HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per luglio, 2016

Mentre l’Italia brucia, distopia nel mondo della televisione | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione del nuovo romanzo di Uduvicio Atanagi – nel circolo connettivo conosciuto anche come Leo Bulero – dal titolo Mentre l’Italia brucia. Un breve descrizione presa dall’articolo di Emannuele “Manex” Manco:

Mentre l’Italia brucia racconta il viaggio di un gruppo di personaggi televisivi caduti nell’oblio. Ex concorrenti delle trasmissioni a premi. Tronisti, partecipanti al Grande Fratello. Tutti invitati a una serata definitiva dove verranno celebrate le vecchie glorie Mediaset sotto la conduzione di Mino Laccetti, il più grande presentatore della storia. Il gruppo si ritrova per prendere un bus, ma qualcosa va storto: si percepisce una regia occulta, qualcosa di sinistro nel viaggio che stanno per intraprendere e su cui sembra estendersi l’ombra del lato più buio dell’Italianità. Un complotto ordito da poteri segreti, legato alla gestalt in briciole di un paese che sembra sprofondare in un abisso insieme ai protagonisti. Forse la meta del loro viaggio non esiste o forse stanno solo andando incontro alla morte. All’alba dei social, mentre YouTube inizia a masticare spettatori, la realtà stessa viene messa in discussione, sullo sfondo di un’Italia in fiamme in seguito alla scomparsa dell’allora premier Silvio Berlusconi.

La battaglia ai confini del mondo | ThrillerMagazine


Su ThrillerMagazine la segnalazione de La battaglia ai confini del mondo, di Ian Ross, che ha scritto una quadrilogia intitolata Il tramonto dell’Impero. Un breve descrizione:

Si tratta di una interessante ed entusiasmante serie che attraverso gli occhi di un semplice centurione romano Aurelio Casto, ci narra gli ultimi fatidici anni dell’impero romano.

Nel primo capitolo il lettore si troverà letteralmente immerso nella famosa battaglia che vide l’esercito romano, forte di venticinquemila uomini, guidato da Cesare Galerio, affrontare nelle piane dell’Armenia, l’esercito di Narsete, il grande re di Persia, composto da oltre quarantamila uomini. E’ una battaglia terribile vinta dai romani e in questa battaglia Casto con un eroico atto che gli costa la lussazione della spalla si guadagna la “torque al valore” che gli viene consegnata da Cesare Galerio in persona.

Seguiremo la marcia di Casto e di tutto l’esercito romano fino alla conquista della capitale persiana: Ctesifonte che si trovava sulla riva sinistra del Tigri.

Sette anni dopo troviamo il soldato semplice Aurelio Casto, promosso centurione, a Eburacum nella Britannia Settentrionale (siamo nell’aprile del 303 d.C.). I legionari di stanza in quella località (non sono neanche una centuria ma solo sessanta soldati) che un tempo era un forte del “vallo di Adriano”, demotivati e  abituati a passare il tempo senza fare nulla: Casto ribalta immediatamente la situazione e li fa diventare dei veri legionari romani.

Fantasceneggiati – Carmilla on line x


Su CarmillaOnLine una bella trattazione sugli sceneggiati fantastici visti in TV nell’Italia del boom economico, a cura di Valter Catalano. Per Elara, è uscito Fantasceneggiati. Sci-Fi e giallo magico nelle produzioni RAI 1954-1987, pubblicazione scritta da FantasceneggiatiLeopoldo Santovincenzo, Carlo Modesti Pauer, Marcello Rossi. Un estratto:

Noi, la generazione del baby-boom, nati fra gli ultimissimi anni ’50 e i primissimi ’60 ce lo ricordiamo ancora con un leggero brivido lungo la schiena: infrangendo il divieto di andare a letto “dopo Carosello”, una fatidica sera ci eravamo attardati troppo di fronte all’imponente schermo a tubo catodico e da quel momento i nostri sogni notturni avevano cambiato tono e registro: non si trattava più della TV dei ragazzi, dei cattivi pirati de “L’isola del tesoro” le cui voci sgraziate intonavano minacciosamente “Quindici uomini, quindici uomini, sulla cassa del morto…e una bottiglia di rum !”, non era neanche la Biblioteca di Studio Uno, quando il grande Virgilio Savona del Quartetto Cetra, tra una canzoncina e l’altra, trangugiava la fumigante pozione e si trasformava in Mister Hyde; era qualcosa di molto peggiore e perturbante: l’ombra nera e allampanata di un fantasma si era protesa su di noi e da quell’ombra fluttuante sul pavimento le nostre anime non si sarebbero risollevate Nevermore !

Belfagor, il fantasma del Louvre aveva colpito: perfino sulla spiaggia, l’estate successiva, con i coetanei non si sarebbe giocato a nascondino ma a “Belfagor”, molto più emozionante. Era il 1966, e due anni più tardi, sempre la ORTF francese avrebbe rincarato la dose passando alla RAI I Compagni di Baal, primo sceneggiato tv a parlare di satanismo e di una Parigi misteriosa ed esoterica che molto doveva (ma questo lo avremmo scoperto solo qualche decennio più tardi) al Là-Bas di J.K. Huysmans; ricordo ancora, non senza una lieve inquietudine, la voce oltretombale che accompagnava i titoli di testa a base di maschere, bassorilievi e statuette demoniache: “Baal, il demone tricefalo che regna sulla parte orientale dell’Inferno…”.

De I Compagni di Baal il bel libro di Leopoldo Santovincenzo e Carlo Modesti Pauer, non parla, ma è giusto perché Fantasceneggiati – Sci-Fi e giallo magico nelle produzioni RAI 1954-1987, pubblicato da Elara, è dedicato solo alle serie gotiche e fantascientifiche di produzione italiana e, dopo aver citato l’apripista transalpino Belfagor – così fortunato da aver scavalcato addirittura il palinsesto, passando dal secondo al primo canale in prima serata e da essere replicato per ben tre volte, nel 1969, 1975 e 1988 – non restava spazio per soffermarsi su altri prototipi stranieri. Certo i nostri sogni ed incubi infantili non si esauriscono qui, e mi piace rievocare, anche se di sfuggita, almeno la musichetta frissonnant dell’americana Twilight Zone, da noi Ai confini della realtà, imprinting irrevocabile che, come le paperette di Konrad Lorenz o i topi del Pifferaio di Hamelin, seguirò sempre, ciecamente, verso qualche pregustata elucubrazione fantascientifica…

Le conseguenze


Subdoli momenti interiori riportano la devastazione esteriore a livelli preadolescenziali: è la conseguenza del karma!

Ranghi raccolti


Dovrei prestarmi alla consueta mietitura psichica, fa strano per loro non avermi tra i loro ranghi raccolti promiscuamente.

PINK FLOYD: THE EARLY YEARS BOX SET 1965-1972 / TUTTI I DETTAGLI | PINK FLOYD ITALIA


Be’, la notizia è deflagrante, stratosferica: i Pink Floyd hanno deciso di mettere sul mercato un cofanettone di loro chicche davvero rare se non uniche, setacciando tra l’altro i loro primi anni, ovvero dal 1965 al 1972, praticamente il fulcro della loro creatività sinestetica. I dettagli su PinkFloydItalia.

I Pink Floyd, hanno finalmente annunciato l’uscita del Box Set delle meraviglie, si chiamerà THE EARLY YEARS BOX SET 1965-1972 e conterrà del materiale di valore inestimabile, per qualsiasi appassionato o collezionista dei Pink Floyd.

13669682_10209914410127608_2921993714912064816_nQuesto cofanetto, non ha niente a che vedere con le edizioni “Immersion” di qualche anno fa per i dischi storici come The Dark Side Of The Moon, Wish You Were Here o The Wall, qui si tratta in effetti del “Sacro Graal” di una delle band più influenti ed importanti del pianeta. Erano anni che si vociferava qualcosa del genere, e finalmente ci siamo, gli archivi stanno per essere aperti.

Il cofanetto sarà disponibile dal 4/11/2016 al prezzo di €488.11

A questo link è possibile effettuare il pre-ordine.

Ecco quello che includerà il box:

11+ hours Audio (130+ tracks) & 14+ hours Audio-visual material including:

• Comprehensive 27-disc box set, 7 individual book style volumes

• 20+ songs previously unreleased, 7+ hours of previously unreleased live audio performances, 5+ hours of rare concert footage, along with 5 7” singles in replica sleeves, collectable memorabilia, feature films & new sound mixes

• BBC Radio Sessions, remixes, outtakes, & alternative versions over 11 hours of audio (made up of 130+ tracks) as well as live TV performance in over 14 hours audio visual

• Previously unreleased tracks include 1967’s Vegetable Man and In The Beechwoods, which have been mixed for the first time specially for this release

• 2 historic Quad mixes (1 unreleased), plus new 5.1 mixes of Meddle and Obscured By Clouds albums

• Plus Pink Floyd’s early vinyl singles – the first 5 UK releases, (1967-68) remastered from original tapes, original sleeves / heavyweight vinyl / paper labels replicated

Appena disponibili, gli aggiornamenti col l’effettiva tracklist dei 27 Cd!

In uscita, oltre al box, anche un doppio Cd dal titolo CRE/ATION 1967-1972 che contiene varie canzoni, una sorta di “sampler” del cofanetto, al prezzo di €12.90 la cui tracklist è questa:

1. Arnold Layne (2016 Remastered Version)
2. See Emily Play (2016 Remastered Version)
3. Matilda Mother (2010 Remix) [2016 Remastered Version]
4. Jugband Blues (2010 Remix)
5. Paintbox (2016 Remastered Version)
6. Flaming (BBC Session, 25 September 1967)
7. In The Beechwoods (2010 Mix)
8. Point Me At The Sky (2016 Remastered Version)
9. Careful With That Axe, Eugene (Single Version) [2016 Remastered Version]
10. Embryo (From ‘Picnic’)
11. Ummagumma Radio Ad (Capitol US)
12. Grantchester Meadows (BBC Session, 12 May 1969)
13. Cymbaline (BBC Session, 12 May 1969)
14. Interstellar Overdrive (Live At The Paradiso, Amsterdam, 9 August 1969)
15. Green Is The Colour (BBC Session, 12 May 1969)
16. Careful With That Axe, Eugene (BBC Session, 12 May 1969)

Disco: 2
1. On The Highway (Zabriskie Point Remix)
2. Auto Scene Version 2 (Zabriskie Point Remix)
3. The Riot Scene (Zabriskie Point Remix)
4. Looking At Map (Zabriskie Point Remix)
5. Take Off (Zabriskie Point Remix)
6. Embryo (BBC Radio Session, 16 July 1970)
7. Atom Heart Mother (Live In Montreux, 21 November 1970)
8. Nothing Part 14
9. Childhood’s End (2016 Remix)
10. Free Four (2016 Remix)
11. Stay (2016 Remix)

Moreno Andreatta, il “matemusicista”: l’intreccio pitagorico tra numeri e melodie – Repubblica.it


Da Repubblica la segnalazione di un musicista che intreccia mirabilmente l’arte sonora con la matematica. Come? Scopriamolo leggendo l’articolo su Moreno Andreatta; un estratto:

Ma lei, Moreno Andreatta, 45 anni, appena promosso direttore di ricerca Cnrs all’Ircam di Parigi, soprannominato “matemusicista” per la sua capacità di studiare i rapporti fra matematica e musica, si sente l’erede di Pitagora?
“Pitagora è il primo nome che viene in mente quando si parla dei rapporti fra matematica e musica. Ma ha figure equivalenti anche nella tradizione cinese, araba e turca. Un po’ tutte le civiltà si sono interessate a questa disciplina. Noi europei abbiamo ripreso a farlo da una ventina d’anni, soprattutto in Francia. Prima come divertissement. Ma ora ci stiamo appassionando sul serio. Una composizione può contenere problemi matematici assai interessanti”.

Problemi di che tipo?
“Problemi relativi alla rappresentazione delle note su uno spazio geometrico. Non è un caso che nel medioevo la musica fosse inclusa nel quadrivio insieme ad astronomia, geometria e aritmetica. E che qualche secolo più tardi si cercasse di risolvere un problema geometrico (come passare su tutti e sette i ponti di Koenigsberg una volta sola) che è un dilemma anche per i compositori di musica: come passare attraverso ogni tonalità una volta sola per trovare gli intervalli più consonanti”.

Le distanze


Dislocazioni prese in un turbine semantico di eccellenze, poi rimangono i ricordi sulle distanze mai dichiarate.

Obsoleta


Rimangono da studiare soltanto alcuni particolari, poi la definizione quantica si rivelerà come una colossale deviazione dell’umano, la definitiva perdita dell’innocenza obsoleta.

Tormenti estatici


Il gioco delle ombre si palesa nei tuoi tormenti estatici.

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

J. Iobiz

Scrittore. In realtà, sono solo un personaggio di fantasia, ma di quale fantasia non ricordo più

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Television, and Music Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

corruptio pessima optimi

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana sul cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: