HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per ottobre 13, 2015

NHK – Program | Neural


[Letto su Neural.it]

NHK è un progetto collaborativo avviato nel 2006 da Kouhei Matsunaga e Toshio Munehiro, entrambi artisti giapponesi che vivono e lavorano a Osaka. Kouhei Matsunaga – che sta operando sotto molti pseudonimi diversi come NHK’Koyxen, NHKyx, Internet Magic and Koyxen – insieme a fm™, questo il moniker del suo collega, hanno iniziato facendo una dub techno sperimentale piuttosto dura e guidata, agitando sequenze ipnotiche e ripetitive. Interazioni e ritmiche emergenze auditive, minimali ma più rotte, fanno adesso capolino fra i solchi in maniere ancora più astratte, contemporanee e rarefatte. È quella che si potrebbe definire “la concettualizzazione d’un suono”, articolazioni venute prima in ambiti stilistici più definiti e debordanti adesso di un approccio ancora più sintetico, artificiale e macchinico. Post-post-techno-machine sound – insomma – rigorosamente innervato da suggestioni click’n’cuts, glitches, ticchettii, frequenze e rumori taglienti come rasoi. La ricetta non sarà certo nuovissima ma la cucina è perfetta, frammista di paesaggi sonori che scorrono come battiti cardiaci, siderali fruscii, colpi sordi, scampanellii oppure ellittiche vibrazioni atonali. Ronzii elettronici e stridenti sovrapposizioni digitali, il tutto rimodulato in guisa di ritmi e intrecci tortuosi, con medesima attitudine che potrebbe derivare da suoni trovati e poi rimodellati digitalmente. Richard Chartier, i collaboratori e gli aficinados della LINE – l’etichetta di Los Angeles vanta una forte inclinazione verso le arti visive e multimediali – possono essere fieri di questa uscita, una produzione impeccabilmente congegnata e coinvolgente, scarna ma non punitiva, assai coerente e variegata nel continuum delle nove differenti tracce.

Server remoto


Il flusso si attiene alle regole sinaptiche del Nulla senziente, poi trova la via alla perfezione trascendentale e diviene estensioni senza nome, impercettibili vibrazioni quantiche di un server remoto.

Novice Art Blogger, machines interpreting art | Neural


[Letto su Neural.it]

Oggi è in costante crescita una certa platea per il “macchinico”, alimentata da progetti che interpretano i dati e li utilizzano per “dare nutrimento” ad altri sistemi (come ad esempio Google Books che è fonte preziosa di sostentamento per i servizi online di Google Corpus). “Novice Art Blogger” di Matthew Plummer Fernandez abbraccia questa scena, rinvigorendo una tradizione per la creazione di arte interpretata da macchine. In questo lavoro – infatti – le immagini e i meta-dati sono estratti dall’archivio online di arte astratta della Tate Britain, nel tentativo d’identificare specifici contenuti, producendo automaticamente i relativi post su un blog e utilizzando queste analisi per trovare altre immagini “simili”. Tecnicamente costruito intorno a un algoritmo di “apprendimento profondo” e un account Tumblr, questo procedimento dà vita ad analisi visive plausibili. Anche se il linguaggio utilizzato è relativamente semplice e gli elementi astratti ricorrenti, l’alea interpretativa – infine – gioca un ruolo decisivo nell’immaginario del lettore. Alzando la posta, sarebbe ancora più affascinante alimentare nuovamente i post tramite analisi testuali del software, alla ricerca di nuovi accidentali modelli.

Crasi


Le moltitudine espanse di coabitazione si rispecchiano terribili sul pack informativo, determinando la crasi della comunicazione.

Asmus Tietchens – Fahl | Neural


[Letto su Neural.it]

Sono tre le digitali composizioni incluse nel progetto, di lunghezza compresa fra i sei e i sette minuti, frutto d’un riciclo estenuante – “non remix” tiene a specificare Asmus Tietchens – con alla base l’idea d’una specifica domanda: “perché mettere enfasi ancora sulla creazione di musica originale” se “i nostri recenti strumenti digitali e analogici ci permettono di ricavare quasi ogni evento sonoro”? La teoria però è una cosa e la realtà invece nasconde sempre inaspettate sorprese che hanno principalmente a che fare con la capacità dell’ascoltatore di modificare la propria percezione. Comprendere una qualsiasi concatenazione auditiva – allora – è fondamentalmente una questione di orecchio, significa essere pronti ad un ascolto attivo, frutto della ricalibrazione dei nostri apparati sensoriali. Le sonorità sideree di Tietchens arrivano in una lenta progressione, ariosa e dai molti caratteri, sono agite in alcuni momenti più liquide, in altri granularmente, puntiformi o space-indotte. Alla Farmacia901, l’head honcho Fabio Perletta sarà sicuramente fiero d’ospitare un simile progetto, impeccabile sia per strutture compositive che per qualità vibrazionale, molto coinvolgente ed emotivo, ben calibrato nella successione delle sequenze, astratto ma sempre godibilissimo. Non mancano eventi ed evoluzioni più aspre o anche cupe, piccole variazioni di volume e diradate assenze, così come consonanze armoniche più complesse e risonanti. Il primo dei brani in scaletta è un crescendo lievissimo, intimo e molecolare, che quasi suggerisce l’idea di paesaggi inospitali, seguito da implementazioni ancora più sorde e penetranti, fitte di droni in cascata ed emergenze aurali più sottili e puntiformi, prima di chiudere con ancora più intricate e splendide astrazioni.

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

Be Different...Be Free !!

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: