HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per luglio 1, 2015

Intemperie


Le tue mosse si riparano oltre le discrepanze del vuoto interiore spinto. Rimangono soltanto angosce primordiale a comandare le intemperie siderali.

La matematica di Van Gogh: la “Notte stellata” rivela un incredibile segreto – 3nz.it


Vincent van Gogh: Starry Night Over the Rhone ...

Quello che segue è un brano preso dal siti 3NZ, e dimostra come la poesia possa essere scienza profonda e viceversa. Riflettete anche voi su queste immedesimazioni nella materia e nella matematica più esotica, e trascendete.

 

Quello di “turbolenza” è uno dei concetti in assoluto più difficili da comprendere in matematica. Una serie di studi hanno ora scoperto che, nel periodo in cui dipingeva confinato in manicomio, Vincent Van Gogh era riuscito a rappresentare esattamente un tipo di turbolenza fluida di cui gli scienziati sarebbero riusciti a ipotizzare le equazioni soltanto 60 anni più tardi.

Nel 2004, con il telescopio di Hubble, degli scienziati osservarono i mulinelli di una nube di polvere intorno a una stella, e si ricordarono della Notte stellata di Van Gogh. Questo spinse scienziati di Messico, Spagna e Inghilterra a studiare in dettaglio la luminanza nei dipinti di Van Gogh. Scoprirono che c’è un preciso modello di strutture fluide turbolente, vicine all’equazione di Kolmogorov, nascosto in molti dipinti di Van Gogh. I ricercatori hanno digitalizzato i quadri e misurato come la luminosità vari ogni due pixel. Dalle curve misurate per la separazione in pixel, hanno concluso che i dipinti di Van Gogh del periodo di agitazione psicotica si comportano in modo straordinariamente simile alla turbolenza fluida. L’autoritratto con la pipa, di un periodo più calmo della vita di Van Gogh, non ha mostrato alcuna corrispondenza. E neanche opere di altri artisti che a prima vista sembrano ugualmente turbolente, come L’urlo di Munch.

Mentre sarebbe troppo facile dire che il genio turbolento di Van Gogh gli ha consentito di raffigurare la turbolenza, è anche fin troppo difficile esprimere accuratamente la bellezza esaltante del fatto che in un periodo di profonda sofferenza, Van Gogh sia stato capace di percepire e rappresentare uno dei concetti più difficili in assoluto che la natura abbia mai offerto all’uomo, e di unire la sua singolare immaginazione ai misteri più profondi dei movimenti, dei fluidi e della luce.

Predestination è al cinema ∂ FantasyMagazine


Su FantasyMagazine (ma anche su PostHuman) sono reperibile le recensioni di Predenstination, una pellicola che si contorce magnificamente, avvitandosi, sulle prospettive di uno spazio tempo che è ricorsivo e richiama se stesso producendo nuovi e inusuali scenari dimensionali. Due estratti, da ognuna delle due recensioni, ma prima la sinossi:

Al suo ultimo incarico, un agente che viaggia nel tempo dovrà catturare l’unico criminale sfuggitogli nel corso del tempo.

Tratto dal racconto Tutti voi zombie del 1959 di Robert A. Heinlein, il film racconta la vita di un singolare agente, magistralmente interpretato da Ethan Hawke (Nomination all’Oscar® come Miglior Attore Non Protagonista per Boyhood), che deve affrontare una serie intricata di viaggi spazio temporali, progettati per garantire l’applicazione della legge per l’eternità. Ora, al suo ultimo incarico, l’agente è all’inseguimento di un criminale che da sempre continua a sfuggirgli: l’obiettivo è salvare migliaia di vite messe in pericolo dai piani di questo terribile assassino.

Da FantasyMagazine:

Predestination è un film riuscito come pochi e a ridotto budget (a dimostrazione che non servano grandi soldi per fare un buon cinema), per la propria complessità, i propri personaggi che, con poco, riescono a impadronirsi della nostra attenzione, per i dialoghi serrati che corrono lungo tutto il film, per la facilità sconvolgente con cui nonostante a tratti ci sembri di perdere il filo, in realtà tutto poi si incastri al posto giusto.

Certamente è merito di un apparato tecnico (scenografia, fotografia e soundtrack) all’altezza, ma soprattutto di un cast come non sempre se ne trovano: non c’è la bellona di turno ma un’attrice dal talento sconvolgente e dotata di una rara capacità, quella di affascinarti, nel senso potteriano del termine, come Sarah Snook. C’è Noah Taylor, l’artista emblematico delle pellicole in cui i registi (o gli autori dei libri da cui sono stati tratti) giocano con i viaggi spazio-tempo.

Da PostHuman:

Il risultato è geniale e spiazzante: si esce dalla sala ancora frastornati, cercando di ricostruire un ordine logico dei fatti (e delle identità), una logica concatenazione che, se davvero il tempo si può ripiegare su se stesso come un nastro di Moebius, non esiste neppure.  Ma esiste un film da vedere assolutamente (anche rivedere più volte), registicamente solidissimo e accuratamente realizzato (anche le ambientazioni nelle diverse epoche, dal 1945 all’81, passando per una fantastica Space Corp negli anni ’60 resa con un “futurismo vintage” degno dei telefilm di Ufo, come vedete nella foto qui a lato), che ha ottime carte per diventare il nostro film dell’anno. E certamente consacra Peter & Michael Spierig (sceneggiatori, registi, produttori e pure autori – Peter – delle musiche, benché fra gli aspetti meno memorabili della pellicola) definitivamente Autori di serie A del fantastico moderno.

Un film che segue fedelmente  situazioni e dialoghi (alla lettera) del racconto nella storia di Jane/John –mentre amplia, dicevamo, il ruolo dello sbirro aggiungendo il terrorista braccato – toccando anche temi alti come l’identità (individuale e sessuale), il confronto fra libero arbitrio e predestinazione (da cui il titolo), riuscendo a bilanciare le sorprese concettuali, i colpi di scena thriller e la raffinatezza psicologica nel tratteggio dei sentimenti della piccola orfana e della giovane che nessuno vuole vicino a sé.

Giovanni Agnoloni – fantascienza connettivista in residenza | ADA Lab


[Letto su ADA-Lab]

Dal 2 all’11 luglio Giovanni “Kosmos” Agnoloni sarà in residenza da ADA Lab (vicino Vicenza) per scrivere l’ultimo atto della serie “della fine di internet”. Alla fine della residenza, venerdì 10 luglio, Giovanni presenterà il suo ultimo libro La casa degli anonimi con un aperitivo vegan nel giardino di ADA Lab, che aprirà per l’occasione a partire dalle 18.30.

Strani giorni: NeXT – Stream – Connettivisti | Kipple Officina Libraria


[Letto su KippleBlog]

Sul blog di Ettore Fobo una bella recensione a NeXT-Stream, la raccolta connettivista che si prefigge lo scopo di oltrepassare i generi per una nuova ridefinizione della letteratura non di genere.

Ogni racconto viene analizzato attentamente, e la chiosa è eloquente, la riportiamo qui sotto ringraziando vivamente Fobo per la sua puntuale critica.

Il giudizio definitivo sulla raccolta è dunque positivo. Alcuni racconti sono un po’ astrusi ma il linguaggio è convincente quasi sempre. Anche la copertina di Luca Cervini è molto bella. Pur non riuscendo totalmente nell’intento di superare i generi, NeXT- Stream è dunque il tentativo riuscito di “proporre un bel libro di narrativa contemporanea, al passo con i tempi che corrono”, come scrivono i curatori nell’introduzione. Un libro che oltretutto racconta l’Italia (la Milano di Gazzola, la Genova di Kremo, la Roma di Verso, la Firenze di Agnoloni). E non è poco.

AA.VV. | NeXT-Stream – Oltre il confine dei generi

Copertina di Luca Cervini
Introduzione e curatela di Lukha B. Kremo, Giovanni De Matteo, Sandro Battisti

Kipple Officina Libraria

Collana Avatar — Formato Cartaceo — Pag. 240 – € 15 — ISBN 978-88-98953-18-9
Collana Avatar — Formato ePub e Mobi — Pag. 176 – € 1.95 — ISBN 978-88-98953-17-2
Link

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

it takes a fool to remain sane

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Jakob Iobiz

Scrittore

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Paesaggi dell'Anima

Gallerie da Vinci

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: