HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per luglio 5, 2016

Bruno Duplant – Fictions | Neural


[Letto su Neural.it]

Similmente alle vicissitudini del terrorismo e dei grandi complotti internazionali, anche i disastri – soprattutto quelli nucleari come Chernobyl e Fukushima – sono accadimenti che attivano una sorta di memoria collettiva, d’inconscio planetario, che creano nuove narrazioni e sentimenti, spesso contrastanti, che coinvolgono l’intera scala d’emozioni che va dall’accettazione al rifiuto, a volte in maniere anche contraddittorie ed estreme. Bruno Duplant – che cita esplicitamente nelle note di copertina proprio le città fantasma di Prypiat e Futaba e che titola così le due composizioni, ognuna che occupa un lato del vinile – non ha mai visitato queste zone di esclusione, dove il tempo pare oramai una variabile fuori controllo. Da questi luoghi – tuttavia – ha voluto trarre ispirazione per una sorta d’immaginario reportage site-specific, indagando sulla relazione tra realtà e finzione, proprio in quella zona d’ombra dove è arduo distinguere se la cosa rappresentata è realmente accaduta o esistita. “Fiction come ricordo” o se preferite sonic journalism che intreccia le fascinazioni ruin porn e di attivismo ambientale e ha degli antecedenti significativi nell’indagare su aree interdette o di arduo accesso: ad esempio come nel sempre citato Sounds From Dangerous Places di Peter Cusack ma anche nelle Zones Portuaires di Eric La Casa & Cédric Peyronnet, negli Interior Field di Richard Chartier, in Stromboli di Geir Jenssen o in Storm di Chris Watson & Bj Nilsen, solo per citare alcuni dei più recenti progetti di tal fatta. I suoni utilizzati da Bruno Duplant già avevano in origine una qualche relazione con i luoghi menzionati (Prypiat e Futaba) ma sono i trattamenti successivi a creare la malia di un “mondo perduto”, in virtù degli effetti che evocano le atmosfere di persistenti radiazioni elettroniche, delle manipolazioni elettroacustiche e delle catture auditive più organiche: il tutto sapientemente calibrato allo scopo di creare potenti emozioni, risultato che il sound-artista francese centra in pieno e del quale alla Aussenraum non possono che essere fieri.

Rottura termica


Restano le mosse da consultare, in un continuo modificarsi dei termini precari fino alla definitiva rottura termica dei tuoi modi empatici.

The Obsolescence Project, The Visual Quality of being Old | Neural


[Letto su Neural.it]

Mentre l’industria sta costruendo “l’Internet delle cose”, con microchip incorporati e piccoli dispositivi negli oggetti di varie forme e dimensioni, altri oggetti industriali vengono prodotti, acquisiti e ­– nel frattempo – diventano obsoleti. La percezione di obsolescenza è relativamente personale, ma dopo un certo periodo di tempo diventa obiettiva, soggetta ad estetiche e funzionalità. The Obsolescence Project di Deanne Achong è un blog fotografico progettato per mostrare l’obsolescenza dei singoli oggetti, fotografati in isolamento o in condizioni similari. I post del blog forniscono il contesto, ma è anche possibile sperimentare la collezione come una galleria di immagini. In questo formato si dimostra come sono stati inclusi i molti oggetti meccanici e tecnologici, implicitamente commentando i media rappresentati e il loro inevitabile destino.

Radiante


Radiante, oltre le barriere psichiatriche del profondo cosmo.

Athina Karatzogianni – Firebrand Waves of Digital Activism 1994-2014: The Rise and Spread of Hacktivism and Cyberconflict | Neural


[Letto su Neural.it]

L’attivismo digitale ha esordito in contemporanea con la commercializzazione di Internet, annettendo il desiderio di estendere e materializzare la promessa di un mezzo orizzontale e democratico. Da allora si è evoluto in una direzione diversa. Athina Karatzogianni cerca di ricostruire questa evoluzione, gli eventi e le principali forze che lo hanno influenzato. L’autrice definisce quattro “onde” di escalation, analizzando gli eventi che hanno cambiato in maniera significativa le condizioni sociali e politiche, con ripercussioni dirette sull’operato degli attivisti, soprattutto nell’arena globale digitale. La prima ondata di attivismo digitale (1994-2001) è definita dai primi esperimenti di Internet a 9/11, che trasforma radicalmente l’atteggiamento di dissenso on-line. La seconda ondata (2001-2007) comprende la guerra in Iraq e la terza ondata (2007-2010) include Obama come nuovo presidente degli Stati Uniti. Il capitolo più lungo, tuttavia, è circa la quarta ondata (2010-2014), che segna un cambiamento paradigmatico discutibile, soprattutto dopo Wikileaks, la primavera araba e Occupy. Tra i suoi argomenti più sensibili vi è quello che fra i governi e le organizzazioni non-governative più maistream e cooptate ci sia probabilmente un’alleanza nel normalizzare le attività politiche in una strategia come al solito di regime. La conseguenza fatale di questo sarebbe che il conflitto si sposterà a un attacco delle infrastrutture d’informazione, dove la “mobilitazione” in rete non avrebbe più prodotto alcun risultato tangibile. Questo scenario cupo ma possibile dà l’idea di potersi realizzare se forme politiche alternative – alfine – non prevarranno.

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

J. Iobiz

Scrittore. In realtà, sono solo un personaggio di fantasia, ma di quale fantasia non ricordo più

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Television, and Music Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

corruptio pessima optimi

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana sul cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: