HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per dicembre 2, 2014

Sesso, bugie e video-Gnosi, ovvero: de Sade 200 – Carmilla on line


Su CarmillaOnLine le celebrazioni per il 200esimo anniversario della morte del marchese De Sade, che cade proprio oggi 2 dicembre. Un personaggio che ha pagato duramente le sue perversioni, che non poteva e doveva frenare e che hanno dato una scossa, tuttora percepibile,Marquis de sade all’ipocrisia imperante nella società borghese e altolocata. Non poteva esserci situazione migliore per affrontare nell’articolo la visione che si è avuta con gli anni del Marchese nel Cinema, criticando i film che hanno viste protagoniste le sue idee e le sue perversioni.

Le opere salvate – una pletora, perché Sade, prigioniero a più riprese e per lunghissimi anni, riuscì rabbiosamente a sopravvivere soprattutto attraverso la scrittura – sono state spesso lette male, all’insegna del più accecato pregiudizio o invece alla ricerca di fregole facili. Spesso non si sono colti la natura mitica dei suoi personaggi e delle rispettive azioni, il carattere di provocazione al vetriolo delle sue trovate (nel breve periodo di vita politica sotto la Rivoluzione, alla prova dei fatti Sade si mostrò molto più moderato di quanto le teorie vagheggiate potessero suggerire); come spesso non si è considerata la componente emotiva di rabbia verso poteri che, lordi di delitti ben peggiori dei suoi, lo ingabbiavano come pericoloso degenerato. Ma se il Sade della vulgata popolare, il mostro capace di qualsiasi nefandezza, si è spesso sovrapposto all’autore e all’uomo, d’altronde non può neppure soccorrere la cifra buonista: in luci e ombre il personaggio va calato in un certo tipo di mondo, di aristocrazia d’epoca, di pensiero libertino. Anche se poi, sbirciando nello spioncino dell’animo umano come attraverso uno di quei mondinovi tanto diffusi all’epoca, saprà dimostrarsi efficace interprete e veggente della nostra (post)modernità.

Filmhorror.com – FRANCESCO CORTONESI presenta: NOF4 – E’ FANTASCIENZA, NON FOLLIA!


Francesco “DeadToday” Cortonesi è una vecchia conoscenza del Connettivismo, prima ancora che il Movimento nascesse. Apprendo ora questa bella iniziativa che lo ha visto protagonista domenica 30 novembre e la segnalo comunque, l’argomento è eccezionale. Da FilmHorror.com.

A qualcuno potrà sembrare un po’ autocelebrativo, ma la verità è che questo lavoro del nostro Francesco Cortonesi merita una segnalazione; a maggior ragione, visto che per un po’ sarà fuori dai nostri giochi per dedicarsi completamente alla lotta per la liberazione animale che è la sua personale battaglia nella vita.

Sabato 29 e Domenica 30 Novembre il nostro porterà a Volterra il suo video reading dedicato alla straordinaria storia di Nannetti Oreste Fernando conosciuto come NOF4, che dopo essere stato rinchiuso per un insulto a un pubblico ufficiale invece dei due anni previsti dalla pena trascorse l’intera sua esistenza nel manicomio, dimenticato da tutti.

Leggi il seguito di questo post »

∂| ThrillerMagazine | Tutto quel blu


Su ThrillerMagazine la segnalazione di un nuovo romanzo di Cristiana Astori; dopo Tutto quel nero e Tutto quel rosso, ora Tutto quel blu. Ovviamente, parliamo degli stessi personaggi che si muovono in queto thriller a tratti esoterico, comunque di matrice oscura e pop, ma per chi ha letto le puntate precedenti della Astori, sa che la qualità della scrittura è ottima e così la trama. Nei Giallo Mondadori.

Susanna è tornata. A combattere con la sua narcolessia che la tradisce nei momenti peggiori. A convivere con il ricordo di quello che le è successo. Le hanno ammazzato un sacco di gente intorno, compreso il relatore della sua tesi su Dario Argento, per poi accusarla ingiustamente di omicidio… Sì, la sua passione per il cinema horror le ha procurato parecchi guai. Adesso si è finalmente laureata, ma nulla è più come se l’era immaginato. Ha il cuore a pezzi, Susanna, e l’unico rifugio che sa darle serenità è la videoteca dove fin dai tempi del liceo si aggira avidamente fra gli scaffali polverosi affollati di VHS e poi di DVD. Ora anche questa magia sta per dissolversi, insieme alla sua speranza di un posto da commessa. Come dire di no, allora, quando si presenta un’opportunità di lavoro? Recuperare un film perduto, mai distribuito e ricercatissimo da anonimi collezionisti: gli ingredienti ideali per una brutta storia che vedrà in scena con lei un investigatore privato e un cacciatore di pellicole rare. E un delitto inspiegabile sullo sfondo, immerso nel blu. Già, tutto quel blu.

magnifica decadenza: I’m pleased to announce that three of my works…


Dal blog di Luca Cervini, illustratore del numero 13 di NeXT, la segnalazione che tre suoi lavori sono stati esibiti all’Abu Dhabi Art Fair dal 5 all’8 novembre; una notizia che può far solo piacere, bravo Luca!

E.E.G. Kiss, quantifying the unquantifiable. | Neural


[Letto su Neural.it]

“Che cos’è un bacio, in particolare?”, si chiede Edmond Rostand nel suo “Cyrano de Bergerac”, avventurandosi in una serie di definizioni poetiche di fama mondiale e anche dimostrando l’impossibilità di immagnare eventuali altri adeguati significati di questo concetto. Uno dei più misteriosi e potenti atti umani è quasi sempre – fino ad ora – sfuggito ai tentativi di essere scientificamente quantificato. Entrando in questo impraticato territorio “E.E.G. Kiss” di Karen Lancel e Hermen Maat è un progetto che indaga su “come un bacio può essere tradotto in dati”, chiedendosi se sia possibile “misurare un bacio e che cosa I bacianti sentano insieme”. È naturalmente una molto aperta e complessa – se non provocatoria – domanda. Potrebbe una qualsiasi quantità di dati essere sufficiente a “misurare’” il vero? Gli artisti stanno usando cuffie E.E.G. (elettroencefalogramma) nelle performance e nelle sperimentazioni per misurare con attenzione l’attività delle onde cerebrali durante il bacio. Ma questo è solo un tipo dei dati necessari: che cosa succede per quanto riguarda la respirazione, l’ossigenazione, la composizione provvisoria del sangue, le endorfine, il livello di ossitocina e la sensibilità della pelle, così come per i fattori che attualmente non possiamo apprezzare come rilevanti? Uno degli obiettivi di questo progetto è quello di sviluppare l’idea di un “bacio rituale digitale”: un protocollo condiviso che permetta alle persone – in un modo o nell’altro – di baciarsi a distanza. Il sogno di eliminare le distanze spaziali, in particolare tra gli appassionati, è una potente narrazione e il gesto di cercare di quantificare quanto è probabile che sia quantificabile (o almeno quello che è molto difficile da distillare in una serie limitata di parametri) è una sfida concettuale che aggiunge un altro pezzo al già complesso puzzle esistente. L’attrazione irresistibile che si impara (o meno) per la gestione a distanza è ancora la forza primaria che compensa la drammatica assenza di contatto, e ciò che noi inventiamo nel mezzo ha lo scopo di rafforzare il nostro intimo racconto di vicinanza, al quale non vogliamo mai rinunciare.

COINCIDENZE

Non siamo soli

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Francesca Di Meo

Rosa Francesca Di Meo. Ua poetessa ,tra Spleen, Horror e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Flavio Torba

Flavio Torba non esiste, ma ciò non gli impedisce di descrivere l'orrore.

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

The Rising Sun

Astra inclinant non necessitant

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: