HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Giovanni Lami – Bias | Neural


[Letto su Neural]

Pubblicata dall’etichetta inglese Consumer Waste, quest’ultima uscita del ravennate Giovanni Lami – artista del suono e musicista a suo agio con paesaggi sonori e concetti di suono-ecologia – subito ci sorprende per l’esplorazione delle potenzialità timbriche dei nastri magnetici. Il tema ci riporta ad un’avanguardia vintage, essendo stati i registratori a nastro il medium d’elezione nella ricerca sonora per diversi decenni. Giovanni Lami inizia proprio da alcuni nastri magnetici, sepolti in tre siti diversi in Austria, Grecia e Italia: su questi scarti, riadattati e utilizzati su diversi registratori a nastro – principalmente un paio di Nagra IV-SJ – ricostruisce una crepitante, silenziosa e spuria narrazione. È stata proprio la terra fangosa che ha degradato in maniera fuzzy il materiale ferromagnetico e il supporto in plastica del nastro, sebbene non sappiamo esattamente – perfino consultando il booklet allegato – se l’autore abbia assemblato molte registrazioni o se abbia manipolato quei reperti in modo rispettosamente “autoctono” (elaborando cioè precisi montaggi da nastri che provengono solo da uno specifico dissotterramento). Nelle sedici pagine del risographed booklet invece – risograph è un sistema di stampa digitale ad alta velocità che fu creato negli anni ottanta principalmente per grandi volumi di fotocopie e stampa ­– fanno bella mostra gli stilizzati scatti dell’autore, anche fotografo, immagini alle quali sono accompagnati i lapidari ma ieratici testi di Francesco Bergamo. “Queste matasse imprevedibili tessiture polifoniche che si svolgono contro la pace del respiro” dice Bergamo, ed in ognuno dei suoi testi ci sono più parole cancellate ad arte che non siamo riusciti a distinguere. Forse in questo risiede gran parte della poesia dell’intera opera, non solo quello che ci è dato percepire ma quello che non è più riconoscibile, quello che è andato perso, che è consunto e svilito, parte della vera natura di tutte le rappresentazioni: “resti” che “non sono più umani che animali, radici, piante, minerali”, rovine della modernità e del decadimento qui voltate in una dimensione parallela di suoni.

Annunci

No comments yet»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

✨ Artistic spirit ✨ Freelance illustrator/cartoonist 👩‍🎨 🇮🇹 🌙 26 🔮

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti editoriali

parlo di editoria e creo eBook

sabbiature

Culture seriali

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, esoterismo. A cura di Marco Maculotti.

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

The Darkest Art

A journey through dark art.

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Questo blog è il mio taccuino personale, lo uso infatti per appuntare poesie che poi modificherò immancabilmente. Quindi siete avvertiti: quel che leggete oggi domani potrebbe essere diverso, o non esserci affatto.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

La Biblionauta

Chiacchiere sui libri e altre amenità

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente di Comunicazione e ricerca sociale. Scrivo di geopolitica ed ecologia, diritto e tematiche ambientali con un'ottica globale sulla società europea ed internazionale.

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: