HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per settembre 15, 2014

Apparati d’impianto


Un respiro marcato segna l’ingresso della percezione estatica, rimangono puri dissensi sull’onda dell’empatia e trasportano lontano, oltre la comprensione aggiunta di apparati quantistici d’impianto.

Annunci

Sei calato in


Fai andare l’altalena con perfezioni oscillanti sul suolo, non le vedi ma le senti, le percepisci, le angusti. Prova a renderti l’anima un guazzabuglio di pura discendenza fisica, per comprendere la nullità in cui sei calato.

Momenti tascabili


Prevedi le distese mistiche oltre l’angolo della visione, e ne accerchi le perfezioni estinte oltre le balaustre dei sensi: lasciami cullare le tue definizioni nei miei indispensabili momenti tascabili.

Nulla oltre


Prendi la direzione enfatica di un errore marchiano, e ne espandi ogni conseguenza mefitica. Lasci la porta divelta, nulla oltre l’altro.

MAMMA ORSA, RIPOSA IN PACE » PostPopuli


Su PostPopuli un articolo che sposo in pieno, sull’orso Daniza uccisa maldestramente, quantomeno maldestramente, da chi la doveva solo addormentare. Qualcosa che grida forte la rabbia e l’incredulità di quanto è accaduto…

Perché è morta Daniza e, soprattuto, come? Sarà l’autopsia a dare la risposta. In ogni caso, anche solo il fatto che una madre venga separata dai suoi piccoli genera nell’animale un tale innalzamento dello stress derivante dalla cattura, dalla paura e dalla disperazione di non poter proteggere la prole che l’alterazione di tutti i parametri fisiologici ha effetti, spesso, difficili da valutare. Mai sentito di gente a cui per il terrore viene un infarto??? Ora, senza entrare nel merito delle tecniche di cattura – gabbie a tubo e simili – anche la sedazione può presentare un potenziale rischio, in un animale completamente alterato. La domanda, però, era se realmente si potesse solo sedarla. Chiedendo a un amico veterinario con esperienza quarantennale nella cura di fauna selvatica, mi è stato confessato che è davvero difficile “stendere” un animale, a meno che non si sia degli incompetenti, o peggio, volutamente colpevoli. C’è poi un errore concettuale: quello di separare la madre dai piccoli. La tecnica di cattura doveva prevedere l’installazione di ampi recinti dove recuperare la famiglia di plantigradi.

In tutto questo, nessuno ha pensato ai cuccioli, che ora sono drammaticamente condannati a morte senza la guida materna. Un orso, per giungere all’indipendenza, vive con la madre sino a oltre i due anni di età. Questi hanno 7 mesi. Non ci vuole un premio Nobel per capire che madre Natura, se ha previsto la simbiosi di 24 mesi tra madre e cucciolo, ha le sue buone e infallibili ragioni… Anche questo aspetto dimostra l’approssimazione e l’incapacità di gestire il progetto. Sempre se la decisione di lasciar vagare la prole nei boschi non sia finalizzata alla sua estinzione “naturale”. A pensar male – si dice – non si fa mai sbaglio.

La morte di Daniza ha però un risvolto che nessuno aveva previsto. L’urlo di “dolore e sdegno” ha visto la fossa del morto frequentata dai soliti sciacalli pubblici (con rispetto per la specie animale, of course) che nulla hanno fatto per assicurare la libertà e la protezione dell’orsa da viva, il cui unico errore è stato di aver tutelato i propri piccoli. Siamo davvero una specie senza redenzione. E il miglior esempio lo dà il nostro dicastero dell’Ambiente, che se ne viene fuori con una dichiarazione di disappunto per come è stata gestita la vicenda e dichiarando che sin dall’inizio aveva espresso parere praticamente negativo alla cattura. Peccato che, per dare il via alle operazioni, c’era bisogno di un’autorizzazione del Ministero in questione e un parere dell’ISPRA – questo completamente ignorato perché specificava che l’orsa aveva tenuto un comportamento normale di fronte a un pericolo per la prole – unitamente all’Amministrazione provinciale di Trento.

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: