HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per luglio 12, 2016

Jussi Parikka – A Geology of Media | Neural


[Letto su Neural.it]

C’è una tensione senza fine tra la “materialità” dei mezzi di comunicazione e la sua infinita (personale) proliferazione, non risolta quasi per definizione. Al centro della maggior parte delle strategie di conservazione della media art, questa tensione può essere vista come una questione assolutamente cruciale, qui assai significativa per comprendere i paradossi che il digitale ha indotto rispetto a molti altri scritti basati su poco sostanziali trattazioni. Nel terzo e ultimo volume della sua esplorazione sull’ecologia dei media (dopo Digital Contagions e Insect Media) Parikka esplora questa tensione, disegnata sui seminali concetti di “deep time” e “anarchaeology”, un debito critico verso Siegfried Zielinski, cercando di sviscerare sia l’estetica che la radicalità di questa tensione. Dalla prima di queste concettualizzazioni viene lo studio sulle minuscole particelle, in particolare nel capitolo sulla polvere, un elemento estremamente simbolico della materialità e metafora di informazioni. Ispirandosi all’altra si prendono in considerazione questioni geologiche classiche, focalizzandosi sulla lenta formazione dei materiali di base necessari per costruire i nostri mezzi di comunicazione e sull’estremo futuro impatto della radioattività nei materiali contaminati. Le conseguenze politiche d’entrambi gli approcci sono sapientemente integrate in una prospettiva globale “antropocenica” e l’economia dei materiali multimediali emerge con forza. A questo proposito anche “Zombie Media”, un testo classico di Parikka scritto assieme a Garnet Hertz, viene infine aggiunto come appendice della ricerca, rafforzando gli effetti di questa tensione fra materiale e immateriale che evolve nel nuovo dualismo di geologico contro fabbricato.

An alien in this world


La fissa vacuità dell’alieno in un landscape straniero.

DAVID GILMOUR: POMPEI – LA RECENSIONE | PINK FLOYD ITALIA


Com’è stato il concerto di David Gilmour a Pompei? Su PinkFloydItalia la recensione:

One Of These Days potente, veramente potente, versione pulse. Inoltre un piccolo sospiro di sollievo, perché non l’ha proposta sempre e c’era un po’ di timore che non la facesse.
Shine On You Crazy Diamond che bella, solenne sulle tastiere di philliganes, stupenda sul solo di Gilmour, da boato sulle 4 note. I 2 sax finali di Mello, da andarlo a ringraziare sul palco….
Fat Old Sun sempre tra le mie preferite, solo finale, anche qui allungato e ispirato. Nel solo la chitarra si sentiva bene, non è stato così in tutti i concerti. Piccola e unica stecca vocale di Gilmour, di tutto il concerto.
Coming Back To Life molto bella, ma anche un po’ cambiata rispetto all’originale nei soli.
On An Island altra canzone a chi piace e a chi non piace. A me piace e tanto, anzi mi spingo più in la, per me è una delle più belle tra i suoi album solisti!

Biopunk: Zachary Quinto manipolerà il DNA per migliorare il mondo | Fantascienza.com


Cos’è il BioPunk? Su Fantascienza.com una bella spiegazione, che coinvolge Zachary Quinto (il nuovo Spock) impegnato in una serie TV modellata proprio su quelle tematiche.

…giovani scienziati che lavorano al di fuori dei laboratori delle multinazionali, nei loro garage e cucine non dissimilmente da quanto fatto da Steve Jobs e Bill Gates alle origini. Ma con una differenza: manipolare il DNA per trovare nuovi modi di migliorare la vita delle persone e soprattutto, creare soluzioni open source, ovvero immediatamente disponibili per tutti, come una coppia che ha creato una società di ricerca per la cura del cancro nella loro cucina, un team che ha sviluppato una macchina in grado di copiare il DNA o una donna che ha sviluppato un test genetico nel suo appartamento per una malattia letale che ha colpito la sua famiglia.

Il plot della serie è il seguente: Biopunk esplora il mondo sotterraneo dei bio hacker, scienziati che lavorano nei loro garage che vogliono fare per la biotecnologia quello che Steve Jobs ha fatto per l’informatica. Il loro piano è di portare la democrazia nel DNA, come internet ha fatto con l’informazione. La loro ambizione è di realizzare un organismo mai visto prima, in grado di risolvere i problemi più spinosi legati a cibo, salute, energia e protezione dell’ambiente.

Data Drops, Emotions Rendering in Liquid Colours | Neural


[Letto su Neural.it]

Varvara Guljajeva & Mar Canet definiscono il loro Data Drops come un “progetto di scultura dati”. Esso utilizza i dati di un sondaggio sulle emozioni della gente nei confronti dei dati personali utilizzati da terzi e li abbina ad un colore in base alla ruota delle otto emozioni primarie congegnata da Robert Plutchik. Prodotto in collaborazione con lo scienziato Mario de la Fuente, il lavoro mette gocce su vetrini da microscopio che sono liberi di muoversi e persino fondersi con altre gocce, grazie ai gradienti di superficie e di evaporazioni. L’interazione (perché di questo si tratta) viene registrata e gli schemi finali risultanti sono così documentati. A parte l’estetica del risultato c’è un aspetto emblematico utilizzando gocce come dati. Le gocce contengono una variabile, una quantità di liquido indefinito e in maniera similare ai big data posseggono una qualità dimensionale difficilmente sondabile. L’uso mirato dei colori potrebbe in qualche modo compensare questo, ma la struttura è progettata per lasciare i risultati emotivamente aperti.

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

J. Iobiz

Scrittore. In realtà, sono solo un personaggio di fantasia, ma di quale fantasia non ricordo più

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Television, and Music Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

corruptio pessima optimi

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana sul cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: