HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per luglio 5, 2017

Sei disponibile?


Alcuni tormenti sono riportati nelle lunghe estensioni dei ricordi, assegnazioni basate su asserzioni assurde proprie di questo universo regolamentato che non lasciano scampo a null’altro che illusioni, e moncature.
Sei ancora disponibile agli abissi dimensionali, che ti portano oltre il tuo limite?

Pink Floyd – Interstellar Overdrive With Frank Zappa


25 ottobre ’69. Qualcosa di unico, nemmeno raro: i Floyd suonano la barrettiana Interstallar Overdrive insieme a Frank Zappa. Da notare lo sguardo allucinato di Waters all’inizio del clip, ma tutta l’atmosfera è pervasa di magia e mito, davvero delirante.

Eymerich | Su IL MANIFESTO Mauro Trotta recensisce EYMERICH RISORGE


Bella recensione (presa da Il Manifesto) a Eymerich risorge, il nuovo lavoro del magister Valerio Evangelisti. Su Eymerich.com.

Sono passati sette anni dall’ultima apparizione dell’inquisitore Nicolas Eymerich. Sembrava che il suo destino fosse una volta per tutte segnato. Il suo autore lo aveva accompagnato fino al letto di morte e al compimento del suo fato ulteriore. Un personaggio di tale potenza, però, non può evidentemente andare in pensione facilmente. E così, Valerio Evangelisti ha deciso di riportarlo di nuovo in libreria con il suo nuovo romanzo, non a caso intitolato Eymerich risorge (Mondadori, pp. 280, euro 20). Come nel caso del suo forse più illustre predecessore ritornato dal regno dei morti, Sherlock Holmes, che ricomparve all’inizio in un’avventura ambientata prima della sua presunta fine, Il mastino dei Baskerville, anche per l’inquisitore domenicano si tratta di una storia che ha luogo ben prima della sua morte. Eppure una sorta di resurrezione avverrà nel libro e quanto narrato non potrà essere senza conseguenze per il futuro della saga.

GLI ELEMENTI fondamentali di tutti i romanzi dedicati a Eymerich, che hanno impresso una svolta fondamentale alla fantascienza non solo italiana, sono presenti in questo nuovo lavoro. Ritroviamo così quella narrazione che si dipana lungo diversi piani temporali: il 1374, epoca in cui si svolgono le vicende proprie dell’inquisitore, il futuro delle guerre con la Rache, oltre a frammenti di un testo, il Vangelo della Luna, che sarà di fondamentale importanza per l’evolversi delle vicende narrate. Ritornano, poi, personaggi già incontrati: padre Jacinto Corona, spalla, compagno quasi inseparabile, a volte alter-ego comico o mastro Gombau, «braccio» dell’inquisitore. L’antagonista del domenicano è questa volta Francesc Roma, consigliere del re d’Aragona, il quale minaccia di distruggere la Chiesa di Roma, sembra dotato del dono dell’ubiquità ed è accompagnato da prodigi ed eventi inspiegabili. Intanto Marcus Frullifer nel futuro si trova ad esporre le sue teorie fisiche rivoluzionarie ai Gesuiti che gestiscono un osservatorio astronomico, l’Occhio di Lucifero, e che sembrano voler influenzare il destino dell’intera umanità. Mentre, ancora più in là nel tempo un oscuro Magister espone alla figlia Lilith e ai suoi discepoli il dogma della resurrezione dei corpi, dimostrando come sia possibile viaggiare nel tempo oltre che nello spazio e come la morte possa non essere niente di definitivo.

SI TRATTA insomma di un Eymerich di altissimo livello, cesellato da Evangelisti con la consueta maestria nella scrittura, nell’approfondimento psicologico dei personaggi, nella strutturazione della storia. Una prova ulteriore del livello a cui può giungere quella che una volta veniva definita, con malcelato disprezzo, letteratura di genere e che spesso, ultimamente, sembra essere sempre di più l’unica vera voce a levarsi per affrontare quelle questioni più controverse e profonde che attraversano e plasmano il nostro tempo.

E forse non a caso il romanzo è ambientato, oltre che in Provenza e nel Luberon, anche nella Val di Susa, dove, come ricorda uno dei personaggi, Marcel: «Non vi sono materiali utili nelle montagne. Solo sostanze avvelenate, capaci di provocare malattie mortali. Uccidono non subito, ma nel tempo». E dove, un Eymerich quanto meno insolito arriva ad affermare: «Cristo ha anche detto di essere venuto a portare non la pace, ma la spada. E nel suo insegnamento era implicita una nozione. Uno zoppo, un sordo, un cieco sono impotenti. Ma cento zoppi, sordi e ciechi no. Se si uniscono possono dare vita alla più potente delle armate».

Intervista su FOTO Cult | Daniele Cascone


[Letto su DanieleCascone’s blog]

Su “FOTO Cult” di questo mese (numero 143, Luglio 2017) è presente una mia intervista di sei pagine, “Natura esistenziale” a cura di Loredana De Pace. La rivista è acquistabile in tutte le edicole; in alternativa è possibile richiedere gli arretrati sul sito.

“PANARCHIA” su GLI STATI GENERALI! – D Editore


Due segnalazioni prese dal blog di Emmanuele “Peja” Pilia che riguardano la nuova pubblicazione di D Editore, ovvero Panarchia, di Gian Piero De Bellis. La prima è su L’indiscreto, e si sviluppa in questo modo:

Tra i nuovi arrivi nella galassia libertaria c’è una formula che convince perché propone, finalmente, di prescindere davvero dal territorio. Prenderlo per quel che è, suolo calpestabile da genti diverse, non necessariamente coese, potenzialmente inconciliabili per religione, abitudini e idee politiche. La formula è adatta ai tempi – o forse è fortunata per via delle modalità con cui è riemersa dalle scartoffie di un botanico belga. Ed eccoci qui: benvenuta, “panarchia”. La proposta libertaria dove oltre al lasciar fare e lasciar passare, si prova a risolvere (assecondandola) la necessità di prescindere dal suolo su cui le idee circolano.

l’altra è su Gli Stati Generali, eccone un estratto:

Lo spazio che separa le idee politiche dalla loro possibile applicazione risiede nell’interpretazione che si darà di quelle idee – un po’ come un decreto attuativo serve a una legge emanata dal parlamento. Il come colmare questo gap di applicabilità è l’urgenza di qualunque interessato o curioso, si tratta della ricerca di un aggancio con la realtà. Ed è proprio ciò che ho fatto leggendo Panarchia: ne ho immaginato l’applicabilità, la congruenza con le regole vigenti e con l’etica che ne costituisce le fondamenta, così come ho pensato alle possibili criticità e le possibilità di “influenza” che un’idea simile potrebbe avere sul dibattito pubblico contemporaneo.

Argomento di frontiera, la panarchia, che configura l’anarchia come un modello diverso di sviluppo possibile, allineato ai tempi di questo postfuturo postmoderno post quasi tutto. Perché il senso di libertà si evolve, non sempre corrompendosi.

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

Duff Beer, feeling no pain / Made from Canadian rain

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Gallerie da Vinci

Paesaggi dell'Anima

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: