HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

L’ateismo apostata dei nostri “grandi vecchi” – Il non-senso della vita 3.0 – Blog – Repubblica.it


Sul blog di Piergiorgio Odifreddi una riflessione su Pannella e sugli ateisti di ritorno. Da sottoscrivere, è ora che i cristiani tornino in bocca ai leoni (come dicevo a una Testimone di Geova qualche giorno fa, quando mi ha importunato coi suoi deliri).

L’ultima lettera di Marco Pannella a papa Francesco e le dichiarazioni di padre Lombardi, portavoce dello stesso papa, gettano una triste ombra sull’ateismo del leader radicale, e retrospettivamente anche sul suo anticlericalismo. La lettera, riferendosi all’azione di papa Francesco, dice infatti: “questo è il Vangelo che io amo e che voglio continuare a vivere”, e si conclude con un patetico: “ti voglio bene davvero”, in lettere maiuscole. Padre Lombardi riferisce invece che “l’onorevole Pannella diverse volte ha voluto incontrarmi proprio per testimoniare personalmente con molto entusiasmo la sua grandissima ammirazione per il Papa Francesco”.

In questo Pannella non è stato diverso da altri “grandi vecchi” della cultura italiana, da Dario Fo a Eugenio Scalfari (e, seppure di una generazione più giovane, Corrado Augias), che dopo una lunga e onorata vita di ateismo e anticlericalismo apparenti e dichiarati, si ritrovano ad abiurare le proprie posizioni laiche con due motivazioni complementari.

La prima è l’ingenua fascinazione per un papa che riesce evidentemente a irretire non soltanto il popolino sprovvisto di mezzi intellettuali, ma anche coloro che si poteva immaginare fossero intellettualmente più attrezzati a discernere il grano dal loglio nelle azioni che un gesuita compie dietro suggerimento di uno spin doctor (una combinazione, quella tra il gesuita e lo spin doctor, evidentemente vincente in un mondo mediatico: soprattutto fra i giornalisti, i politici e i commedianti).

La seconda motivazione è l’altrettanto ingenua fascinazione per il Vangelo e i suoi supposti ideali, in precedenza considerati disattesi e accantonati dalla Chiesa ufficiale, e oggi ritenuti in sintonia con l’operato e l’ideologia del nuovo papa. Questa seconda motivazione è ancora più grave della prima, perché mostra in fondo la debolezza intellettuale di quelli che, da filosofi o teologi dilettanti, evidentemente non sono mai arrivati a mettere in dubbio la supposta storicità della figura di Cristo, la supposta veridicità dei racconti evangelici e la supposta profondità dell’etica cristiana. Come se l’intera ricerca critica sul supposto Gesù storico, da Strauss a Schweitzer, e la decostruzione filosofica dei suoi supposti insegnamenti, da Schopenhauer a Russell, non fossero mai esistite.

In realtà questi “grandi vecchi” dimostrano, con le loro esternazioni recenti (non si può neppure dire “senili”, visto che risultano tutti perfettamente lucidi in altri campi), di non essere mai stati veramente atei, e in fondo nemmeno anticlericali. Perché immaginare una supposta diversità di intenti e di azioni tra i papi, al di là delle loro inevitabili e superficiali differenze caratteriali, rivela un’ingenuità imperdonabile in persone che per decenni hanno ricoperto ruoli politici e culturali di tutto rispetto, dai seggi in Parlamento ai premi Nobel (sia pure per la letteratura).

“Sventurato il paese che ha bisogno di eroi”, diceva Brecht in Vita di Galileo. Ma ancora più sfortunato il paese che si ritrova sempre ad avere, da Galileo ai nostri “grandi vecchi”, gente disposta a inginocchiarsi e ad abiurare di fronte al potere ecclesiastico. Chi perché ha paura delle macchine di tortura che l’Inquisizione gli mostra. E chi perché è disposto a svendersi per un piatto di lenticchie, nella forma di una lettera, una telefonata o un incontro con il papa.

Advertisements

1 commento»

  metalupo wrote @

Aggiungerei la paura negli ultimi giorni o la speranza di sentirsi dire che dopo tutto l’aldilà e il paradiso esistono.

Mi piace


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

the green path

… Dorothy si trova in un mondo colorato con delle piccole casette e una stradina dorata, in viaggio verso la città di smeraldo. Il mago di Oz (1939)

The Darkest Art

A journey through dark art.

Parole Loro

"L'attualità tra virgolette"

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

“Non so niente della coscienza”, disse Suzuki. ” Io cerco solo d’insegnare ai miei studenti ad ascoltare il canto degli uccelli”.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

Dungeons&Dragons

La storia di Esma cirith

mondo dolce

Food Lover.

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

La Biblionauta

Chiacchiere sui libri e altre amenità

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente di Comunicazione e ricerca sociale. Scrivo di politica ed economia, europea e internazionale, attraverso un'ottica globale dei fenomeni della società

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

L'AlTrO (lato)

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

Simone Morana Cyla Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla.

LA FLOTTA DI VEGAN

Cucina verde e ispirazioni nerd

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: