HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per dicembre 14, 2016

Sfocature


I risvolti facciali si prospettano oltre le perversioni del continuum.

Lankenauta | Noleggio arche, caravelle e scialuppe di salvataggio


Su Lankenauta una recensione a opera di Giovanni “Kosmos” Agnoloni a Noleggio arche, caravelle e scialuppe di salvataggio, un saggio storico sui miti di Riccardo Ferrazzi che indaga sul senso di colpa e la correlata emozione della ribellione. Un estratto della rece:

Il concetto di fondo (ben sottolineato anche dal Prof. Giuseppe Panella nella prefazione) è quello di ribellione, naturalmente correlato al senso di colpa: l’uomo non sa spiegarsi le disgrazie della vita, e allora – proprio come un bambino – pensa di aver fatto qualcosa di male. Male che identifica con la propria ribellione a un ordine naturale che, proprio per giustificare il destino infausto che l’ha travolto, ricollega alla sfera divina. Ecco dunque il mito del diluvio, che per così dire sintetizza la Δίκη (Dike, Giustizia) degli dèi, che colpisce il mondo dopo l’atto (o gli atti) di ὕβϱις (ybris, tracotanza) compiuti dagli uomini. Ed ecco anche il mito della guerra tra Zeus e i Titani, e quello della violazione del divieto posto a Prometeo, col suo conseguente terribile castigo. Ma l’elemento della trasgressione è naturalmente presente anche nel mito dell’Eden, metafora della voglia dell’uomo di conoscere e sperimentare, lasciando la sicurezza di un antro protettivo – il paradiso terrestre è interpretabile come un grembo materno – per immergersi in un mondo impregnato in ogni sua parte del rischio della morte.

Contraltare di questa rappresentazione mitologica delle origini è il “mito” dell’inferno e del paradiso, presente già in alcune culture precristiane e fatto proprio da Platone nel mito di Er (raccontato nel dialogo La Repubblica), probabilmente mediante un tramite pitagorico. Poi, col mito di Agamennone che, pur di raggiungere Troia, dovrebbe offrire in sacrificio sua figlia Ifigenia, ma uccide invece una cerva (parallelo del mancato sacrificio di Isacco da parte di Giacobbe, nella tradizione ebraica), la trasgressione all’ordine divino viene in qualche modo istituzionalizzata. E nella stessa vicenda del matricidio di Oreste contro Clitemnestra, dipinta in modo diverso dai tre grandi tragediografi Eschilo, Sofocle ed Euripide, si passa dall’istituzionalizzazione della giustizia, sottratta ai principi eterni di Δίκη – rispetto ai quali l’uomo è un mero esecutore – e ricondotta al livello civile e giudiziario (penso alle Eumenidi di Eschilo), mentre emerge un potente sostrato di passioni umane, ormai di per sé degne di attenzione. Entriamo dunque nella sfera della poesia, ovvero l’esplorazione dell’animo dell’uomo, con tutte le sue contraddizioni.

Leggi il seguito di questo post »

Recensione al Premio Kipple 2016 – Freakshow, di Pee Gee Daniel | Kipple Officina Libraria


[Letto su KippleBlog]

Bella recensione su Amazon al Premio Kipple 2016, Freakshow, di Pee Gee Daniel, a cura di Massimo Tivoli:

Romanzo vincitore del premio Kipple 2016 non tradisce le aspettative del lettore. L’autore narra in modo ricercato e pittoresco l’avventura del circo Korallo. Su un avamposto spaziale del satellite Europa giunge un singolare baraccone di strani artisti: il Freak Show. Artisti per necessità e non per vocazione, i membri del Freak Show fanno sfoggio delle loro più raccapriccianti deformazioni per pochi spiccioli. Ma la speranza di un messia dei Freak, Uincio Uancio, inizia a diffondersi tra i reietti sociali che animano il Freak Show. La quotidianità dell’abominevole circo e la vita dei suoi mostri umani verrà stravolta quando Uincio Uancio, da mera speranza, si tramuterà in autentica realtà. Una storia di cinismo, diversità, riscatto sociale, ipocrisia, duro realismo, narrata con toni talvolta sarcastici e ironici, talvolta cinici e spietati, abbracciando una carrellata di differenti punti di vista, e regalando al lettore una storia travolgente da leggere tutta di un fiato. Un ritmo dinamico che tiene il lettore costantemente immerso nella vicenda e nell’intricata sequenza di eventi che la caratterizza, fino alla scoperta del mistero che si cela dietro il messia dei Freak. Rivelazione che lascia il lettore sorpreso e che suggella definitivamente l’indiscusso valore narrativo dell’opera dell’autore.

In breve, vi ricordiamo le note salienti di quest’opera che sta già cominciando, dopo pochi giorni dall’uscita, a suscitare parecchi consensi:

Nel Sistema Solare, nei pressi del satellite Europa, uno strano carrozzone si aggira per allietare la vita grama dei coloni: è il Circo Korallo, composto da una masnada di freak che cercano di sbarcare il lunario come possono. La prospettiva di un riscatto sovrannaturale animerà improvvisamente l’intera comitiva dei fenomeni da baraccone e ogni cosa non sarà più come prima.
Pungente ironia e precisione nel trasportare il lettore su quel mondo lontano, che potrebbe essere stato o essere ancora il nostro terrestre, delineano uno scenario tragicomico dove il possibile è esattamente ciò che avviene anche nelle nostre esistenze; Desolation Road, l’opera scritta da Ian McDonald, è la prossima verosimile fermata di un treno che passa per i luoghi attraversati dal Circo Korallo.

Pee Gee Daniel | Freakshow
Copertina di Ksenja Laginja

Kipple Officina Libraria
Collana Avatar — Formato ePub e Mobi — Pag. 208 – € 1.95 — ISBN 978-88-98953-67-7
Collana Avatar — Formato cartaceo — Pag. 200 – € 15.00 — ISBN 978-88-98953-68-4

Link

Presentazione di Pulphagus®, Premio Urania 2015, domani a Firenze con l’autore Lukha B. Kremo


Domani 15 dicembre alle ore 18.00 a Firenze, presso il caffè letterario “La Cité” (B.go San Frediano 20R) Giovanni “Kosmos” Agnoloni presenterà Lukha B. Kremo, editore di KippleOfficinaLibraria e autore di Pulphagus®, romanzo vincitore del Premio Urania 2015: chi può vada, perché l’occasione è ghiotta e gustosa.

What is rising, fracking the public perception | Neural


[Letto su Neural.it]

La fratturazione idraulica (Fracking) è già famosa come una delle più devastanti pratiche per l’ambiente utilizzate per l’estrazione degli idrocarburi dal suolo. Si iniettano grandi volumi di acqua ad alta pressione nel terreno per spaccare le pietre e facilitare il flusso di gas di scisto e petrolio. Al di là della siccità, inusuali attività sismiche sembrano essere direttamente indotte dal fracking. What is rising è un’opera concepita da Art-Act (Gaspard e Sandra Bebié Vélerian) che affronta i rischi e le paure di questa pratica. Gli artisti hanno usato trascrizioni di terremoti come grafici e poi tradotto questi in dati che alimentano una composizione sonica e sensoriale. I sismografi sono stati modificati al fine di eseguire i dati e i grafici dei terremoti in tempo reale. L’opzione di mostrare il fenomeno precisamente e di amplificarlo come suono è anche organizzata poi in una performance. L’invisibile rischio indotto dagli esseri umani risuona pienamente fra il documento elaborato in maniera scientifica e gli effetti acustici che evocano il senso di una possibile catastrofe.

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

Be Different...Be Free !!

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: