HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per ottobre 29, 2014

Nuova tesi di laurea su Eymerich


Sul sito di Valerio Evangelisti la segnalazione di una singolare tesi di laurea: Valerio Evangelisti, il ciclo di Eymerich e il romanzo dell’inconscio.

Il buon Valerio dice testualmente che “probabilmente lo studio più approfondito che sia mai stato fatto sulla narrativa di Evangelisti e, in particolare, sui romanzi con Nicolas Eymerich protagonista”.

Per gentile concessione dell’autrice, è liberamente scaricabile da qui.

Giovanni Agnoloni, “Partita di anime” | La lanterna del pescatore


Sul blog di Giorgio Galli la recensione del romanzo breve di Giovanni “Kosmos” Agnoloni, Partita di anime. Vi lascio a un breve stralcio della disamina:

L’idea di Oltre è connaturale alla letteratura fantastica: c’è l’Oltre ipertecnologico della science-fiction, l’Oltre che coincide col paranormale, l’Oltre per eccellenza, il Divino, e l’infinita serie di declinazioni dell’Oltre che si sono date da che mondo è mondo e da che letteratura è letteratura. L’idea di Oltre presuppone anche quella di un varco, di una chiave d’accesso a quest’Oltre, che conduca dal “di qua” al “di là”. Nella narrativa di Giovanni Agnoloni, questa chiave d’accesso è un’assenza: meglio ancora, la scomparsa di un corpo. E’ il venir meno di qualcosa che prima era, e che ora non è più. In Sentieri di notte, era l’improvvisa mancanza di Internet a mettere in moto la vicenda. All’inizio di Partita di anime, scompare una persona. Viene uccisa nella piazza più pubblica di una Amsterdam invasa da un sole scrosciante: sembra un omicidio senza senso, se non fosse che un giornalista -un uomo imperturbabile e sensitivo- capisce poco a poco che c’è dell’altro, e che la vittima non era “soltanto” se stessa. Ogni volta che ci troviamo di fronte a una scelta, o che subiamo le conseguenze d’una scelta, una parte della nostra anima si stacca. A ogni svolta della nostra volontà noi modifichiamo la curvatura dello spazio-tempo, e le diverse vite che avremmo potuto vivere non restano pure potenzialità: ma ognuna si sostanzia in una persona, e vive una vita parallela e coesistente alle altre, esiste insomma non come frammento d’anima, ma come persona “relativamente” intera. Che a volte interagisce con le altre persone “relativamente” intere partorite dal caleidoscopio delle possibilità. Non si tratta dell’ennesima rimasticatura lacaniana sull’io multiplo e scomposto. Qui è all’opera anzi un principio della fisica, quello della diffrazione quantistica, applicato però all’animo umano.

Hemingwrite, l’incontro tra passato e futuro? | Emanuele Manco


Sul blog di Emanuele “Manex” Manco la segnalazione di un simpatico gadget da retrofuturo: la macchina da scrivere con schermo digitale. Lascio a lui una breve descrizione dell’oggetto, che fa sorridere e incuriosisce, vero desiderio di un nerd.

Le caratteristiche della Hemingwrite sono spiegate sul sito dedicato per cui non starò a dilungarmi. L’idea, dato il nome sembra quella di evocare i bei tempi andati, quelli di Hemingway appunto, con un oggetto che con un aspetto retrò abbia invece molta tecnologia moderna. Come una moderna 500 Fiat, o come una bicicletta high-tech. Qui, invece del foglio c’è uno schermo e-ink, i documenti si salvano in Google Drive o Evernote. Chissà se c’è il trillo della fine riga.

Alzi la mano chi non desidero un apparecchio simile, che non si interfaccia con la Rete e che, quindi, non ci permette distrazioni da connessione.

edited by Martin Fredriksson, James Arvanitakis Piracy: Leakages from Modernity | Neural


[Letto su Neural.it]

l termine “pirateria” evoca inevitabilmente sentimenti ambivalenti. Esso riflette inoltre le modifiche, i conflitti e le contraddizioni della società contemporanea. Questa antologia di testi rompe finalmente il classico “guardie e ladri” ricorrente dibattito, che considera la pirateria sia come un disastro o come un’opportunità, raccogliendo un consistente numero di approcci originali. Nel testo la pirateria è considerata da diverse prospettive culturali differenti, relativa alle strutture di potere e di trasformazione, così come si sono prese in considerazione anche pratiche d’uso comune. I redattori asseriscono: “per ogni nuovo sviluppo nelle tecnologie capitaliste, una sorta di momento di pirateria emerge”. Per esempio, le implicazioni sociali specifiche di BitTorrent sono ancora più importanti di quelle altrimenti economiche e la sua “costellazione” (come gli autori la definiscono) crea “perdite.” La definizione di perdite è uno dei concetti più intriganti (e fondamentali) esplorati nel saggio. Queste si materializzano nelle varie pratiche e i sostenitori di Pirate Bay (di cui si parla in vari saggi), per esempio, sono riconosciuti per considerare il file-sharing in quanto difesa dei beni comuni contro la scarsità e la recinzione. Gli attivisti e gli utilizzatori del file-sharing sono inoltre ben analizzati nelle loro consuetudini e un suggestivo parallelo viene disegnato con la stessa ideologia del copyright discussa altrove. Il libro indaga anche in altri campi, ad esempio la bio-pirateria, così come viene riconosciuta la qualità d’innovazione tecnica introdotta dai “pirati”. Questo lavoro è stato anche il punto di partenza per un network di ricerca, collegato attraverso una piattaforma web pubblica (PiracyLab) costantemente aggiornata e ulteriore spazio di discussione teorica.

Video recensione per Eventi Bizzarri | false percezioni


Videorecensione per il libro a quattro mani scritto da Alexia Bianchini e Luigi Milani: Eventi bizzarri. Dal blog di Luigi Milani. Sinossi del romanzo:

Daniele Bizzarri, un tempo fascinoso autore di successo, ora alcolista perso e spiantato, si trasferisce dalla capitale in uno squallido paesino del centro Italia. Arroccato in una vecchia casa di campagna piena di spifferi e ragnatele, in fuga dalla ex moglie e dai tanti creditori, è in cerca dell’ispirazione perduta. Tra incontri al calor bianco con le bellezze locali e contatti inquietanti con misteriosi personaggi dediti all’occultismo, lo scrittore non solo non migliorerà la propria situazione personale, ma precipiterà in terribili incubi…

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

Be Different...Be Free !!

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Ua poetessa ,tra Spleen, Horror e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: