HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per settembre 25, 2015

Non di questo continuum imperfetto


Il confronto appare smussato dalle percettibili intrinseche modifiche statiche, quando tutto il progetto architettonico muove su strali complessi artefatti, inusuali, non di questo continuum imperfetto.

Notte standard


Forsennatamente lascive nel continuo delirare scelte, le stanche esistenze si trasportano lungo assi neurali insulsi, malati, contemplati nella notte siderale standard.

Schismatrix: il capolavoro di Bruce Sterling » Self-Conscious Universe


Continuo a pensare che uno dei più intriganti, splendidi, catartici e profondi romanzi sia La matrice spezzata, di Bruce Sterling. Su Self-Conscious Universe ho trovato una rece articolata, con annessi spoiler sulla trama e qualche piccolo brano del romanzo stesso. Amare la saga della Rivelazione, di Alastair Reynolds, è perché amo La matrice spezzata, e trovo che il buon Reynolds abbia preso spunti notevoli da Sterling, ma questo lo aveva fatto anche Charles Stross, con risultati devo dire un bel po’ minori…

Su Self-Conscious Universe. Un estratto:

In Schismatrix l’umanità, se possiamo ancora definirla in questo modo, ha colonizzato l’intero sistema solare e abbandonato la Terra al suo destino. Intorno alla Luna e ad altri satelliti naturali spuntano come funghi innumerevoli stazioni orbitali, ognuna con una propria ideologia, la propria forma di stato e di governo, ma soprattutto conscia della propria fedeltà oppure ostilità verso le due principali fazioni in cui i nuovi esseri umani si identificano: i Mechanist e i Plasmatori. I mechanist modificano e potenziano i propri corpi attraverso innesti meccanici ed elettronici, spesso cambiando radicalmente il loro aspetto fisico. Quando arriva l’ora di liberarsi dei propri corpi consunti, i mechanist si affidano al mind-uploading, abbandonando il meatspace e continuando a vivere nella rete come intelligenze artificiali. I Plasmatori sono organismi pianificati le cui prestazioni fisiche e psicologiche vengono migliorate tramite modifiche genetiche, sia prima della loro “creazione” che durante la vita, e attraverso esercizi mentali; sono generalmente resistenti, hanno un bell’aspetto e sono carismatici e intelligenti. Le due fazioni sono in guerra tra loro per gran parte del libro, non semplicemente per ottenere la supremazia del sistema solare, ma per far prevalere la propria visione di evoluzione postumana sul resto della specie. La polarizzazione dell’umanità tuttavia non è omogenea né nel tempo né nello spazio: il romanzo copre un periodo di circa duecento anni (2215-2386) durante i quali coesistono una miriade di altre fazioni, sette e ideologie e i cui esponenti anche se inevitabilmente appartenenti ai mechanist o ai plasmatori scelgono di identificarsi in altro modo, principalmente a seconda dell’affinità ideologica, o non identificarsi affatto. Lo stesso protagonista, nonostante sia sia cresciuto in una famiglia mechanist e sia stato addestrato in una scuola per plasmatori, non giurerà mai fede ad alcuno. Tra le fazioni minori più importanti ci sono i cataclisti, individui che rifiutano la legge e l’autorità, i zero serotonina (o non-movimento) che si oppongono ai rapidi cambiamenti sociali e cercano di raggiungere la quiete interiore principalmente attraverso tecniche di biofeedback, i detentisti, che in seguito all’arrivo degli Investitori (una razza aliena) credono che le fazioni umane debbano cessare le ostilità per creare un fronte comune, oppure i preservazionisti, che di fronte al totale abbandono di qualsiasi forma d’arte e più in generale di cultura da parte dell’umanità, chiedono un ritorno al passato terrestre. Nell’universo postumano di Sterling a dividere gli “uomini” non sono i conflitti di classe o quelli etnici e religiosi, ma le diverse tecniche evolutive. Ogni conflitto umano ruota intorno alla tecnologia e ai rapporti con le altre specie aliene.

Frank Rothkamm – Wiener Process | Neural


[Letto su Neural.it]

Sorprende ancora Frank Rothkamm con le sue escursioni concettualoidi e oblique-ubique. L’ultima volta fu Reno a farci sobbalzare, un album muzak che nella esclusiva discografia del compositore tedesco – adesso di base a Los Angeles – certo non occuperebbe i primi posti nelle virtuali classifiche degli aficionados experimental. A Rothkamm già prima di quell’album era stato diagnosticato un forte disturbo acufenico e questo aveva stimolato nell’eclettico sperimentatore la ricerca d’un vero e proprio trattamento sonoro che potesse “mascherare” o eliminare le alte frequenze. Frank ha dovuto ammettere d’aver fallito nel trovare una cura per il tinnitus ma nel tempo trascorso ha avuto modo di sperimentare quello che lui stesso adesso definisce un metodo scientifico “psycho-stocastico”, una innovativa concezione di “no-time music”, statisticamente progettata, in modo che gli ascoltatori non possano più ricordare ciò che è stato sentito pochi minuti prima e quello che sentono sarà sempre diverso ad ogni incontro. L’uscita – sotto l’imprinting della Baskaru – è composta da ventiquattro CDs di un’ora ciascuno contenuti in un doppio cofanetto di Lucite fatto a mano, “una zona dove non c’è inizio né fine, nessuno sviluppo lineare ma solo le leggi della meccanica quantistica”. Suono, tempo e incertezza, sono queste le coordinate e nemmeno stupisce che nel titolo sia fatto riferimento a Norbert Wiener, matematico e statistico che è stato uno dei precursori della teoria dell’informazione e della cibernetica. Si parte dalle frequenze appena udibili del primo cd (sotto i 10000 Hz) e nei passaggi successivi s’aggiungono – attraverso processi formali e probabilistici – sempre nuovi elementi, fino a che – dopo la prima metà dell’opera – le iterazioni diventano progressivamente più complesse, arrivando a un tasso medio di 277 eventi sonori al secondo. La moltiplicazione esponenziale di ogni dato sonoro proietta l’ascoltatore in uno spazio metamorfico vertiginosamente più ampio di quello al quale è tradizionalmente abituato. Non si sfugge: questa è un’opera brillante e fuori controllo ed è proprio la mèsse di elementi oggettivi a impallare qualsiasi giudizio critico anche costringendo a ripensare lo stesso ruolo d’autore (come del resto è implicito in molta della più coerente musica generativa).

IL CONNETTIVISMO SU “ITALICA WRATISLAWIENSIA” | Giovanni Agnoloni – Writing and Travelling


Giovanni “Kosmos” Agnoloni ci segnala l’uscita del suo saggio Il Connettivismo: dalle premesse all’Oltre sul nuovo numero di Italica Wratislawiensia, rivista di studi italo-polacchi dell’Università di Wrocław; è inoltre disponibile sul portale Academy.edu. Lettura critica del Connettivismo assolutamente da non perdere, molto ben curata: download da non perdere…

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Fuliggine

“The books gave Matilda a comforting message: You are not alone." Roald Dahl

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Nerxes.com

– Thoughts for reflection and thinking.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: