HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per ottobre 2, 2016

4D


A perdita d’occhio nel gorgo delle quattro dimensioni.

Le tue stesse occorrenze


Trascino il tuo cadavere psichico lontano da quello fisico, perché altrimenti riconosceresti in me le tue stesse occorrenze.

Distrazioni sulfuree


Distrazioni sulfuree in un contesto di pura essenzialità scalena, riduzioni fuori contesto di estrazioni psichiche che tormentano il kernel della propria personalità.

Poi Classicità


La licenziosità dell’essere surreale è sfociata poi nella Classicità.

Il demone che entra nelle nostre case – Carmilla on line


CarmillaOnLine è sempre più pregno di suggerimenti, sociali, culturali e d’ingegno. Anche oggi si supera con questa segnalazione di un inedito di Bram Stoker: La via del vizio. Un compendio di mood gotico e romantico.

Dracula lo conosciamo tutti, molto meno l’inventore della sanguinaria creatura delle tenebre: lo scrittore irlandese Bram Stoker. La fama dell´autore è indissolubilmente legata al protagonista del suo famoso capolavoro, Dracula appunto, capostipite di tutti i succhiasangue della moderna letteratura horror.
È difficile immaginarsi un altro personaggio nato dalla penna e dal pensiero dello scrittore. Ora però è arrivato Jerry O’Sullivan, il protagonista del breve romanzo La via del vizio, scoperto solo nel 1983 da Richard Dalby, libraio antiquario, scrittore ed editore. L’opera è stata tradotta in italiano da Elisa Bolchi e pubblicata dalle Edizioni della Sera. Il romanzo è uscito per la prima volta sul settimanale dublinese “The Shamrock”, a puntate e sotto il titolo di The Primerose Path nel 1875.

Jerry O’Sullivan vive a Dublino, è un onesto lavoratore, padre di tre figli, felicemente sposato con Katey. L’ambizione lo porta ad accettare, contro il volere della famiglia, un’offerta di lavoro come carpentiere teatrale a Londra. Quella che crede una grande opportunità di carriera si rivela tuttavia un crescente baratro di miseria, malattia, abiezione morale e violenza. L’uomo precipiterà negli abissi dell’alcolismo e trasformerà gli ambienti familiari in autentici luoghi dell’orrore.
L’orrore questa volta non giunge dall’esterno, dalla presenza di una creatura delle tenebre. L’orrore viene da dentro. Ancora prima che la famiglia si trasferisca negli oscuri vicoli di Londra, Jerry percepisce il Male che si sta avvicinando – come quando in Dracula Lucy avverte l’arrivo del vampiro: “Il dolore di Katey si faceva sempre più pesante poiché non aveva nessuno con cui condividerlo; e Jerry sentiva che stava calando un’ombra fra di loro. Non comprendeva che si trattava dell’ombra del suo desiderio egoista, di quello spettro del futuro che si stava frapponendo tra loro.”

Splendori oscuri, che s’intersecano con le condizioni sociali del popolo dell’epoca, una cura inedita a questi particolari da parte di Stoker.

Nelle ultime pagine del romanzo Jerry accusa la moglie di essere lei a far svegliare il suo demone interiore. L’emergere del Male ha delle analogie con il Faust, dove lo sdoppiamento della personalità viene più volte evocato: Faust sente dentro di sé la tentazione demoniaca che poi si oggettivizza nella figura di Mefistofele. Il carattere duplice del Male nel romanzo di Stoker è evocato da un disegno di Mr Parnell, unico vero amico di Jerry: “Sulla strada stavano camminando due viaggiatori, seduti entrambi su un cavallo, un povero ronzino. Uno di essi indossava stivali e speroni, un corto cappotto, un cappello malconcio, che celava lineamenti spettrali, perché il volto non era che uno scheletro. L’altro, che era a cavalcioni, era vestito come i romantici tedeschi amano vestire il proprio demone quando scende sulla terra, con calzoni corti e scarpe a punta e un lungo soprabito svolazzante, e un cappello con visiera e piume di gallo. Sul braccio portava un cesto pieno di bottiglie”.

Nella sua curatissima introduzione, Elisa Bolchi colloca il romanzo nella tradizione del “gotico vittoriano”, dove l’orrore non è più situato in ambientazioni esotiche come nel gotico classico (castelli, rovine, boschi, conventi). In questo modo l’orrore diventa “ancora più morboso e terribile poiché situato sulla soglia di casa”. Si tratta di una tradizione che è arrivata fino a oggi in film horror mainstream made in Usa quali Poltergeist o il più recente The Conjuring. Del resto il Conte Dracula stesso scende dal suo castello in Transilvania per arrivare in nave a Londra dentro le case delle sue vittime, nell’intima quotidianità.

Mentre alcuni studiosi collocano La via del vizio fra i cosiddetti temperance novels, prodotti letterari di movimenti sociali che condannano l’eccessivo consumo di bevande alcoliche, Bolchi sceglie un’altra interpretazione: “Questa storia è da leggersi come una denuncia del degrado cui la società tardo ottocentesca stava andando incontro.” La rivoluzione industriale comportava lavoratori sempre più sfruttati e inclini alla ribellione. Non a caso nel romanzo è descritto uno sciopero del teatro dove Jerry trova impiego e dove subisce un incidente che lo lascia senza stipendio e assistenza sociale. Come afferma Giorgio Leonardi nella postfazione al volume: “Non va dimenticato che nel 1845 Friedrich Engels pubblica La condizione della classe operaia in Inghilterra, che anticipa di un ventennio le teorie formulate da Karl Marx sul Capitale, derivanti proprio dall’analisi esemplare della situazione inglese.”

Questo romanzo, scritto 130 anni fa, oggi è la rivelazione di un Bram Stoker, non solo inventore di Dracula, ma anche di altre mostruosità che entrano nelle nostre case.

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

listen to the tales as we all rationalize

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Gallerie da Vinci

Paesaggi dell'Anima

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: