HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per gennaio 1, 2017

Peso delle ombre


Il peso delle ombre delinea percorsi sinaptici estremi, modifiche del sensorio acuto interiore.

Annunci

I nerd salveranno il mondo | BooksBlog


Su BooksBlog la segnalazione di un libro di Fulvio Gatti, I nerd salveranno il mondo, interessante perché si continua a rivalutare la subcultura Nerd. Un estratto:

I nerd hanno smesso da tempo di essere una minoranza rumorosa del panorama culturale eppure latita, nel nostro Paese, una saggistica specifica in grado di spiegare come una certa cultura pop sia diventata se non egemone, quantomeno mainstream. A dare il proprio contributo alla definizione di questa “cultura viva, contemporanea e in grado di raccontare chi siamo e dove viviamo” ci pensa Fulvio Gatti con il saggio I nerd salveranno il mondo in uscita in questi giorni per Las Vegas Edizioni. Prioritario è l’identikit del nerd ovverosia di chi è “esperto e promotore di quell’insieme di personaggi, serie e franchise, soprattutto di provenienza fumettistica, chiamati ‘cultura pop’”. Si sta parlando di chi riesce a muoversi con disinvoltura nei mondi di Harry Potter, dei supereroi Marvel e Dc Comics, nei territori oscuri de Il Trono di Spade e de Il Signore degli Anelli, nella galassia lontana lontana di Star Wars.

Se altrove questi universi sono da anni oggetto dei cultural studies e di riflessioni come quella seminale di Frederic Martel in Mainstream, in Italia questo tipo di cultura stenta a essere recepita come tale dagli intellettuali che restano impantanati in una logica critica che declassa il genere non comprendendone le potenzialità di fotografia del presente.

Da ora si può ufficialmente licenziare per profitto – Arte&Cultura


Licenziare perché si cerca più profitto? Ora la questione fa giurisprudenza, è possibile perseguire il profitto a scapito dei dipendenti. Iperliberismo a nastro, per la gioia di pochissimi. Su FanPage.

Forse forse qualche dubbio circa il logoro storytelling delle magnifiche sorti e progressive delle “riforme” e del tempo finalmente libero dalle dittature assassine potrebbe insorgere. Forse forse qualcuno potrebbe anche cominciare a mettere in discussione la grande narrazione neoliberista della libertà universale e degli infiniti benefici per tutti della libera concorrenza. A favorire il ritorno del dubbio socratico potrebbe essere anche, tra l’altro, la lieta novità di questo fine 2016. Da oggi il profitto diventa giustificato motivo di licenziamento.

Et voilà la nuova orrenda fattispecie di licenziamento riconosciuta per la prima volta nel nostro ordinamento da una sentenza della Corte di cassazione (sentenza n. 25201 del 7 dicembre 2016). Avete capito? Vi è chiaro il punto? Siamo davvero al di là del welfare, del diritto del lavoro e finanche della dignità minima riconosciuta ai lavoratori. È finita un’epoca.

E continua imperterrita, a ritmo travolgente, la marcia di deemancipazione ai danni dei lavoratori e delle classi più deboli. Con simmetrico rafforzamento del potere neo-padronale delle aziende multinazionali e delocalizzatrici gestite dagli apolidi signori del globalismo senza frontiere e senza diritti: che ora anche in Italia potranno lasciare a casa i lavoratori in nome del Vangelo del profitto e del sacro dogma della competitività internazionale, il valore più alto del nuovo pantheon neoliberista; il valore al confronto del quale diventa davvero poca cosa la vita dei lavoratori nonché la loro dignità.

Il profitto viene prima, e tutto il resto ne diventa una variabile dipendente. La tendenza in atto è tragicamente confermata: un’ondata di regresso, deemancipazione e miseria per tutti. La neolingua egemonica e manipolante chiama tutto questo “progresso”, “cambiamento”, “evoluzione”. E – quel che è peggio – viene accettata e passivamente subita da coloro i quali tutto l’interesse avrebbero a respingerla al mittente e a tornare a chiamare le cose con il loro nome: sfruttamento in luogo di flessibilità, possibilità per il forte di massacrare il debole in luogo di competitività. Tornare a chiamare le cose con il loro nome, ma poi anche rovesciare la grande narrazione dominante che, come un mantra, ci ripete che dal 1989 siamo finalmente tutti liberi.

PINK FLOYD: COSA CI ASPETTA NEL 2017 | PINK FLOYD ITALIA


[Letto su PinkFloydItalia]

Prima di tutto vorrei ringraziare tutti i frequentatori del blog, siete fantastici: grazie dal più profondo del mio cuore… e BUON ANNO A TUTTI!!! Cosa aspettarci dal 2017 “Floydiano”?

Partiamo con le uscite sicure: ci saranno le singole pubblicazioni dei 6 volumi del box THE EARLY YEARS 1965-1972, ancora però non si conoscono le date di uscita. Si continuerà con le imminenti ultime due uscite il 20 Gennaio di The Final Cut e A Momentary Lapse Of Reason in versione vinile remastered 180 gr. Il 13 Maggio segnerà l’apertura della tanto attesa mostra The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains che si terrà al Victoria and Albert Museum di Londra: ad accompagnare la mostra anche un libro ufficiale già prenotabile da Amazon a questo link, ed è il primo libro mai prodotto con il pieno accesso all’archivio dei Pink Floyd.

Sul fronte David Gilmour c’è molta attesa per le pubblicazioni del suo “Rattle That Lock World Tour 2015/2016“: sul programma venduto durante il tour c’è scritto chiaramente che le date filmate ufficialmente sono state quelle di Wroclaw in Polonia, e l’anfiteatro di Pompei. Se per il concerto in Polonia, trasmesso in diretta Tv e facilmente reperibile online non c’è nessuna informazione per una pubblicazione ufficiale, al contrario il live in Pompei uscirà almeno in formato Dvd/Bluray. La data di uscita al momento non è certa: si parlava di fine 2016 ma l’uscita del Box Early Years avrebbe fatto slittare i piani fino a primavera 2017, in particolare si parla del mese di Marzo. Non è esclusa una pubblicazione in formato Cd (magari all’interno della confezione con il video) o addirittura in Vinile. Dal nostro lettore ben informato “Mihalis 66” veniamo a sapere che non è esclusa neppure una pubblicazione su Cd dalle registrazioni effettuate durante le ultime 5 date alla Royal Albert Hall di Londra del 23, 25, 28, 29 e 30 Settembre 2016.

Per quanto riguarda Roger Waters per ora di ufficiale c’è il tour “Us+Them” in  Nord America che terrà impegnato Roger dal 26 Maggio al 28 Ottobre 2017, al momento ancora nessun annuncio di date in Europa, ma non mancheranno di certo, potete stare tranquilli! In più sembra davvero matura durante il 2017 l’uscita dell’attesissimo nuovo album di inediti da Amused To Death del 1992: dalla pagina ufficiale Instagram di Roger infatti possiamo vedere che questi mesi lo vedono protagonista in studio di registrazione. Al momento però nessuna data ufficiale di uscita.

Concludo con un rumors che da in uscita per fine anno 2017 la versione in Blu Ray definitiva del Live in Pompei dei Pink Floyd: la parte video sarà finalmente in alta definizione (perchè quella uscita nel box “The Early Yers”, anche sul disco bluray, contiene il video a bassa risoluzione, come un Dvd), mentre la parte audio sarà costituita dalla traccia Dts 5.1 surround, magari anche corretta dalle sbavature ascoltate da chi ha comprato il box uscito a novembre 2016. Il tutto dovrebbe essere accompagnato da qualche nuova immagine recentemente ritrovata, come “Chit Chat with the Oysters”.

Nuovo inizio


Sulle ali del Fantastico, a iniziare di nuovo.

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: