questa incredibile idea di futuro? Sei stato ispirato da qualche modello letterario o è stata la conoscenza scientifica la tua unica strada?

Rivelazione ha richiesto molto tempo per essere scritto – oltre un decennio, dall’avvio alla pubblicazione – dunque ci sono state molte influenze a comporre il mix. Al tempo in cui lo iniziai, avevo letto un sacco di FS hard, del tipo che era popolare fra gli anni sessanta e settanta – Clarke, Niven, Benford e così via. Ma ho subito anche la pesante influenza del cyberpunk, e si potrebbe anche dire che il romanzo è un tentativo di scrivere space opera di tipo cyberpunk con ambientazione interstellare. Non era il primo libro di questo genere, ovviamente, né sarà l’ultimo. I miei modelli letterari variavano dai cyberpunk di cui sopra, a Samuel Delany e James Ellroy – di cui ho cercato di emulare il ritmo, i cambiamenti del punto di vista, e l’oscurità di L.A. Confidential. Per quanto riguarda la scienza, ho iniziato il libro durante i miei studi di dottorato e l’ho finito durante il mio periodo come astronomo a tempo pieno, quindi è pieno di astronomia e di quelle profonde riflessioni sulle intelligenze aliene e sul nostro posto nell’universo che erano facilmente disponibile a quel tempo.

Quali sono le tue “regole auree”? C’è qualcosa da evitare assolutamente (o, al contrario, qualcosa assolutamente da non evitare) quando si scrive?

No – assolutamente nessuna regola. Le regole sono cose terribili, meglio evitarle. Se mai mi sentissi in un certo senso limitato da ciò che è consentito o non consentito, allora farei del mio meglio per uscire da quella trappola.

No comments yet»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Mareducata

Chi volete che io sia?

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

Tesla Afterburner and the Infinite Sadness

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

Giuseppe Travaglini

Musica, cinema e altro

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: