HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per luglio 20, 2015

Il mio grosso grasso matteorenzi greco – Carmilla on line ®


Un altro post lucidissimo di Alessandra Daniele, su CarmillaOnLine. Il tema? Semplice, l’opera di dissoluzione operata dalle autorità finanziarie europee, ma io direi mondiali. Quoto ciò che la brava Alessandra dice.

Dopo aver suscitato speranze di riscatto in tutta Europa, Alexis Tsipras ha svenduto la Grecia ai cravattari, accettando un sanguinoso esproprio molto peggiore di quello che col referendum il popolo greco gli aveva conferito esplicito mandato di rifiutare.
In una notte i greci sono passati dall’OXI al WTF, nello scoprire che il paese gli era stato pignorato all’alba, e che Alexis Tsipras s’era rivelato un personaggio credibile quanto Alexis di Dinasty.
Intanto Matteo Renzi ci assicurava che l’Italia non potrà mai venire privata così della propria sovranità. Perché non l’ha mai avuta.
Là dov’era nata, la democrazia ha perso anche l’ultimo brandello di credibilità residua. Quelli che confidano ancora nella sua esistenza probabilmente sono gli stessi che cliccano sui banner con scritto “clicca qui”.
La democrazia oggi è così credibile che dovrebbe occuparsene Voyager.
La volontà del popolo non conta assolutamente un cazzo.
Ripeto.
La volontà del popolo non conta assolutamente un cazzo.
La cosiddetta dialettica democratica è ridotta a un’Opera dei Pupi nella quale due paladini di latta manovrati dallo stesso puparo mettono in scena uno scontro fragoroso quanto fasullo.
Le votazioni sono al massimo un sondaggio sulla popolarità del Front, del Cazzaro di turno, e un’occasione per qualche regolamento di conti fra capobastone locali.
Il potere rimane comunque gestito da un’intoccabile oligarchia miliardaria che ha la stessa etica della Banda della Magliana.
L’Unione Europea che hanno costruito è un mattatoio.
Anche Tsipras è quindi in realtà solo uno dei tanti cazzari? Verifichiamolo insieme col nostro pratico Cazzarometro, che li riconosce da alcuni dei loro tipici espedienti retorici.

”Cambieremo il paese”
”Non accetteremo di inchinarci davanti a nessuna costrizione. Combatteremo per la democrazia a livello sociale e a livello amministrativo. Ci riprenderemo la speranza, il sorriso, la nostra dignità”. Alexis Tsipras alla piazza dell’università ad Atene, gennnaio 2015
”Le nostre proposte si concentrano su riforme concrete che vogliono cambiare la Grecia’‘. Alexis Tsipras al parlamento di Strasburgo, luglio 2015

“Non metteremo le mani nelle tasche dei cittadini”
”Il popolo greco ci ha dato un mandato molto chiaro, la Grecia lascia l’austerità, lascia dietro di sé anni di oppressione, la Grecia va avanti con la speranza verso un’Europa che sta cambiando”. “Da domani cominciamo un compito molto difficile. Chiudere con il circolo vizioso dell’austerità, annullare il memorandum dell’austerità. Il popolo greco ha messo la troika nel passato, il popolo greco ci dà il mandato per un rinascimento nazionale”. Alexis Tsipras alla piazza dell’università ad Atene, gennnaio 2015
”Occorre rispetto per la scelta del nostro popolo”. Alexis Tsipras al parlamento di Strasburgo, luglio 2015.

“La responsabilità è del governo precedente”
”Per moltissimi anni i governi che si sono succeduti in Grecia hanno rafforzato la corruzione, creato uno stato clientelare, hanno rafforzato i legami tra potere politico e economia e hanno lasciato incontrollata l’evasione fiscale”. Alexis Tsipras al parlamento di Strasburgo, luglio 2015.

“Il paese è pieno di risorse. La ripresa è già cominciata”
”Abbiamo mostrato la nostra dignità al mondo e all’Europa. Questa battaglia porterà molti frutti”. “Dopo la prima revisione ci sarà la ristrutturazione del debito come richiesto anche dallo stesso FMI. È questo che mi permette di vedere la luce alla fine del tunnel”. Alexis Tsipras al parlamento greco, luglio 2015

“Pensiamo al futuro dei nostri figli”
”Abbiamo scelto un accordo che non ci piace, ma necessario per restituire un futuro al nostro popolo”. Alexis Tsipras al parlamento greco, luglio 2015

Controlliamo adesso la presenza dei due principali marker del Cazzaro:
il capovolgimento della realtà, e la negazione dell’evidenza:
“Non svendo il Paese, l‘accordo ottenuto è migliore del precedente”. Alexis Tsipras, luglio 2015

Il test è positivo.

I Nulla esistenti


Si recano nel tempio soltanto alcuni uccelli predeterminati, essenze arcaiche rese aliene dal cuore psichico di un nulla palpabile, incoerente col Nulla senziente.

Musica dalla spiaggia del paradiso | Fantascienza.com


John Ajvide Lindqvist

Su Fantascienza.com una recensione al romanzo Musica dalla spiaggia del paradiso, di John Ajvide Lindqvist. Libro particolare, con una storia che conquista già dalla sinossi:

 

Una mattina d’estate, un gruppo di ospiti di un campeggio non lontano da Stoccolma si risveglia in mezzo al nulla. Ogni cosa è stata cancellata, gli alberi, il lago, gli scogli e il chiosco, è tutto scomparso. Intorno ai villeggianti increduli – dieci persone, un cane e un gatto – c’è solo una landa desolata, ricoperta da un prato perfettamente rasato e sovrastata da un cielo blu e senza sole, così uniforme da apparire artificiale. Ogni contatto con la realtà è interrotto. Non rimane che il segnale di una misteriosa stazione radiofonica, che trasmette senza sosta le canzoni di Peter Himmelstrand, uno dei più noti cantautori svedesi di musica leggera. Musica pop a ripetizione, Abba in testa. Com’è possibile che queste persone siano finite lì con le loro roulotte? Sono state spostate oppure è la realtà a essere svanita? In questo luogo surreale, capace di scatenare le reazioni più violente e irrazionali, ogni adulto si troverà a fare i conti con gli spettri del passato. Sovvertendo gli schemi classici della “camera chiusa” della letteratura del terrore, Lindqvist non intrappola i suoi personaggi in uno spazio angusto e senza via d’uscita, ma li cala in un luogo sconfinato e senza ostacoli, da cui tuttavia è impossibile fuggire. Perché non esiste un altrove se non l’abisso altrettanto minaccioso della coscienza. Agorafobico e metafisico, Musica dalla spiaggia del paradiso si spinge nei recessi più oscuri della psiche umana, dove conflitti irrisolti e traumi insuperati prendono corpo e reclamano spietati il proprio pegno di sangue.

Credo sia quel senso spaventoso di agarofobia oscura che conquista, che non lascia scampo. Credo sia necessaria la lettura per vincere questa bellissima angoscia che prende…

 

Kipple presenta il Premio ShortKipple 2015 | Kipple Officina Libraria


[Letto su KippleBlog]

Kipple Officina Libraria vi accompagna verso le meritate ferie estive col racconto vincitore del Premio ShortKipple 2015, Nella luce, scritto da Francesca Fichera, da oggi disponibile in ebook covernell’ambito della collana Capsule.

L’interiorità luminosa e raccolta, narrata da Francesca Fichera, sostiene l’anima e la predispone a un evento oscuro, luttuoso, attraverso la radicale trasformazione dell’esistenza, in cui la perdita dell’anima affine porta, oltre il dolore, una nuova speranza per il futuro.

La copertina è opera dell’artista Ksenja Laginja.

Sinossi

Gli eventi catastrofici, spesso e volentieri, innescano forti sentimenti di vicinanza e quando un evento atmosferico si abbatte con violenza sull’esistenza della protagonista, ci si trova a riflettere sul senso di ogni cosa e desiderare accanto coloro che, più di tutti, hanno resistito alla tempesta. Cosa accadrà al passaggio del fortunale? Una vita, le sue moltitudini di incontri e un percorso dal retrogusto amaro, immerso nella profondità del sogno, ci accompagnerà in questo viaggio “nella luce”.

Estratto

Era in arrivo una tempesta.
Il cielo verdeggiava, spaccato dai fulmini e scosso dai tuoni. Tutti così sapevano che stava arrivando.
Io ero con lui, per fuggire in un luogo sicuro che sicuro non era. Scegliemmo una stanza d’albergo e lui uscì un attimo: lo persi. Ti chiamai e tu mi raggiungesti. Intanto il telefono squillava: era lui che cercava di mettersi in contatto e io non riuscivo a sentirlo, la linea gracchiava. Fuori il vento forte faceva volteggiare in aria le sedie di plastica di un locale vicino. Le foglie secche impazzivano. “Sta per succedere qualcosa di serio”, mi dicesti. Era inutile restare fra quelle quattro pareti. Decidemmo di uscire anche noi. Volevo stare accanto a lui quando sarebbe giunto il momento.

L’autrice

Francesca Fichera. Nasce nel 1988 in riva al mare. Pochissimo tempo dopo conosce i libri, il cinema e la scrittura, e decide di portarli con sé fino alla laurea con una tesi sugli adattamenti per lo schermo dei romanzi di Stephen King. Dal 2009, anno del suo esordio come critica cinematografica, collabora con diversi periodici culturali, fra cui la rivista scientifica Quaderni d’Altri Tempi, continuando a scrivere storie: una di queste, sceneggiatura per il corto di fantascienza Lv-225, debutta in anteprima mondiale al Festival di Cannes del 2013.

La collana Capsule

Capsule è la collana di Kipple Officina Libraria dedicata ai piccoli capolavori del Fantastico e della SF prettamente italiana, contraddistinti dalla rapidità di lettura e dalla qualità unita alla fruibilità, dove il basso costo di copertina rende le proposte editoriali imperdibili.

Francesca Fichera | Nella luce
Copertina di Ksenja Laginja

Kipple Officina Libraria
Collana Capsule — Formato ePub e Mobi — Pag. 13 – € 0.95 — ISBN 978-88-98953-30-1

Link

Inade – Altar To The Unknown


Echi della saga degli Inibitori, di Alastair Reynolds. L’incarnazione degli alieni nel loro pensiero più esoterico.

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

it takes a fool to remain sane

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Jakob Iobiz

Scrittore

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Paesaggi dell'Anima

Gallerie da Vinci

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: