HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Massimo Pavarini – X sounds extremely mysterious | Neural


[Letto su Neural.it]

Massimo Pavarini – scomparso all’età di quarantadue anni nel 2012 – ha incarnato, senza ombra di dubbio, l’essenza stessa dell’underground musicale italiano di quella generazione: grande ascoltatore, con una passione autentica per nuovi stili e tendenze, musicista, compositore lui stesso e collaboratore di seminali gruppi elettronici ed experimental come i Marmo, i T.A.C. (Tomografia Assiale Computerizzata), Le Forbici di Manitù e Le Orbite. Fra il 1993 e il 1994 Massimo Pavarini si trasferì a Londra e pur rimanendo in similari ambiti lavorativi – ancora più internazionali e frizzanti – il suo rapporto con la musica subì una trasformazione decisiva. Le produzioni si fecero sporadiche – infatti – ed i suoi interessi si concentrarono più verso la critica e il collezionismo, indulgendo anche in un incantamento curatoriale pop e svagato. Sono i suoi amici di sempre e compagni di sperimentazioni – Andrea Landini e Manitù Rossi, insieme ad altri quali Vittore Baroni e Simon Balestrazzi, con Elisa Landini e Virna Zampolini che hanno realizzato un prezioso artwork, basato su grafiche originali, fotografie e collage – a rendere possibile l’uscita di questo cofanetto a marchio Sussidiaria, comprensivo di quattro cd che includono brani in buona parte inediti. Alea, un progetto di Massimo Pavarini in solo, composto da nove brani pubblicati nel 1980 su cassetta da sessanta minuti, occupa in toto il primo dei quattro cd, mentre nel secondo trovano posto Undici Titoli, registrazioni poi rimaneggiate anche da Le Forbici di Manitù: entrambi questi due lavori sono stati rimasterizzati e riproposti nella forma originaria. Il terzo cd raccoglie i pezzi più elettronici composti da Massimo, sei a suo nome inediti e tre ancora con Le Forbici di Manitù, mentre sull’ultimo sono riunite alcune fra le principali e più significative collaborazioni, con l’intero repertorio de Le Orbite – in buona parte dal vivo – e una scelta dei dischi pubblicati da Massimo con tutti i gruppi qui citati. Al di là del significato celebrativo alla quale questa pubblicazione giustamente assolve, è assai interessante seguire questo personale percorso creativo, intriso da tante e raffinate traiettorie, cambi di rotta e feconde illuminazioni: a sua volta una narrazione potente su come la musica entra nella nostra vita e comunque non ci lascia mai.

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

✨ Artistic spirit ✨ Freelance illustrator/cartoonist 👩‍🎨 🇮🇹 🌙 26 🔮

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti editoriali

parlo di editoria e creo eBook

sabbiature

Culture seriali

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, esoterismo. A cura di Marco Maculotti.

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

The Darkest Art

A journey through dark art.

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Questo blog è il mio taccuino personale, lo uso infatti per appuntare poesie che poi modificherò immancabilmente. Quindi siete avvertiti: quel che leggete oggi domani potrebbe essere diverso, o non esserci affatto.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

La Biblionauta

Chiacchiere sui libri e altre amenità

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente di Comunicazione e ricerca sociale. Scrivo di geopolitica ed ecologia, diritto e tematiche ambientali con un'ottica globale sulla società europea ed internazionale.

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: