HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per febbraio 14, 2017

Nebbia liminale


Sontuoso di un corpo da indovinare, nella nebbia liminale dei sensi.

Migrantes – Mostra interculturale d’arte | Daniele Cascone


Dal blog di Daniele Cascone – storico illustratore per il Connettivismo – la notizia dell’ennesima Mostra cui l’artista ragusano partecipa; alcuni dettagli:

Prende vita nel territorio ibleo un’iniziativa di grande prestigio: la mostra interculturale d’arte “Migrantes”, a cui la Cattedra di “Dialogo tra le culture” di Ragusa collabora attraverso la sua consulenza scientifica.

Trentanove artisti professionisti, anche giovani talenti; ragazzi coinvolti in diversi centri di accoglienza; dipinti, fotografie, sculture, testimonianze video con canti, poesie e danze: questi i soggetti e le loro produzioni all’interno di un percorso che diventa metafora esistenziale.

“Siamo tutti migranti!”, si direbbe affermando la dimensione del viaggio che accomuna tutti gli esseri umani di passaggio sulla terra. Se da un lato, infatti, le migrazioni presentano un risvolto che dice necessità, dramma sociale, conflitto, disuguaglianze, sofferenza, povertà, dall’altro mostrano all’uomo la sua anima profonda: l’essere un pellegrino sulla terra in cerca di una totalità, di una forma di pienezza e di realizzazione. E pongono una serie di domande: chi siamo? In cosa occorre radicarsi? Come costruire nuove forme di cittadinanza nella pluralità di culture?

Dire migrazione, oggi, significa affermare anche integrazione: non come vuoto slogan politico, ma come impegno che accomuna ormai i cittadini tutti della terra, costringendoli a rinnovare la consapevolezza del proprio credo, dei propri valori, delle proprie tradizioni.

E allora se dallo spazio sociale si passa allo spazio interiore e dall’interiorità si passa all’agorà della polis e alla cittadinanza globale, perché non chiedere all’arte di offrire un’interpretazione adeguata del complesso fenomeno? Un’arte capace di connettere i nessi dell’esistenza umana, di esprimerne il senso, esalarne bellezza…

Estuary


Sul filo della solitudine siderale, incarnata.

Adeus, Epic Audio Failures | Neural


[Letto su Neural]

I piccoli fallimenti sono parte della nostra esistenza quotidiana ma quando accadono nella musica, immediatamente assumono un differente significato. Nella sua installazione “Adeus”, Joao Costa utilizza due lastre di metallo, una in d’ottone e l’altra di rame, con la notazione musicale espressa in guisa di trattini incisi. La canzone rappresentata è “Valsa de Euridice” – il walzer di Euridice – del famoso poeta brasiliano e musicista Vinicius de Moraes. Una serie di sensori elettronici scansiona le lastre, leggendole e suonando il brano. Quando finisce l’incisione, si muovono avanti e poi di nuovo indietro. A un certo punto i sensori iniziano a malfunzionare; tuttavia, questi gradualmente ritornano in sincronia dopo un po’, dando vita a un lungo e meno prevedibile loop. L’intero meccanismo parafrasa i fallimenti e i momenti culminanti della storia classica di Orfeo ed Euridice, ma anche formulano un sistema per il quale gli insuccessi e la bellezza auto-riparatrice possono essere intesi in maniera universale, esattamente come la stessa storia che ispira tale mitologia.

The erotic void


Le olografie divengono estasi trasparenti.

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Foglie da collezione, cm 12 x 12 x 3 - By Mayoor

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

My Alethεiα

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

mondo dolce

Food Lover.

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente di Comunicazione e ricerca sociale. Scrivo di politica ed economia, europea e internazionale, attraverso un'ottica globale dei fenomeni della società

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

L'AlTrO (lato)

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

Simone Morana Cyla Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla.

LA FLOTTA DI VEGAN

Cucina verde e ispirazioni nerd

Lezioni Sul Domani

Blog di Fantascienza

Salvatore Leone

Il vizio dell'aria

la Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

Antares666's Weblog

Just another WordPress.com site

Dimensione Visiva Personale

.....semplicemente quello che vedo e niente più

Indice di lettura

Fantastico e immaginario

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: