HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per luglio 26, 2016

In the mouth of madness | scheggetaglienti


John Carpenter in 2001

Da ScheggeTaglienti questo post che condivido, specchio esemplare dei memi folli che l’energia psichica può sollevare, senza poi saperli gestire. Se guardi  a lungo nell’abisso

I protagonisti sono seduti in un ristorante a discutere. Improvvisamente un tizio armato d’ascia sfonda la vetrina, irrompe nel locale, e comincia a massacrare indiscriminatamente chi gli si trova davanti.
In the Mouth of Madness è un film di John Carpenter del 1994 che prevede la sanguinosa disintegrazione della società, e della realtà stessa, causata dalla diffusione del seme della follia attraverso i media come un virus.

Chi ha cominciato questa guerra immaginava come potrebbe finire?

Immoralità


Immoralità tese a rendersi conto dell’energia rappresa del continuum: ecco i ricordi farsi strada nel presente rimodulato e reso viscido dal sangue esploso.

Che fine ha fatto la carne sintetica? – OggiScienza


Su OggiScienza un bell’approfondimento sulla carne sintetica, che sia disponibile presto nei nostri punti vendita, e che sia davvero cruelty-free. Un estratto:

Il primo hamburger era stato assemblato praticamente a mano, aggiungendovi gli aromi per il sapore e dei coloranti per renderlo “più rosso” (colorazione che la carne vera deve alla proteina mioglobina) e plasmandolo a formare la polpetta. Quelli del futuro potrebbero arrivare da una stampante 3D, già predisposta per stamparli nella forma desiderata. A Mosa Meat sono fiduciosi nel successo della ricerca, ma anche in un aspetto altrettanto non scontato: pensano che il pubblico accoglierà con gioia un’alternativa sostenibile alla carne tradizionale, anche se sembra uscita da Star Trek.

Il quadro proposto da Post è questo: tra qualche anno ci troveremo di fronte al banco frigo, con due possibili scelte allo stesso prezzo. Un hamburger tradizionale e uno cresciuto in vitro, in modo più “environmental-friendly” e senza la sofferenza di alcun animale. La scelta diventerà via via più immediata e la carne artificiale cruelty free sostituirà gradualmente quella che conosciamo.

Uno dei possibili punti deboli, sollevati da subito anche dalla biologa Christina Agapakis (una lettura critica interessante), era proprio la combinazione tra cruelty free e i costi per passare alla produzione su larga scala. Con particolare attenzione per il siero fetale bovino in cui crescono le cellule della carne artificiale, un prodotto secondario della stessa industria della carne che viene raccolto dai feti durante il processo di macellazione. Si tratta del supplemento più usato per le colture cellulari di cellule eucariote, alle quali fornisce ormoni, vitamine fattori di crescita e molto altro. Non solo una mazzata al cruelty free (si tratta, volendo semplificare, del sangue di vitelli mai nati), ma uno sprint notevole per i costi. Agapakis nel 2012 metteva le mani avanti con notevole scetticismo, scrivendo

“La coltura cellulare è una delle tecniche più costose e che richiedono più risorse della moderna biologia. Tenere le cellule al caldo, in salute, ben nutrite e libere dai contaminanti richiede un sacco di fatica ed energia, anche nei recipienti da 10.000 litri usati dalle compagnie biotech. Per di più, anche in questi recipienti così sofisticati, le tecnologie tridimensionali richieste per crescere delle vere bistecche -con un misto tra muscoli e grasso- non sono ancora state inventate. E non perché non abbiano tentato. Aggiungendoci il fatto che questi mucchietti di carne tridimensionali dovrebbero essere mobilizzati regolarmente con macchinari che li allunghino, sostanzialmente creando delle palestre per la carne, possiamo iniziare a capire che incredibile sfida sia la produzione di carne in vitro su larga scala”

Nelle interviste più recenti Post ha spiegato che il limite del siero fetale bovino era uno di quelli che la ricerca avrebbe superato presto, sperimentando con una serie di alternative (che sta facendo assaggiare anche a vegani e vegetariani) che non richiedessero prodotti di origine animale, ad esempio delle miscele con lieviti, aminoacidi, sali e zuccheri. In questi ultimi anni la letteratura scientifica sulla carne in vitro si è arricchita di molti contributi: se da un lato l’ottimismo rimane, perché l’idea di un’alternativa sostenibile è una “sfida etica” che sarebbe ingiusto ignorare, dall’altra la fattibilità viene ancora messa in discussione.

Leggi il seguito di questo post »

Internet Machine – GeNeTiC SinapSyS v3.0


Dal blog di Oblio, questo bellissimo video e il mood che lo sovrasta, assai cybergoth.

La fisicitá pervade il multistrato virtuale degli organici senzienti. Vite sovrapposte in codice binario liquido galleggiano sotto protezione. Backup e condizionamento. Le fragilità dell’umano si divincolano tra led ad intermittenza casuale. Silenzio. Le macchine non urlano il dolore cablato.

Solo il mare intorno, il booktrailer | false percezioni


Dal blog di Luigi Milani la segnalazione di un booktrailer che lo riguarda, assieme ad Angelo Marenzana e Danilo Arona: Solo il mare intorno. Complimenti, a tutti e tre.

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

J. Iobiz

Scrittore. In realtà, sono solo un personaggio di fantasia, ma di quale fantasia non ricordo più

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Television, and Music Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

corruptio pessima optimi

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana sul cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: