HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per febbraio 15, 2017

Kremo riceve avviso di garanzia: “Su di me solo fango dei cieli” | NAZIONE OSCURA CAOTICA


[Letto sul blog della NazioneOscura]

Lukha B. Kremo riceve un avviso di garanzia dalla Ragioneria di Stato Italiano che gli contesta irregolarità redditoriali dell’ordine di milioni di centesimi di euro. Il presidente, sorridente, ha dichiarato: “Sono sereno, su di me solo fango dei cieli”.

PINK FLOYD: THE EARLY YEARS – THE INDIVIDUAL VOLUMES | PINK FLOYD ITALIA


Come segnalato dal blog PinkFloydItalia, il box Pink Floyd The early years, fino a ora venduto in blocco, verrà scisso e proposto singolarmente. Ecco il dettaglio:

Come largamente anticipato, è stata resa nota l’uscita dei singoli volumi contenuti all’interno del box set “The Early Years 1965-1972”: la data di uscita è il 24 Marzo 2017, per coloro che non hanno potuto acquistare il box intero a causa del prezzo o per coloro interessati solo a particolari anni della carriera dei Pink Floyd, questa è un’ottima notizia. Questi singoli volumi sono ripartiti negli anni 1965-1967, 1968, 1969, 1970, 1971 e infine 1972. Ciascuno di essi sarà esattamente uguale alla versione che si trova all’interno del mastodontico cofanetto con una selezione di memorabilia nascoste in parte dell’imballaggio pieghevole ad eccezione di un adesivo sulla copertina che mostra il contenuto del singolo volume.  Non sarà pubblicato invece, come volume singolo, il cofanetto “CONTINU/ATION” che resterà un’esclusiva del box-set integrale. È stato recentemente reso noto che l’idea per i titoli dei cofanetti è stata di Roger Waters, per dare una visione in cui la band era in quel particolare punto della loro carriera.

Il prezzo è di circa €44 a volume. Qui di seguito i link ad Amazon.it

CAMBRIDGE ST/ATION 1965-67 – GERMIN/ATION 1968 – DRAMATIS/ATION 1969 – DEVI/ATION 1970 – REVERBER/ATION 1971 – OBFUSC/ATION 1972

1965-1967: CAMBRIDGE ST/ATION – 2 CD / DVD / Blu-ray

Copre il periodo degli esordi dei Pink Floyd con Syd Barrett. All’interno demos, singoli non contenuti negli album originali, tracce inedite come “Vegetable man” e “In the beechwoods” (in un nuovo mixaggio), registrazioni tratte dalle BBC sessions e da un live a Stoccolma del 1967. Il DVD/Blu-ray include performances TV, materiale filmato dagli archivi dei Floyd e memorabilia.

1968: GERMIN/ATION – CD / DVD / Blu-ray

Questo volume si focalizza sul periodo seguente l’abbandono di Syd Barrett, quando i Pink Floyd scrivevano ancora brani “singoli” ma nello stesso tempo sviluppavano il loro stile personale e più basato sulla musica strumentale. Ci sono brani non entrati negli album, più una sessione di registrazione fatta nei Capitol Records studios di Los Angeles recentemente riscoperta, BBC sessions e altre tracce. Il DVD/Blu-ray contiene il promo clip di “Point me at the sky” restaurato recentemente, alcune performances  televisive internazionali e una selezione da altri show TV.

1969: DRAMATIS/ATION – 2 CD / DVD / Blu-ray

Nel 1969 i Pink Floyd svelarono la loro produzione di “The Man” e “The Journey” un live concettuale in 2 parti che copriva un periodo di 24 ore tra sogno, risveglio e altre attività. Non fu mai pubblicato in questa forma ma alcune canzoni vennero utilizzate nella colonna sonora di “More” e in “Ummagumma”. Questo volume contiene quindi registrazioni live di questo progetto fatte ad Amsterdam e presso la BBC di Londra ma include anche delle bonus tracks tratte da “More” che non furono incluse nell’album “More” ma vennero utilizzate nel film, in più altri brani come una delle prime versioni di “Embryo” tratta da “Picnic”, un sampler della Harvest. Il materiale video contiene 20 minuti delle prove di “The Man/The Journey” fatte alla Royal Festival hall, dirette da Anthony Stern con brani come “Afternoon (Biding My Time)”, “The Beginning (Green is the colour)”, “Cymbaline”, “Beset by creatures of the deep” e “The end of the beginning” (l’ultima parte di “A saucerful of secrets”), più altre performance live di quel periodo.

1970: DEVI/ATION – 2 CD / 2 DVD / Blu-ray

Alla fine del 1969 e nella prima parte del 1970 i Pink Floyd registrarono e mixarono il loro contributo alla visione alternativa della società americana di Michelangelo Antonioni: “Zabriskie point”. Tre brani furono pubblicati nella colonna sonora dell’album e altri 4 nella versione expanded CD del 1997. Mai pubblicati in un solo album dei Pink Floyd, questo volume contiene tutte le versione remixate e aggiornate del materiale audio di “Zabriskie point”. Nello stesso anno la band ottenne il suo primo posto nella classifica UK con “Atom heart mother”, una collaborazione con Ron Geesin, che prevedeva un’orchestra e un coro, nella versione DVD troviamo il Quad mix originale. Il materiale video contiene un’ora intera di registrazioni per la TV KQED di San Francisco più estratti dalla storica performance di “Atom heart mother” e materiale della TV Francese filmato al festival di St.Tropez.

1971: REVERBER/ATION – CD / DVD / Blu-ray

Nel 1971 i Floyd registrarono “Meddle” che conteneva il brano “Echoes”, una facciata intera dell’LP da molti considerato il brano che fece da fondamenta per “The dark side of the moon”, e quindi una parte importantissima del loro percorso. In questo volume troviamo parti dei demo originali di questo periodo importante, oltre alle BBC sessions. La parte video offre la versione originale mai pubblicata di “Echoes” in Quad Mix oltre a materiale live inedito del 1971 che include brani da uno spettacolo fatto insieme a Roland Petit e il suo corpo di ballo di Marsiglia.

1972: OBFUSC/ATION – 2 CD / DVD / Blu-ray

Nel 1972 i Pink Floyd viaggiarono a Hérouville, a nord di Parigi per registrare agli studi Strawberry nel castello della città. In 2 settimane indimenticabili scrissero e registrarono “Obscured by clouds” la colonna sonora del film “La vallée” di Barbet Schroeder. Lo stesso anno pubblicarono il film “Pink Floyd Live at Pompei” in cui la band si esibisce senza pubblico nello storico anfiteatro romano di Pompei. Il materiale video include la performance di “Live at Pompei” editata in nuovi mix audio 5.1 più materiale registrato per la TV Francese e dai concerti tenuti al Brighton Dome nel giugno 72 più ulteriori performance con il balletto di Roland Petit.

Lynn Hershman Leeson – Civic Radar | Neural


[Letto su Neural]

Grazie al cielo abbiamo ancora grandi mostre personali che producono ampie monografie di artisti importanti, senza dover fare affidamento soltanto sul gusto e l’economia degli editori. Questo lussuoso catalogo ZKM sull’opera di Lynn Hershman Leeson, prodotto dopo la sua mostra retrospettiva, è il più completo finora sull’artista, che finalmente – per il suo lavoro – ha ottenuto un tanto atteso riconoscimento pubblico. La provocatoria media artist ha prodotto opere d’arte che sono spesso più coerenti e pertinenti, se paragonate a quelle di gruppi radicali di breve durata, ma senza alcun bisogno di urlare, per sottolineare la cosa. La sua maniera di trattare temi come l’identità, la sorveglianza e le questioni biologiche è unica, e in entrambe le sue opere – ironiche o rigorose – quello utilizzato è un vero e proprio approccio femminista. Tra queste opere vanno ricordate l’interpretazione rivoluzionaria della romanzesca Roberta Breitmore, o la serie di film di fantascienza con Tilda Swinton (anche autrice di uno dei testi inclusi). Hershman Lesson ha abbracciato tecniche elettroniche e digitali, spesso utilizzando la propria struttura tecnica come parte integrante del lavoro, a volte anche prefigurando gli aspetti destabilizzanti relativi alle dimensioni digitali e di rete. C’è una natura preveggente alla base dei testi inclusi, in particolare nei suoi scritti (1984-2014) e nell’intervista che la Leeson ha condotto con Nam June Paik. Questo libro è più di una monografia; si tratta di un doveroso omaggio ad una geniale mente visionaria che ha trovato la sua strada nel mondo dell’arte, cosa alla quale la generazione di artisti post-internettiani dovrebbe guardare al fine d’imparare qualcosa.

Pierce Warnecke – Memory Fragments | Neural


[Letto su Neural]

Nato in California nel 1983, Pierce Warnecke ha lavorato per 10 anni in Francia e poi a Berlino, dove alcuni anni fa ha completato il suo corso di Meisterschüler studies all’Universität der Kunst (il Meisterschüler non può essere confrontato con il grado “Master”, piuttosto, è il massimo riconoscimento artistico per studenti particolarmente dotati), poi, infine, si è trasferito in Spagna, dove adesso ha base operativa. Memory Fragments è l’album di debutto per questo compositore e media-artista il cui focus è egualmente diviso fra ricerca audio e arti visive, forte d’un approccio sempre coerente nel modulare suoni, silenzi e texture, suoni sintetici puri, interferenze elettroniche e manipolazione d’oggetti trovati. L’artista desidera sottolineare come le due distinte parti nelle quali è suddivisa la composizione (“Hidden Beyond the Rays of Sunlight” e “As The Cold Dust of Time Settled”) siano correlate, enfatizzando che “la realtà è precisa mentre la memoria no”, infondendo allo storytelling i caratteri estetici della rimembranza. Warnecke – infatti – organizza astrazioni purissime dando vita a strutture poetiche che risvegliano immagini della coscienza e sentimenti remoti. L’ispirazione a sua volta sembra indotta da una forza che risiede nell’essere soggetto percettivo, ben conscio della matericità dei suoni, della loro duttilità e incertezza. Forme musicali che possono apparire infine anche frammentarie o senza soluzione di continuità. Eppure l’esperienza non è mai precisa come il momento originario e questo rende la memoria un volatile supporto di archiviazione, soggetto a transitorietà, con le astrazioni elettroacoustiche che coprono una vasta gamma di tonalità, a volte con soluzioni futuribili e cinematiche, glitch e calibrate distorsioni, in altri passaggi con droni, sospensioni temporali e trattamenti dalle qualità acusmatiche. L’effetto è alquanto estetizzante, un immaginario processo di trasformazione e indefinitezza che a sua volta induce a una progressiva rarefazione delle sequenze.

Nasce “Yuppi!”, la nuova collana pensata per i più piccoli! – D Editore


Segnalo questa bella iniziativa degli amici D Editore:

Dopo tanto torpore, torniamo con una meganovità: YUPPI!

Cos’è Yuppi!?
Yuppi! è la nuova collana di D Editore (curata da Maria Parafati e Valerio Valentini) dedicata ai bambini che vogliono crescere nel mondo di oggi, con curiosità e apertura!
Yuppi! è voglia di crescere, Yuppi! è curiosità, Yuppi! è scoperta, Yuppi! è capire che il mondo in cui si diventa adulti è migliore di quanto ci dicono!

Da diverso tempo D Editore si è data come missione quella di creare lettori, e non solamente di fare libri! E quindi, perché non pensare proprio a chi si sta preparando ad essere un cittadino del futuro? Yuppi! è un progetto pensato per introdurre i più piccoli ai temi dell’identità, dell’innovazione, dell’ecologia e di tanti altri temi che stanno cambiando il mondo…

E perché no? Aiutare i nostri lettori a cambiarlo, il mondo!

Che l’iniziativa abbia successo, mi piace molto quest’apertura dei nostri amici transumanisti.

sabbiature

Culture seriali

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, tradizione, antropologia del sacro, storia delle religioni, esoterismo. A cura di Marco Maculotti.

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

the green path

… Dorothy si trova in un mondo colorato con delle piccole casette e una stradina dorata, in viaggio verso la città di smeraldo. Il mago di Oz (1939)

The Darkest Art

A journey through dark art.

PAROLE LORO

"L'attualità tra virgolette"

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Questo blog è il mio taccuino personale, lo uso infatti per appuntare poesie che poi modificherò immancabilmente. Quindi siete avvertiti: quel che leggete oggi domani potrebbe essere diverso, o non esserci affatto.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

mondo dolce

Food Lover.

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

La Biblionauta

Chiacchiere sui libri e altre amenità

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente di Comunicazione e ricerca sociale. Scrivo di politica ed economia, europea e internazionale, attraverso un'ottica globale dei fenomeni della società.

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

L'AlTrO (lato)

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: