HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per marzo 16, 2016

Posto che trovano


Mi sono divincolato dai sondaggi fisici della tua impresa, quella che mostrava i ricordi espressi in pure lettere di disprezzo che lasciavano sempre il posto che trovavano, senza mai averlo trovato.

Annunci

Stato delle cose


Isterie di massa portante si accavallano sulle parole dette in concomitanze speciali, mortali esseri di un puro carrello immorale.

I bastioni


Ho redarguito le distanze sulla strada sconnessa del comprensorio, mostrando ancorate le visure distanziali della mia psiche. Ancora una volta sono accatastato sui bastioni del Nulla senziente.

Permissioni interne


Esorcizzando le distese permeabili del tuo cristallo alieno, provochi le discordanze sulle pendenze irte del suolo. Risparmi sulle permissioni interne del dolore.

Democrazia – Storia di un’idea tra mito e realtà | Lankelot


Su Lankelot la recensione a Democrazia – Storia di un’idea tra mito e realtà, saggio di Massimo L. Salvadori. Ovvero, di come la democrazia abbia passato tutt’altro che indenne le epoche più moderne e su come si è trasformata.

Di grande interesse il capitolo dedicato all’avvento della democrazia negli Stati Uniti e in particolare alla figura di Jefferson: “considerava la marcia della democrazia quale frutto dei processi dell’istruzione, della diffusione dei lumi della ragione, della scienza e delle virtù civiche” (pp.180); mentre già agli inizi dell’800 Taylor riuscì a cogliere una serie di minacce presenti nella società americana: “il centralismo derivante dal troppo potere affidato al presidente dell’unione e alla sua amministrazione; il crescente predominio delle minoranze capitalistiche che tendevano a formare una potente aristocrazia del denaro; la manipolazione del voto popolare da parte di piccole oligarchie organizzate” (pp.182). Completano il quadro americano le parole di Tocqueville, da Salvadori considerato anche nei suoi aspetti più contraddittori, ma che, ancora una volta, mostrano una particolare lungimiranza: “nella realtà gli uomini più notevoli sono raramente chiamati alle funzioni pubbliche”. Il motivo? “Le classi inferiori, anche quando mirano al bene pubblico, non sono in grado di valutare quali siano i mezzi per conseguirlo e danno sovente fiducia ai ciarlatani” (pp.207). Sempre nel contesto americano viene ricordato il pensiero di William Graham Sumner, un convinto sostenitore del liberismo, che però denunciava “il consolidarsi del potere indebito di quella che definiva tout court una plutocrazia, la quale, facendo leva sulla speculazione finanziaria e sulla propria ricchezza, corrompeva il potere politico e lo piegava ai propri interessi al punto di mettere in pericolo la libertà” (pp.223). Parole di un liberista dell’800 che contribuiscono a sfatare la superficiale correlazione liberismo- neoliberismo, tipica di coloro che, non si sa quanto in buona fede, tendono a mettere in un unico calderone concezioni del mondo in realtà molto diverse. La storia dell’idea di democrazia giunge poi a Mazzini (“per una democrazia sociale ma pluralistica”), che nelle pagine di Salvadori appare davvero come un gigante del pensiero: secondo il patriota e filosofo italiano, fermo restando che l’individuo è sacro, che i suoi interessi, i suoi diritti sono inviolabili, “bisognava evitare di porre i diritti dell’individuo come unico fondamento all’edifizio politico, poiché ciò avrebbe significato legittimare una forma di lotta di tutti contro tutti” (pp.260). Altri passaggi dai quali si scorgono illuminanti anticipazioni del presente li troviamo nell’analisi dell’autore di “La politica come professione” e quindi del suo “capo carismatico”: “mentre esalta la figura del capo, Weber ne squalifica la figura nel caso in cui questi ceda al peccato contro lo spirito santo della sua professione, vale a dire il peccato della vanità, all’autoesaltazione puramente personale, alla rinuncia a servire una causa, cedendo al desiderio del potere per il potere: condizione che sopravviene allorché il capo non è ispirato da una fede” (pp.342).

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

multa paucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

Il Caos dentro

...che genera una stella danzante

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 27 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist ♠ Edizioni Underground? ♠ Edizioni Open ♠ Panesi edizioni 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Sabbiature Magazine

Società, costume, cultura

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: