HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per novembre 8, 2016

Il pasto nudo – Carmilla on line


Ancora un sublime post di Alessandra Daniela, su CarmillaOnLine. Lo riporto qui sotto, integrale, ché ne vale la pena 😉

– Posa i carciofini sottolio.
– Perché?
– Perché l’onorevole ci ha mandato in questo discount per dimostrare che una famiglia di 3 persone con un bonus di 80€ può mangiarci una settimana. Per il referendum bisogna provarle tutte – Indica il barattolo – Ma se tu cominci a prendere i carciofini a 20€ al chilo…
L’altro sgrana gli occhi.
– 20€?
– 4€ per 200 grammi. Al chilo quanto fa?
L’altro socchiude gli occhi, poi mormora
– Cazzo.
Posa il barattolo. Il collega gli indica lo scaffale di fronte.
– Prendi il minestrone in scatola.
– Ma è una poltiglia immonda.
– Costa 1€ al.pezzo.
– Lo conosco, è solo fecola che sa di terra. Fagioli ce ne saranno cinque in tutto.
– Prendilo – taglia corto l’altro. Poi pesca una confezione di biscotti dal carrello.
– Cosa sono questi?
– Farciti al cacao, s’era detto di metterci anche qualcosa di goloso per fare scena.
– Ce ne sono 22, che fanno i nostri tre pezzenti, se ne mangiano uno ciascuno al giorno? Cos’è, 7 chili in 7 giorni?
– Uno ciascuno? – Chiede l’altro, perplesso.
– 22 diviso 7 quanto fa?
L’altro aggrotta la fronte.
– Vabbè, ciao. Posa questi biscotti e prendi quelli secchi per il latte.
L’altro dà un’occhiata al carrello.
– Questo latte sarà abbastanza?
– Non possiamo prendere di più, altrimenti sforiamo. E poi il latte fa male alle ossa.
Male?
– Non le hai sentite le ultime scoperte? I latticini decalcificano le ossa.
– Ma sarà vero?
– Non fare il complottista.
– Anche il latte di soia fa male?
– Quello di soia non è mica latte, è olio. Lo chiamano latte perché nessuno comprerebbe olio zuccherato.
L’altro ne prende un brik dallo scaffale Bio.
– “30% di zuccheri in meno” – legge – Meno zucchero, e costa di più?
– La dieta deve costare, sennò non funziona. Come la psicanalisi. Posa il latte finto, i nostri pezzenti non possono permettersi la dieta. Devono accontentarsi della fame.
L’altro controlla il carrello.
– Manca anche il caffè.
– Il caffè se lo prendono al bar. Extra bonus.
– Succo di frutta?
– Quello in offerta.
L’altro legge l’etichetta.
– “Succo d’arancia 20%. Sciroppo di glucosio, conservanti, addensanti, stabilizzanti, antiossidanti, coloranti, aromi. Acidificanti: acido citrico, acido ascorbico, acido tartarico”. Manca niente?
– Il carbonato acido di ammonio – risponde il collega, indicando i biscotti secchi.
– Prendiamo anche un po’ di carne? “Noodles al pollo – legge – 90% farina, 0,5% pollo”.
– Lascia perdere quelli, prendi le cotolette da 1€.
– “Carne separata meccanicamente”. Che vuol dire?
– Carcasse macinate.
L’altro butta le cotolette surgelate nel carrello, con aria di vago orrore.
Il suo telefono emette un blip.
– Dice l’onorevole di sbrigarci – legge – che fra un’ora ha la diretta, e le serve lo scontrino.
– Abbiamo quasi finito. Peccato che non abbiano ancora firmato il TTIP, i prodotti americani costeranno ancora meno.
– E una famiglia potrà camparci una settimana?
– Mangiarci si, camparci non credo.
Spinge il carrello verso la cassa.

Fetish_III


Il sinonimo estatico si scatena usando acronimi fetish, apri le cosce mostrando il tuo kernel metamatematico di carne tremula umida calda. Oscena.

Tangentopoli nera | Mario José Cereghino e Giovanni Fasanella | Sperling & Kupfer


Fasanella_Tangentopoli neraSu BooksBlog una bella segnalazione che getta un po’ di luce – di certa non inaspettata né sconosciuta – sull’integrità morale dei gerarchi fascisti nel Ventennio, ovvero della incorruttibilità dei quadri dirigenziale dell’Italia di allora. Un estratto dell’inchiesta che è leggibile sulla pubblicazione Tangentopoli nera, di Mario José Cereghino e Giovanni Fasanella.

Il libro racconta per la prima volta, in modo organico, come la corruzione, sotto il fascismo, fosse estesa e profondamente radicata, smentendo la leggenda del regime “totalitario ma onesto”, tramandata fino agli anni Novanta dai figli o nipotini del Duce. Nel saggio edito da Sperling & Kupfer e “basato su documenti dell’archivio privato di Mussolini”, conservati a Londra, all’archivio nazionale britannico, ha spiegato Fasanella nell’intervista concessa ad Askanews:

“Sono le carte che Mussolini aveva con sé a Palazzo Venezia fino alla notte del 25 luglio 1943 e poi dopo il colpo di Stato questo immenso patrimonio che custodiva la memoria del fascismo (lettere di gerarchi, memorandum, rapporti della polizia segreta di Mussolini ed altro) subì una vera e propria diaspora. Dopo la guerra, per ben due anni, i servizi segreti angloamericani cercarono e rintracciarono tutto quello che era possibile trovare dell’archivio di Mussolini disperso, lo ricomposero e fotografarono ogni singolo documento, pagina per pagina, poi le copie le portarono in America e a Londra e l’originale lo donarono al governo italiano. Solo che in Italia ci fu un vero e proprio saccheggio”.

 Uno dei personaggi chiave del libro è Roberto Farinacci, il ras di Cremona, “definito ironicamente il ‘Robespierre in camicia nera’ nei rapporti della polizia segreta di Mussolini, perché era il più intransigente, il più moralista, il custode dell’ortodossia ideologica del fascismo e della moralità del regime. In realtà da queste carte emerge un personaggio completamente diverso, Farinacci non solo era un grande ricattatore, era uno che praticava sistematicamente il dossieraggio col quale tenne in pugno per quasi un ventennio lo stesso Mussolini, ma a sua volta era un gerarca corrotto, che aveva costruito la sua rete di potere proprio grazie alla corruzione”.

Laura Leuzzi, Stephen Partridge – Rewind Italia: Early Video Art in Italy | Neural


[Letto su Neural.it]

La media art della seconda metà del XX secolo è più vicina al corrente status post-digitale ma questo – stranamente – non è ancora stato documentato in maniera sufficiente e adeguata. Tutto ciò sembra particolarmente vero per quegli anni di transizione che vanno dalla fine degli anni Sessanta alla fine degli anni Ottanta, gli anni degli “eroi analogici” – come potrebbero essere chiamati. Questi costituiscono la cerniera tra il mondo pre-digitale e quello digitale interconnesso a livello globale mentre l’effimero d’entrambe le video attrezzature e l’hardware dei formati di memorizzazione sembra decidere il destino dei materiali originali. Non ci sono legami palpabili con le nuove generazioni e i lavori dell’epoca sono risultati difficili da comunicare e da condividere (negli ambiti artistici e non). Il sommarsi di tali questioni ha posto seri problemi quando si trattava di ricostruire questo fondamentale periodo nella storia della media art e il risultato rende evidente perché quello che è documentato in questo libro risulti essere particolarmente prezioso. Finanziata dall’Arts and Humanities Research Council (AHRC), UK, la pubblicazione favorisce il recupero di documenti spesso rari sulla vivace scena della video arte italiana di quel periodo, includendo informazioni sugli studi di produzione, i luoghi delle azioni, i curatori e gli artisti, ma anche sul rapporto con gli ospiti internazionali e i loro interventi. L’incapacità di qualsiasi comparabile istituzione italiana ad abbracciare questo compito la dice lunga, insieme con il problema di avere una metodologia accettata ma “straniera”. Il tutto aggiunge valore a questa ponderosa antologia, per lo più unica nel suo genere e che sicuramente beneficia di una prospettiva non locale. Anche se molto è stato incluso ci sono ancora alcune aree che non sono state esplorate e che si spera – in un volume futuro – verranno trattate approfonditamente.

Suggendo i frattali


Suggendo i frattali si generano nuovi memi matematici.

Poetarum Silva

- Nie wieder Zensur in der Kunst -

Mareducata

Chi volete che io sia?

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

Tesla Afterburner and the Infinite Sadness

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

Giuseppe Travaglini

Musica, cinema e altro

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: