HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per giugno 11, 2016

URNA – Stairs to Abyss


Sulle scale per ascendere l’abisso, senza riferimenti geostazionari.

Hecq – I Am You


Ho camminato da solo, nella selva dell’irreale. Era freddo, tu eri con me.

Monte Cavo: gli Antichi e l’Impero delle Antenne – Nemora Nemora


Su Nemora un bellissimo articolo che narra della Via Sacra sul Monte Cavo, casa del Giove dei Latini, la montagna che sovrasta Roma da cui, in qualche modo, nacque la metropoli che sottomise tutto il mondo antico conosciuto. Il post vibra, esattamente come camminare su questo monte e sulle sue vestigia psichiche.

Monte Cavo era considerato dai popoli preromani la montagna sacra per eccellenza ed era sede del tempio di Iuppiter Latiaris, Giove Laziale, divinità massima adorata dalle popolazioni della Lega Latina e dalla Roma degli albori.
Fu il re Tarquinio Prisco (616 a.C. – 579 a.C.) a decidere di edificare sulla sua cima il santuario di Giove, il quale avrebbe costituito il riferimento religioso comune a Latini, Ernici e Volsci.
Tra gennaio e marzo qui si svolgevano le Feriae latinae, periodo in cui ci si asteneva da ogni conflitto per ascendere collettivamente verso il tempio e celebrare il padre di tutti gli dèi; erano tenuti a depositare le armi e a partecipare al pellegrinaggio tutti i delegati delle 46 città confederate latine. Inoltre, era prassi che i Consoli romani si recassero presso il Monte Albano per ringraziare Giove quando uno di essi otteneva una vittoria in guerra.
Le vestigia di questa antica tradizione sono ancora oggi custodite nella Via Sacra.
Il suo percorso aveva origine nell’Urbe e si snodava per 30 km, passando prima presso il Tempio di Diana Nemorense, per inerpicarsi poi sul versante del Monte per altri 6 km fino al raggiungimento del santuario. Questo tratto, detto anche via trionfale, si presenta oggi -dopo più di 2.000 anni- in gran parte perfettamente integro ed è ancora possibile percorrerlo seguendo i passi degli antichi calcando il basolato originale.

Incamminandosi lungo la Via Sacra si attraversa il bosco indisturbati.
Si può godere di meravigliosi scorci che improvvisamente si aprono sull’orizzonte, fino al mare, e sui laghi. Ma vale la pena gettare un occhio anche a ciò che si calpesta.
Prestando attenzione al basolato, si possono trovare delle incisioni molto particolari. Vi sono, di fatti, diversi studiosi che hanno confermato la presenza di falli scalfiti nella pietra. Si potrebbe trattare di vestigia di tradizioni religiose preromane e sopravvissute in un’epoca in cui Giove e Diana avevano già fatto la loro comparsa in vesti ufficiali.
La montagna, il picco più elevato e tendente verso il cielo, è di fatti generalmente interpretato come elemento maschile per eccellenza all’interno dei culti primitivi e non è un caso che siano proprio i promontori a essere consacrati a divinità maschili nelle pratiche pagane.
Tuttavia, nel corso delle mie passeggiate, ho avuto modo di notare anche la presenza di un altro tipo di incisioni, somiglianti a triangoli con la punta rivolta verso il basso.
Qualche chilometro più in giù, lungo le sponde del lago di Nemi, sorge il tempio di Diana Nemorense. L’acqua e gli ambienti chiusi e raccolti, per controparte, sono archetipi associati tradizionalmente al femminile.
Osservando lo spazio su un piano macroscopico e ragionando nell’ottica delle popolazioni antiche, è si nota come vi sia sempre una simmetria e un bilanciamento nel concepire il lato energetico e spirituale degli elementi naturali.
In questa prospettiva Diana -una Diana primordiale, nelle vesti di Dea Madre più che di mera dea della caccia- può ricoprire egregiamente il ruolo di controparte femminile del Dio padre di tutti gli Dèi.
Secondo la visione dello studioso Giuliano di Benedetti lo stesso Monte Cavo, osservato da Genzano, potrebbe essere interpretato come il ventre gravido di una donna il cui frutto del parto è rappresentato dal lago di Nemi e dall’area sacra del tempio di Diana Nemorensis.
Nelle culture arcaiche il triangolo e dei simboli simili alle V, entrambi stilizzazioni di una vulva, venivano utilizzati per rappresentare l’essenza generatrice della Dea Madre.
Si tratta di una semplice speculazione personale, ma chissà che non sia possibile che questo secondo ordine di incisioni non si trovi lì per rendere fertile controbilanciare l’elemento maschile, così schiacciante in un simile contesto simbolico-naturale.

FoetusDreams – Sequentia


Nascita spontanea di frattali siderali. La voce dell’inumano giunge a me.

Letum – Let Go


L’epopea di un evo dimenticato, eppure vivo inconsciamente. I morti non sono mai stati tali.

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

listen to the tales as we all rationalize

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Gallerie da Vinci

Paesaggi dell'Anima

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: