HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

NOI COME CITTADINI, NOI COME ANONIMA: I PUGNI NELLE MANI | VERDE RIVISTA


Su VerdeRivista la terza parte de Noi come cittadini, Noi come Anonima, il racconto a puntate di Vinicio Motta. Un estratto, assai significativo:

Mi sento fuori luogo.
A questo tavolo, infatti, nelle viscere di un bunker ipertecnologico, siedo accanto a filantropi che hanno fatto e che continuano a fare la differenza.
Alla mia destra: Elon Musk e Bart Jansen.
Musk è un businessman di successo, un ingegnere, e un inventore. Un genio puro.
Jansen, invece, quando non monta pannelli fotovoltaici sui tetti, converte cadaveri di animali in veicoli controllati a distanza. In una maniera tutta sua, un genio anche lui.
Alla mia sinistra, infine, a completamento del drappello: l’agente di Anonima sotto copertura Maria Antonietta.

«Addio Francia», dice Musk consultando il suo smartphone.
«Uno di questi giorni», interviene Jansen, «ci sveglieremo e non ci saranno più democrazie da salvare… Dobbiamo fare di più! Usiamo i miei GattoCotteri!»
«Assolutamente no, i tuoi veicoli sono ancora troppo sensibili ai puntatori laser, l’Antipapa vincerebbe facile».
«Elon ha ragione», dice Maria Antonietta.
Jansen abbassa il capo, sconsolato.

È più di un’ora che proponiamo soluzioni che poi, sistematicamente, bocciamo. Dove stiamo sbagliando? Il problema, forse, è nella tipologia di piano che stiamo cercando di elaborare. Ma certo! Ci stiamo preoccupando di essere stravaganti e nulla più. L’umanità, invece, necessita di piani soprattutto efficaci. Stiamo confondendo gli obiettivi…

«Conosco quell’espressione», mi dice Maria Antonietta. «Su, ragguagliaci».
Musk, Jansen, e Maria Antonietta mi guardano incuriositi.
Mi schiarisco la gola: «Benché in ognuna delle idee proposte finora ci sia qualcosa di buono, nessuna è davvero vincente. Giunti a questo stallo, ritengo che dovremmo utilizzare i punti di forza dei nostri progetti individuali per modellare un piano che ci convinca più della somma delle sue parti… Dovremmo amalgamare l’intelligenza militare di Maria Antonietta, le ossessioni di Bart e l’avvenirismo di Elon». Lavorare come un’unica mente.
«Cosa ne pensate?» chiede Maria Antonietta agli altri.
«Io e Bart», dice Elon, «siamo troppo diversi… la riflessione di Mattia è una chimera, non un progetto. E io vivo di progetti. Tutti credono il contrario. Ma non è così. Il nostro vero traguardo, il nostro sogno, non è la sconfitta dell’Antipapa, ma il processo che ci permetterà di ottenerla. E non è ragionando come un’intelligenza unica che vinceremo. Perché la nostra vera forza non è il gruppo, ma i nostri talenti individuali. Mi spiace, Mattia: io voto contro».
«Sii sincero Elon, tu odi i gatti. Abbi il coraggio di dirlo! E risparmiaci questa trafila di sovrastrutture pseudoingegneristiche!»

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

BREAKFAST COMICS

Il fumetto quotidiano di Michele Nuzzi

Il Caos dentro

...che genera una stella danzante

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Flavio Torba

Scrittore con predilezione per l'horror.

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

Drawing artist 🇮🇹 26 ♍️ I'm an artistic spirit. 👩‍🎨 I draw, therefore I am. 📨 evelynartworks@virgilio.it 🌛🌓🌜 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti Editoriali

parlo di editoria e creo eBook

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Con me, nell’universo!

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: